Genere
Strategico
Lingua
Italiano
PEGI
16+
Prezzo
€ 19,99
Data di uscita
25/2/2011

Men of War: Assault Squad

Men of War: Assault Squad Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
1C Company
Sviluppatore
Digitalmindsoft
Genere
Strategico
PEGI
16+
Distributore Italiano
FX Interactive
Data di uscita
25/2/2011
Lingua
Italiano
Giocatori
1-16
Prezzo
€ 19,99

Hardware

Provato su un PC con processore Intel Core i7 a 2.8 GHz, 6 GB di RAM e scheda video GeForce GTX260 con 896 MB di memoria, il gioco si è rivelato piuttosto esigente, a dettaglio massimo, ma sempre al di sopra dei fatidici 30 frame per secondo. I requisiti hardware prevedono un processore a 2.6 GHz o superiore, 1 GB di RAM e scheda video compatibile DirectX 9.0c. Considerata la sua natura votata al multiplayer, una buona connessione a Internet è caldamente consigliata.

Multiplayer

Il gioco completo offrirà 15 nuove mappe per la modalità Skirmish, giocabile da soli o in cooperativa con altri tre giocatori, nonché varie mappe per le modalità competitive Assault Zones, Combat e Frontlines. Per giocare online è richiesto un account GameSpy.

Link

Hands On

Lacrime e sangue

Un guanto di sfida agli strateghi più hardcore.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Per tracciare la storia della serie di Men of War, caratterizzata da una certa schizofrenia nei titoli, bisogna tornare indietro al 2004, quando vide la luce Soldiers: Heroes of World War II (noto inizialmente come Outfront), a cui seguì Faces of War nel 2006, dal quale scaturì a sua volta Men of War l'anno scorso (il cui titolo originale in russo è Behind Enemy Lines 2: Desert Fox...). Non contribuisce a diradare la confusione il fatto che tutti i seguiti di Men of War già annunciati siano in realtà delle espansioni stand-alone e che non sia ancora previsto un seguito vero e proprio, del quale per altro non è che si senta molto il bisogno, in questo momento. Con la prima espansione, Red Tide, è infatti arrivata una nuova campagna delle stesse dimensioni di quella originale, mentre con Assault Squad verrà ampliato il multiplayer con l'aggiunta della modalità cooperativa Skirmish, ovvero l'oggetto di questa prima prova del gioco in versione beta. Nei prossimi mesi la serie proseguirà con la terza espansione stand-alone ambientata in Vietnam.

amici miei

La tecnologia alla base delle tre espansioni di Men of War è sempre la stessa, ma nel caso di Assault Squad lo sviluppo del gioco è stato interamente affidato ai tedeschi Digitalmindsoft, che si vantano di aver apportato numerose migliorie, oltre a tutti i nuovi contenuti dedicati agli amanti del multiplayer online. In realtà questa espansione può anche configurarsi come single-player, dal momento che la quindicina di nuove mappe in arrivo sono affrontabili sia da soli che insieme a tre compagni via Internet o in rete locale. Per questa versione beta, purtroppo, il numero di mappe e fazioni disponibili in modalità cooperativa era ridotto a due, ma vale la pena ricordare che nel gioco completo sarà possibile giocare dalla parte di Russia, Germania, USA, Commonwealth e (per la prima volta in questa serie) Giappone.

primo sangue

Per chi fosse totalmente a digiuno di questa serie, muovere i primi passi in multiplayer è notoriamente abbastanza traumatico (ricordiamo ancora distintamente il senso di spaesamento che provammo giocando al primo Men of War), ed è vero a maggior ragione per Assault Squad, la cui beta è stata presa d'assalto dallo zoccolo duro dei fan più sfegatati. Questo, da un lato, garantisce un'ampia scelta di server a cui collegarsi e tanti sfidanti in trepidante attesa, con il piccolo inconveniente di dover imparare tutto molto - troppo - in fretta. La nuova modalità Skirmish cade quindi, come suol dirsi, a fagiolo: basta avviare una partita da soli, senza attendere l'arrivo di altri giocatori, e iniziare a prendere familiarità con i controlli, tutt'altro che canonici per il genere di appartenenza.
Parlando della meccanica in generale, e trattandosi di uno strategico "a corto respiro" pensato per il controllo di un numero non esorbitante di unità, anche Men of War batte la via più semplice per i giochi con questa ambientazione, ovvero si concentra sulla battaglia lasciando perdere qualunque distrazione di contorno: un comodo menu laterale consente di richiedere tutte le unità aggiuntive - fanteria, mezzi corazzati, supporto aereo e quant'altro - man mano che si accumulano abbastanza punti nel "serbatoio" dal quale attingono tutti i giocatori di una stessa squadra. Ne consegue che la coordinazione è molto importante e che è bene sempre comunicare agli altri come e dove si intende attaccare prima di passare all'azione.

la guerra sì, ma con calma

Il fatto che per iniziare a vedere l'ultimo obiettivo di una Skirmish siano necessari minimo 40 minuti (ma non stupitevi se ogni partita dovesse durare più di un'ora) la dice già abbastanza lunga sul ritmo di gioco caratteristico di questa serie, che fa delle velleità simulative uno dei suoi storici fiori all'occhiello. Non che il gioco sia poi troppo lento, considerata l'estensione delle mappe e il flusso continuo di nemici a cui fare fronte, ma se siete in cerca di una partitella da dieci minuti è bene che guardiate nettamente altrove, magari alle modalità competitive.
Limitatamente a quanto provabile in questa beta, dobbiamo ammettere che la nuova modalità coglie in pieno lo spirito del gioco e lo rende anche finalmente consigliabile ai non esperti, che potranno farsi le ossa con calma in cooperativa per poi passare al versante competitivo (dove è necessario tirar fuori le unghie) non appena si sentiranno pronti. Un ultimo elogio vorremmo però riservarlo al versante tecnico, se è vero Digitalmindsoft si è impegnata duramente per migliorare la grafica del titolo originale: a fronte di un frame-rate non proprio entusiasmante, abbiamo notato una maggiore impressione di solidità del motore e un ottimo uso degli effetti particellari e di illuminazione, accompagnati dalla possibilità di distruggere praticamente ogni elemento dello scenario in modo realistico e spettacolare al tempo stesso.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!