Genere
Azione
Lingua
Inglese con sottotitoli in italiano
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
18/5/2012

Max Payne 3

Max Payne 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Rockstar Games
Sviluppatore
Rockstar Games
Genere
Azione
PEGI
18+
Data di uscita
18/5/2012
Lingua
Inglese con sottotitoli in italiano
Giocatori
1-16

Link

Hands On

Un trionfo annunciato?

Max, Raul e la guerra tra bande.

di Marco Ravetto, pubblicato il

TUTTI CONTRO PAYNE

Le tre modalità di gioco a cui abbiamo preso parte hanno mostrato una buona varietà di situazioni. Il Team Deathmatch (per un massimo di sedici giocatori) non ha presentato particolari innovazioni nelle meccaniche di gioco, mentre meritano una descrizione più approfondita le opzioni denominate Payne Killer e Gang Wars. Payne Killer è una modalità per otto giocatori caratterizzata dalla presenza di due squadre non omogenee che cambiano conformazione con il passare del tempo. La partita ha inizio come un normale tutti contro tutti, ma la situazione cambia in maniera drastica una volta effettuata la prima uccisione. Il primo giocatore a eliminare un avversario e la sua vittima si trasformano rispettivamente in Max Payne e Raul Passos e diventano istantaneamente il bersaglio dei restanti partecipanti alla partita. Si crea quindi una sfida due contro sei, in cui Max e Raul possono però avvalersi di alcuni interessanti extra quali un maggior numero di antidolorifici e un arsenale più potente per cercare di compensare l’inferiorità numerica. Alla morte di Max e di Raul, il loro ruolo sarà assegnato a un nuovo giocatore, stabilito in base al coinvolgimento (numero di colpi mandati a segno, aver sparato il proiettile mortale) avuto nell’uccisione dell’eroe di turno. Nel corso della partita si passa quindi in maniera istantanea dall’essere cacciatore a preda, con continui cambi di fronte che rendono l’azione ancora più interessante.

Utilizzando alcuni "burst" è possibile mimetizzarsi tra i membri del team avversario o rendere impossibile distinguere nemici e amici - Max Payne 3
Utilizzando alcuni "burst" è possibile mimetizzarsi tra i membri del team avversario o rendere impossibile distinguere nemici e amici
Il vero cuore del multigiocatore di Max Payne 3 è però rappresentato da Gang Wars, una modalità a squadre che sfrutta eventi presenti nell’avventura in single player come punto di partenza per dare vita ad avventure il cui sviluppo si modifica in maniera dinamica in base ai risultati ottenuti nel corso del gioco. Ogni partita in Gang Wars è infatti suddivisa in differenti round (cinque per la precisione), e gli obiettivi da raggiungere (difendere una postazione piuttosto che assaltarla, ad esempio) sono dirette conseguenze delle azioni compiute nelle fasi precedenti. Questo vuol dire che ogni partita offrirà elementi unici, e che sarà praticamente impossibile prendere parte due volte a un’avventura che si dipanerà in maniera identica.

IL RITORNO DI UN MITO

L’impressione ricavata dopo due ore di combattimenti è che anche nella modalità multigiocatore Max Payne 3 abbia tutte le carte in regola per garantire un’esperienza di gioco di assoluto livello. Il sistema di controllo è semplice e immediato, l’arsenale a disposizione (oltre venti modelli tra armi da fuoco e granate) sufficientemente corposo e la conformazione dei livelli offre un’elevata varietà di situazioni. Le mappe che abbiamo provato sono caratterizzate da una notevole superficie, si sviluppano su più livelli (con scale, possibilità di salire sui tetti delle costruzioni…) e sono ricche di elementi che possono essere sfruttati come ripari o come postazioni per cogliere di sorpresa un nemico. Rockstar sembra quindi essere riuscita nell’impresa di affiancare l’indole “casinara” di Max Payne a una struttura di gioco sufficientemente ricca, adattando le caratteristiche che hanno reso celebre questa serie ad un contesto completamente differente. Non ci resta quindi che attendere metà maggio per poter verificare in maniera definitiva se, come le premesse lasciano presagire, il ritorno di Max sarà un trionfo su tutta la linea…


Commenti

  1. Tiger Mask'80

     
    #1
    Odio i giochi castrati per colpa del multi,lo infilano dappertutto ormai...brucerei vivi i programmatori per questo o chi gli impone questo
  2. TrueOldGamer

    #2
    sono fiducioso in rockstar, ma non preordino ne prendero al day one...ormai sono diventato troppo diffidente dal DAYONE, poi sto fatto di far uscire il gioco prima per console e poi per pc, mi mette un po in crisi, pc o ps3?, quale delle due piattaforme godrà di maggior utenza? lo chiedo perchè sono un pò rimasto deluso dal multi di gta4 per ps3, trovo sempre poche persone
  3. YARKAN63

     
    #3
    come gioco deve essere molto bello..non vedo L ora di provarlo..
  4. batspita

     
    #4
    Secondo me deve essere bello come gioco ma ci vorrà il pass per l'online?
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!