Genere
Puzzle Game
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Master of Alchemy

Master of Alchemy Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Genere
Puzzle Game

Lati Positivi

  • Idea di base efficace
  • Buona longevità

Lati Negativi

  • Un po' ripetitivo sulla distanza
  • Graficamente anonimo

Hardware

Master of Magic è disponibile in digital delivery, al prezzo di €9,99, su diversi negozi online.

Modus Operandi

Abbiamo giocato Master of Alchemy grazie a un codice recensibile messoci a disposizione dal distributore.
Recensione

Una questione di alchimia

Trasformiamo la materia, con un pizzico di cervello.

di Antonio Pizzo, pubblicato il

Dopo aver tenuto impegnati gli apprendisti alchimisti su dispositivi iOS, Master of Alchemy, puzzle game sviluppato dagli italiani DarkWave Games, approda su PC (e Mac), mantenendo intatta la propria formula (e mai parola fu più adatta). Nei panni di un apprendista, intento ad imparare i rudimenti della trasformazione della materia, il giocatore è chiamato ancora una volta ad affrontare 60 livelli di gioco, per trasformare infine se stesso in un alchimista provetto.

PICCOLO CHIMICO... ANTE LITTERAM
Ognuno dei livelli di gioco che compongono la campagna in singolo di Master of Alchemy ci mette di fronte a un obiettivo simile: riempire il contenitore apposito con la quantità richiesta di una delle varie sostanze alchemiche che non tarderanno ad affluire nel livello stesso. Queste sostanze, contraddistinte da colori diversi, dovranno essere perciò guidate verso il ricettacolo predisposto ad accoglierle, sfruttando la conformazione del livello stesso, solitamente piuttosto labirintica (anche se una serie di cartelli con la freccia ci aiuterà spesso a intuire il percorso migliore), e un numero limitato di strumenti a nostra disposizione.

A volte sarà necessario utilizzare lo stesso oggetto in due modi diversi nel corso della risoluzione di un livello. - Master of Alchemy
A volte sarà necessario utilizzare lo stesso oggetto in due modi diversi nel corso della risoluzione di un livello.

A complicare ulteriormente le cose, c'è da tenere presente che ciascuna sostanza entrerà in gioco in uno dei tre possibili stati della materia: solido, liquido e gassoso, ognuno con caratteristiche fisiche diverse (il gas, prevedibilmente, tende a salire, per fare solo un esempio). Per riuscire a spedirle verso la propria meta ci sarà quindi bisogno di farle passare da uno all'altro, posizionando in maniera accorta gli oggetti che il livello ci fornirà per l'occasione. E se all'inizio si tratterà di gestire una sola sostanza in livelli piuttosto lineari, in cui la soluzione sarà immediatamente evidente, le cose inizieranno rapidamente a farsi più intricate, quando le sostanze in gioco cominceranno ad essere più di una. Queste non mancheranno infatti di mostrare la tendenza fastidiosa a interferire l'una con l'altra, o ad incrociare i propri percorsi col rischio di contaminare il contenitore di una data sostanza con particelle di un'altra, il tutto a discapito del nostro punteggio di “purezza”. Man mano che si proseguirà nella campagna, inoltre, Master of Alchemy continuerà ad inserire nuovi elementi di gioco per rendere le cose più varie, ma soprattutto ancora più cervellotiche. Inizieranno perciò a fare la loro comparsa delle pareti colorate, che si apriranno solo se colpite con la giusta quantità della sostanza corrispondente, oppure una serie di “imbuti” che possono essere attraversati in un'unica direzione, obbligando l'accorto alchimista a far compiere alle proprie adorate sostanze percorsi sempre meno intuitivi. E così via.

LA PAGELLA DELL'ALCHIMISTA
Si è detto del punteggio, e in effetti si tratta di un aspetto da non sottovalutare del gioco. Nato su dispositivi mobile e tablet, Master of Alchemy resta fedele alla formula di molti puzzle game presenti su quelle piattaforme, premiando il giocatore con una serie di medaglie alla fine di ciascun livello, evidenziando così ulteriori fattori che ne influenzano il punteggio finale. Non basta infatti “instradare” le proprie sostanze nella maniera giusta. L'alchimista professionista, che punti al massimo del risultato sotto ogni punto di vista, dovrà infatti cercare di raggiungere l'obiettivo nel minor tempo possibile, facendo contaminare il meno possibile gli elementi a sua disposizione, e evitando anche gli “sprechi”. Questo aspetto, nel caso si ambisca al massimo dei voti in ogni livello, non fa che accrescere ulteriormente la longevità di Master of Alchemy, già più che sufficiente alla luce dei 60 livelli disponibili.

Le gemme permettono di aumentare il punteggio finale, e riuscire a raccoglierle fornisce un'ulteriore sfida a chi sia a caccia della prestazione perfetta. - Master of Alchemy
Le gemme permettono di aumentare il punteggio finale, e riuscire a raccoglierle fornisce un'ulteriore sfida a chi sia a caccia della prestazione perfetta.
Dal punto di vista tecnico, il titolo di DarkWave Games, va detto, non si mette particolarmente in mostra. Se menu e interfaccia denotano comunque un discreto impegno a caratterizzare il gioco, una volta entrati nei livelli veri e propri, Master of Alchemy mostra una sostanziale mancanza di personalità. La grafica è semplice e poco varia, e gli effetti sonori fanno il minimo sindacale del loro dovere. Questo aspetto contribuisce ad aggravare una certa ripetitività di fondo, che il gioco prova a contrastare aggiungendo nuovi elementi ai livelli con discreta frequenza, ma che resta lo stesso il suo maggiore difetto. Complessivamente, siamo comunque al cospetto di un buon puzzle game, a cui manca giusto quel pizzico di “carattere” in più per elevarsi davvero dalla massa.

Voto 3 stelle su 5
Voto dei lettori
Master of Alchemy funziona. E non è certo poco per un puzzle game, genere a cui spesso basta che l'idea di base sia solida per riuscire a fare contenti gli appassionati. Alla lunga, però, le meccaniche tendono a farsi un po' ripetitive, e la monotonia della grafica di certo non aiuta.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!