Genere
Azione
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
2/2/2004

Max Payne 2: The Fall of Max Payne

Max Payne 2: The Fall of Max Payne Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Rockstar Games
Sviluppatore
Remedy Entertainment
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
Take2
Data di uscita
2/2/2004
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1

Link

Notizia

Max Payne 2: prime impressioni "eyes on"

Un "mordi e fuggi" a Monaco di Baviera per mettere gli occhi sull'attesissimo ritorno di Max Payne...

di Matteo Camisasca, pubblicato il

Per vedere finalmente in azione per la prima volta Max Payne 2: The Fall of Max Payne, lo scorso 8 settembre siamo stati invitati da Cidiverte in un delizioso loft poco lontano dal centro di Monaco (di Baviera), allestito per l'occasione da Rockstar Games secondo il contrasto cromatico fra bianco e nero che caratterizza il logo del gioco e con tanto di inequivocabile nome e cognome - "Max Payne" - inciso sulla targhetta di ottone accanto al campanello del palazzo!

Caduto il "non disclosure agreement", possiamo raccontare quanto i nostri occhi hanno visto e quanto le nostre orecchie hanno appreso, premettendo che questo è stato solo il primo incontro con l'action game in stile noir di Remedy Entertainemnt e che tante altre meraviglie di cui oggi non possiamo parlare sono già appuntate nelle pagine seguenti del medesimo block notes che ci ha accompagnato in quel di Monaco.

Partiamo dal background del gioco: l'intento degli sviluppatori è di portare sullo schermo dei nostri PC (e successivamente di PlayStation 2 e Xbox) un gioco di azione pura (non aspettatevi concessioni all'avventura in stile Tomb Raider) capace di essere al contempo un "film noir interattivo" e di narrare anche una storia d'amore, che al romanticismo tipico di questo concetto contrappone comunque le tinte fosche e dure caratteristiche del fenomeno Max Payne. L'amore sboccierà fra Max Payne e Mona Sax, personaggio femminile (giocabile?) sulla cui presenza i ragazzi di Rockstar Games hanno mantenuto il più stretto riserbo.

Dal punto di vista tecnico (e qui ci riferiamo assolutamente e unicamente alla versione PC vista in azione; su console potrebbe non essere lo stesso) il gioco colpisce anzitutto per l'introduzione di un motore fisico realistico, lo stesso "Havoc Engine" che è presente in Half-Life 2. Il paragone con lo sparatutto di Valve Software sorge spontaneo anche guardando ai volti dei personaggi e in particolare quello di Max Payne (rinnovato nei lineamenti rispetto al primo capitolo) è dettagliatissimo, con rughe, segni, palpebre degli occhi animate e un'ottima mimica facciale in bella mostra. Guardando agli ambienti, oltre alla potenziata interattività derivante dall'introduzione delle dettagliate leggi fisiche si evidenzia l'uso del "cube mapping" (riflessione dell'ambiente circostante sulle superfici lucide e riflettenti come pozzanghere o carrozzerie) e di effetti meteo come la pioggia, ben realizzata.

Sul fornte del gameplay, Rockstar Games e Remedy Entertainment hanno puntato tutto sul detto "squadra che vince non si cambia" e dunque aspettiamoci tanta, tanta, ma tanta azione a base di piombo, granate e molotow, caratterizzata da una raffinata evoluzione del "bullet time", perfezionato sia nel "modus operandi" sia nell'aspetto esteriore grazie alla collaborazione degli studios newyorkesi di Rockstar Games dove, fra l'altro è stato realizzato il "motion capture" delle animazioni. Chiudiamo lasciandovi a una carrellata di diciassette immagini, tra inedite e già viste, e ai clip video che Cidiverte ha messo online qualche giorno fa: l'appuntamento con nuovi dettagli su Max Payne 2 è rimandato ai prossimi giorni... Restate con noi!


  •  - Max Payne 2: The Fall of Max Payne
  •  - Max Payne 2: The Fall of Max Payne