Genere
Strategico
Lingua
Italiano
PEGI
16+
Prezzo
€ 19,99
Data di uscita
25/2/2011

Men of War: Assault Squad

Men of War: Assault Squad Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
1C Company
Sviluppatore
Digitalmindsoft
Genere
Strategico
PEGI
16+
Distributore Italiano
FX Interactive
Data di uscita
25/2/2011
Lingua
Italiano
Giocatori
1-16
Prezzo
€ 19,99

Lati Positivi

  • Gli strateghi hardcore lo ameranno
  • Grande realismo di gioco
  • Elevata distruttibilità dell’ambiente
  • Microgestione molto precisa e puntigliosa
  • Multiplayer cooperativo e competitivo
  • Prezzo molto invitante

Lati Negativi

  • Non c’è una vera e propria campagna in singolo<br>
  • Qualche bug ancora da risolvere
  • Spesso a un passo dalla frustrazione
  • I neofiti del genere evitino pure

Hardware

Men of War: Assault Squad è un’espansione stand alone e non richiede quindi una precedente installazione di Men of War. I requisiti hardware consigliati indicano un processore Dual Core a 2.3 GHz, 2 GB di RAM e una scheda grafica con almeno 256 MB di RAM (GeForce 8600 o ATI Radeon HD 2600).

Multiplayer

Il comparto multiplayer è fondamentale in un titolo come questo. Possiamo affrontare le missioni skirmish sia in singolo, sia in modalità cooperativa con altri sette giocatori contro il computer. Il multi competitivo si affida invece a numerose mappe (circa 40 al momento) e a tre diverse modalità (Tutti contro tutti, Conquista posizioni e Fronte di battaglia).

Modus Operandi

Dopo l’installazione del gioco consigliamo caldamente di scaricare la prima patch di circa 200 MB, che però non risolve ancora tutti i piccoli difetti riscontrati nel gioco. La nostra prova è durata circa venti ore e in questo arco di tempo abbiamo provato a fondo sia le missioni skirmish, sia il multiplayer.

Link

Recensione

Assalto alla strategia

Men of War: Assault Squad tra multiplayer e trucchi del mestiere.

di Francesco Destri, pubblicato il

Che Men of War non fosse uno strategico all’acqua di rose ma un titolo fortemente hardcore e votato al massimo realismo non era un mistero, ma a nostro avviso questa seconda espansione è risultata ancor più impegnativa e complessa, soprattutto per la necessità di conquistare postazioni nemiche e di difenderle strenuamente di fronte ai contrattacchi.

solo i più duri resisteranno all’assalto

Basti pensare che in una partita cooperativa con quattro altri giocatori abbiamo impiegato oltre quaranta minuti solo per neutralizzare una prima linea difensiva, potendo contare tra l’altro anche sull’appoggio aereo. Già perchè in Men of War: Assault Squad c’è anche spazio per rinforzi e truppe aggiuntive che possiamo chiamare in nostro aiuto a seconda dei risultati raggiunti. Naturalmente gli aiuti non sono infiniti ma dipendono dai punti di comando che riusciamo a ottenere con il passare del tempo. Anche questa scelta diventa quindi fondamentale; bisogna infatti chiedere i rinforzi non a casaccio ma nel momento più opportuno e ciò può avvenire solo con l’esperienza di ore e ore giocate.

Ogni unità può essere controllata direttamente come in un gioco d'azione - Men of War: Assault Squad
Ogni unità può essere controllata direttamente come in un gioco d'azione

Da parte sua l’intelligenza nemica si è dimostrata molto competitiva; i contrattacchi per riprendersi le posizioni perdute sono affrontati dagli avversari con grande acume (quasi sempre con un raggio di 360 gradi), tanto che siamo capitolati il più delle volte non tanto in fase di attacco ma proprio durante la difesa di una postazione appena conquistata. Difficilmente comunque i neofiti del genere si appassioneranno a questa espansione stand alone. La mole di elementi da osservare, l’interfaccia strapiena di icone, indicatori e pulsanti (circa una trentina in tutto), la prontezza con cui si deve agire e il fatto che si è quasi sempre in minoranza numerica rispetto ai nemici non depongono certo a favore dell’immediatezza del gioco, anche perchè la prima patch rilasciata nelle scorse settimane da Digitalmindsoft non ha risolto del tutto alcuni problemi di pathfinding dei mezzi, di selezione delle unità e di lentezza di risposta ai comandi che affliggono ancora oggi il gioco.

benvenuti nell’arena di guerra

Come detto in precedenza, il vero banco di prova di questa espansione è il multiplayer competitivo. Le circa quaranta mappe presenti al momento (ma aspettiamocene quanto prima di nuove) e le tre modalità forniscono un menù molto appetitoso per gli appassionati della serie, che da quanto visto nei server di gioco sono numerosi anche in Italia. Se però le missioni in singolo sono già parecchio complesse, gli scontri online assumono caratteristiche ancora più “esclusive” e non solo per la dedizione e l’esperienza della maggior parte degli utenti connessi. La presenza di unità esclusive proprie di ogni fazione e dei punti di controllo complica ulteriormente le cose, senza contare che nei match otto contro otto si rischia di soccombere molto presto di fronte alla confusione e allo sfiancante ritmo di gioco.

Un campo di battaglia innevato; anche come varietà di mappe non ci si può lamentare (soprattutto in multiplayer)&nbsp; - Men of War: Assault Squad
Un campo di battaglia innevato; anche come varietà di mappe non ci si può lamentare (soprattutto in multiplayer) 

Passando invece al comparto grafico, Men of War: Assault Squad fa ancora uso del GEM 2 Engine, pur con qualche piccolo aggiustamento e miglioramento rispetto a due anni fa. A colpire più di tutto sono ancora una volta il realismo della fisica e gli effetti della distruttibilità dell’ambiente, ma anche il dettaglio delle unità e dei veicoli, le texture del terreno, i particolari delle armi e la cura posta nelle animazioni (notevole quando le unità devono scavalcare un ostacolo) convincono pienamente, senza tra l’altro richiedere un hardware particolarmente spinto.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Men of War: Assault Squad riconferma la solidità della serie, introducendo poche novità rispetto a due anni fa ma mantenendo la componente tattico-strategica su livelli davvero notevoli.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!