Genere
Picchiaduro
Lingua
Italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 69,98
Data di uscita
18/2/2011

Marvel vs. Capcom 3: Fate of Two Worlds

Marvel vs. Capcom 3: Fate of Two Worlds Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Capcom
Sviluppatore
Capcom
Genere
Picchiaduro
PEGI
12+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
18/2/2011
Data di uscita americana
15/2/2011
Lingua
Italiano
Giocatori
2
Prezzo
€ 69,98
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

Marvel vs. Capcom 3: Fate of Two Worlds si trova nelle ultime fasi di sviluppo su PlayStation 3 e Xbox 360 con l’obiettivo di colpire gli scaffali dei negozi il 18 febbraio. La versione testata ai fini dell’articolo è quella per la console Microsoft.

Multiplayer

Come per ogni beat’em up, l’aspetto multigiocatore sarà di vitale importanza. Oltre a permettere di sfidare un secondo combattente in carne e ossa sulla stessa console, Marvel Vs Capcom 3 comprenderà più modalità online. Al di là dell’inclusione delle License Card, un profilo dettagliato in cui viene presentato il proprio stile di combattimento in base a come si è definito a seguito delle proprie imprese, i dettagli sono ancora scarsi, ma visto l’eccellente lavoro svolto da Capcom in Street Fighter IV e Super Street Fighter IV in merito del netcode, rimaniamo assolutamente fiduciosi per quanto riguarda la qualità delle partite.

Link

Hands On

Carta contro pixel, fight!

Fan service, di quello buono.

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

La schermata di selezione ospitava poi altri 12 possibili slot, verosimilmente destinati ai lottatori sbloccabili nella modalità principale e a personaggi da ottenere attraverso gli inevitabili e già annunciati contenuti scaricabili a pagamento. Si parla quindi di Jill Valentine e Shuma-Gorath e magari anche dei vociferati Haggard, Galactus e Taskmaster. I rappresentanti Capcom di cui abbiamo potuto vestire i panni nella versione provata erano Wesker, Chris, Trish, Amaterasu, Arthur, Morrigan, Spencer, Dante, C.Viper, Tron, Zero, Chun-Li, Ryu, Viewtiful Joe e Felicia. Il cast di beniamini Marvel era composto invece da X-23, Wolverine, Captain America, Thor, Super-Skrull, M.O.D.O.K., Iron Man, Spider-Man, Deadpool, Hulk, She-Hulk, Magneto, Storm, Doctor Doom e Dormammu. Tornano dunque svariate facce note e irrinunciabili per la serie, affiancate da alcuni combattenti che Niitsuma si è portato da Tatsunoko vs. Capcom (Zero da Mega-Man e Viewtiful Joe dall’omonima e mai dimenticata saga di Clover), mentre il quantitativo di volti inediti ammonta a più di un terzo del totale. Scopriamoli nei paragrafi che seguono.

BITMAP, CEL SHADING, GENTE BENVENUTA E GENTE UN PO’ MENO

Tra i nuovi personaggi della software house di Osaka che fa piacere incontrare in questo contesto c’è sicuramente Arthur, il protagonista smutandabile della mitica serie Ghosts’n Goblins. Alto la metà degli altri, questo lottatore sa farsi valere grazie all’ampia gamma di armi da lancio già note nei giochi che l’hanno consacrato alla storia, come coltelli, scuri, fiaccole, lance e frecce, che il Nostro può lanciare agilmente anche in volo, compensando così il suo salto dalla parabola molto più ampia e lenta della media. Come se non bastasse, grazie a una sua Hyper, può vestire un’armatura “di livello superiore” e godere di attacchi potenziati, anche se alla fine della pacchia gli tocca poi rimanere in biancheria intima per tutto il resto dell’incontro o fino a quando non riuscirà a caricare un’altra Hyper tramite cui tornare a indossare almeno l’armatura di base.
Amaterasu è la divinità incarnata in lupo della serie Okami. Viste le sue fattezze, si rivela una combattente piuttosto particolare da usare, con un allungo limitato e mosse di base meno incisive degli altri. Da queste prime prove ci è parso il tipico personaggio che può rivelarsi problematico da affrontare quando messo in mano a giocatori che sanno gestirsi bene il dash. In termini di attacchi si risolleva pienamente grazie all’ampio set di strumenti “mistici” alla base delle sue special, come una possente spada rotante, una sorta di frusta e un repertorio decisamente nutrito di mosse basate su kanji e altre simbologie tratte dal suo mondo di carta di riso, alcuni dei quali arrecano un danno fisico, a volte proprio ingente, altri invece effetti “mediati”, che sarà sicuramente interessante approfondire.
Evitabile, a nostro parere, includere in un gioco che reca “Capcom” nel titolo il personaggio sicuramente meno “Capcom” dei recenti Street Fighter. Stiamo parlando di C. Viper, lottatrice che per estetica e impostazione di lotta più che la tradizione della casa di Osaka ci è sempre parsa rimandare a quella della rivale SNK, che come tutti i lottatori prelevati dalla saga madre si presenta qui con uno stile di combattimento simile a quello originale, e quindi a base di Amor Breaking, Thunder Knuckle, Burning Kick e Burst Dance, declinato verso l’eccesso.
Apprezzata, al contrario, l’inclusione di Spencer, il protagonista del recente Bionic Commando, che si presenta così come l’abbiamo conosciuto, anche se con i tratti ammorbiditi dal rendering simil-cel-shading. Chiaramente il suo piatto forte sono il suo braccio bionico e la sua agilità, che possono essere sfruttati in svariati modi, tra cui non si fa mancare ovviamente un lancio a mo’ di arpione con tanto di esclamazione che fa il verso a un classico del genere (“get over here!”). Solo che poi è lui ad andare verso l’avversario, solitamente con doppio un calcio volante ad altezza plesso solare.

SPLATTER E STILE

Tra gli altri nuovi volti made in Capcom, ce ne sono due legati alla serie di Resident Evil, dopo che in Marvel vs. Capcom 2 avevamo visto all’opera Jill Valentine, supportata in fase di Hyper nientemeno che dal Tyrant: Chris Redfield e il suo acerrimo nemico di sempre, Albert Wesker, entrambi riconsegnati così come li avevamo lasciati in Resident Evil 5. Il primo si presenta dunque fisicamente pompatissimo, con un modello poligonale praticamente indistinguibile dal quello del gioco di origine, a parte lo stesso tipo di smussatura simil-comic applicata a Spencer. Poco agile e tendenzialmente legnoso nella lotta corpo a corpo, da buon agente speciale Chris fa valere le sue ragioni ricorrendo a un arsenale piuttosto nutrito che comprende pistole, mitragliette, granate e sfollagente elettrificati, fino ad arrivare ai colpi di bazooka in una delle sue Hyper. Discorso totalmente opposto per Wesker, che basa il suo stile di combattimento su una velocità di esecuzione e un funambolismo fuori categoria, che ricordano parecchio lo stile di Gen di Street Fighter IV, in particolare per la possibilità di giocare anche di rimessa tramite una counter e per una Hyper “supersonica”, alla Zetsuei.
Graditissimo il debutto assoluto della saga di Devil May Cry, rappresentata dalla coppia di belli e dannati Dante e Trish. A differenza dei colleghi appena citati, il figlio di Sparda non si rifà all’ultimo episodio della serie di cui è protagonista ma a Devil May Cry 3, presentandosi quindi in versione ringiovanita, ma fortunatamente non così insopportabilmente immatura e con un naso meno triangolare.


Commenti

  1. Arit72

     
    #1
    Buono buono.
    Lo prendo di sicuro, anche
    solo per Amaterasu (e non Amaraterasu ;) ).
  2. mordred89

     
    #2
    ottimo ! avendo già i primi due e anche tatsunoko vs capcom, questo è mio di sicuro ! ma sul serio cè anche Tron ?
  3. utente_deiscritto_5167

     
    #3
    Questo picchiaduro è DIO. Mamma mia [cit.], mi esalto come un bimbo di 6 anni...
  4. AVV.

     
    #4
    niente limted per l'europa?
  5. piratiz

     
    #5
    Peccato non abbiano incluso Phoenix Wright tra i personaggi...poteva vincere tutti gli incontri a colpi di "Obiezioni"!
  6. Unbeatable Babyface

     
    #6
    piratiz ha scritto:
    Peccato non abbiano incluso Phoenix Wright tra i personaggi...poteva vincere tutti gli incontri a colpi di "Obiezioni"!
     Tu scherzi,ma Phoenix Wright era già quasi pronto per Tatsunoko Vs Capcom,ma poi è stato cassato (come Arthur).
    Quindi se tanto mi da tanto potrebbe cicciare fuori come DLC
  7. teoKrazia

     
    #7
    Arit72 ha scritto:
    solo per Amaterasu (e non Amaraterasu ;) ).


    Fixed, danke! :)
  8. Bluemoon

     
    #8
    mordred89 ha scritto:
    ottimo ! avendo già i primi due e anche tatsunoko vs capcom, questo è mio di sicuro ! ma sul serio cè anche Tron ?
     non è il tron di disney. immagino sia la tron di capcom, la ragazza col robottone di mega man.
  9. bibbi 76

     
    #9
    Mio personale must buy del 2011 assieme a Drake, spero solo che Capcom non ci mangi troppo sopra con i dlc...:asd:
  10. mordred89

     
    #10
    Bluemoon ha scritto:
    non è il tron di disney. immagino sia la tron di capcom, la ragazza col robottone di mega man.
        ah già è vero ! mannaggia che scemo ! scusa è che avendo da poco visto i due film sono ancora in quell immaginario ! si comunque ho capito di che personaggio si tratta ! lol scusate:DD:DD:DD
Continua sul forum (48)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!