Genere
Guida
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
59,90 Euro
Data di uscita
12/11/2003

Mario Kart: Double Dash!!

Mario Kart: Double Dash!! Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Nintendo
Genere
Guida
PEGI
3+
Distributore Italiano
Take2 / Halifax
Data di uscita
12/11/2003
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16
Prezzo
59,90 Euro

Link

Intervista

Quattro chiacchere con i creatori di Mario Kart: Double Dash!!

Pensavate che Nintendo non avesse mai valutato di inserire una modalità online in Mario Kart: Double Dash? Siete tra le malelingue che sostengono la superiorità dei vecchi episodi della serie, per non parlare dei vecchi circuiti? O vi state ancora chiedendo come evitare le famigerate banane? A queste ed altre domande rispondono i diretti interessati!

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

A distanza di un paio di mesi dallo svolgimento "reale" di questa conversazione, scadute insomma tutte le esclusive del caso, ecco finalmente tradotto nella lingua di Dante il corposo botta e riposta cui si sono sottoposti i creatori di Mario Kart: Double Dash!! in occasione del lancio europeo del gioco, sotto il fuoco di fila delle più importanti riviste del settore. Ovviamente alcune domande sembreranno oggi obsolete, almeno a chi il gioco l'ha già finito, così come alcune risposte potranno sembrare ripetitive o lacunose, ma gli appassionati del gioco troveranno certamente numerosi spunti interessanti nascosto tra le righe di questa corposa intervista. Ringraziando Nintendo Italia per l'opportunità a noi offerta, vi auguriamo buona lettura!

Mr Sugiyama: Il mio ruolo è quello di Deputy Manager presso EAD, nella sezione Software Designing, e nel dipartimento Analysis and Development di Nintendo. Ho lavorato a svariati progetti da quando lavoro in Nintendo, a partire da Zelda II: The Adventure of Link per Super Nintendo e Super Mario Kart per arrivare a Mario Kart 64 e F-Zero GX, quest'ultimo per GameCube insieme a Luigi's Mansion, altro titolo su cui ho lavorato. Riguardo a Mario Kart: Double Dash!!, di cui parleremo oggi, il mio ruolo è stato quello di Produttore.

Mr Takahashi: Salve a tutti, io ho lavorato come Game Designer a Wave Race 64 per Nintendo 64, sono stato a Parigi per la lavorazione di Pokémon Stadium e sono anche uno dei Produttori di Mario Kart: Double Dash!!.

Mr Mizuki: Il mio ruolo ufficiale è quello di Title Section Manager presso EAD dove lavoro normalmente come progettista. Ho lavorato su parecchi giochi in passato tra cui Pokémon Stadium 2 per Nintendo 64 e Luigi's Mansion per GameCube, in veste di Assistente Game Designer. Adesso occupo il ruolo di Direttore nel team di Mario Kart: Double Dash!!.

Domanda: Creare un nuovo Mario Kart deve essere un compito di non poca importanza. E' difficile trovare il perfetto equilibrio tra creare un gioco tradizionalista che soddisfi i fan e realizzare invece qualcosa di completamente nuovo, ma che potrebbe rovinare una serie di così grande successo?

Mr Mizuki: Si, è stato un compito veramente difficile, soprattutto perché si trattava di venire fuori con un gameplay che soddisfacesse gli attuali fan della serie di Mario Kart, ma con delle aggiunte che piacessero anche agli amanti dei Mario Kart più classici. Ma ancora più difficile è stato cercare di attrarre i giocatori che non hanno mai provato Mario Kart in vita loro. Così ho voluto che tutto quanto concernesse il gameplay fosse il più semplice possibile. Questo è stato certamente uno degli compiti più difficili tra quelli che ho ricevuto.

Domanda: E' possibile che il particolare stile grafico di Miyamoto, molto semplice e colorato, abbia in qualche modo limitato le vostre ambizioni in quel comparto? Graficamente parlando, pensate di aver apportato qualcosa di nuovo a questo gioco?

Mr Takahashi: Innanzitutto non credo che Mr. Miyamoto desideri, o ci costringa a utilizzare, una grafica colorata e semplicistica. Mr. Miyamoto ci fornisce un sacco di idee ed opinioni ed è nostro compito pensare al modo migliore per conciliare tutte queste differenti opinioni. In altre parole, limitando il discorso alla grafica, la risposta è no, non abbiamo subito alcun tipo di limitazioni, né da parte di Mr. Miyamoto né da parte di altri. Siamo effettivamente liberi di esprimerci con qualunque tipo di grafica.

Domanda: Visto il successo del gioco in rete, avete mai considerato la possibilità di realizzare una modalità online, o qualche altro tipo di connettività con il Game Boy Advance?

Mr Sugiyama: Certamente sapete che il gioco in LAN è stato implementato in Mario Kart: Double Dash!! e Nintendo non cesserà mai di studiare e valutare le tecnologie emergenti. D'altro canto, le attuali infrastrutture di rete non consentono di utilizzare giochi di questo tipo in modo soddisfacente. Abbiamo anche parlato, in passato, della possibilità di inserire la connettività col Game Boy Advance, ma siamo giunti alla conclusione che Mario Kart: Double Dash!! non si prestava a nessuna idea di connettività e abbiamo deciso di non inserire alcuna opzione di questo tipo nel gioco.

Domanda: Sempre riguardo Mario Kart, potreste spiegarci perché Nintendo è così restia a innovare maggiormente i tracciati, realizzando solo versioni aggiornate delle vecchie piste, che sono eccellenti, ma che qualcuno potrebbe anche trovare un po' monotone?

Mr Mizuki: Senza dubbio abbiamo inserito una buona varietà di tracciati in Mario Kart. Ma soprattutto abbiamo fatto in modo che molte persone potessero giocare insieme ed in modo piacevole.

Domanda: Nel corso della sua storia sono state fatte molte aggiunte al gameplay originario di Mario Kart, ma alcune sono state tolte, come per esempio la possibilità di evitare le banane e l'uso della piuma. Vorrei chiedervi in base a cosa avete deciso quale caratteristica lasciare in Double Dash!! e quale rimuovere.

Mr Mizuki: Se sei il miglior giocatore di Mario Kart sai benissimo come evitare gli effetti delle banane. Ma è anche vero che è abbastanza difficile per un giocatore alle prime armi scansare le banane, e questo può portarlo facilmente ad essere eliminato dalla gara. In altre parole, l'esistenza di un modo per evitare le banane può allargare il divario tra l'abilità di un giocatore veterano e quella di un principiante. In Mario Kart: Double Dash!! abbiamo cercato di restringere questo divario e così abbiamo tolto quell'elemento che lei ha detto. E, allo stesso modo, se confrontiamo tutte le caratteristiche inserite in Mario Kart: Double Dash!! con quelle dei passati episodi della serie, è possibile notare come siano state selezionate solo quelle che consentivano di ridurre il divario tra i principianti e i veterani. Ovviamente, man mano che si prende familiarità col gioco, si ha modo di migliorare, ma abbiamo cercato di ridurre quel divario in modo che anche nelle sfide tra principianti e veterani ciascuno abbia la possibilità di divertirsi.