Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
ND
Data di uscita
26/10/2007

Metroid Prime 3: Corruption

Metroid Prime 3: Corruption Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Retro Studios
Genere
Sparatutto
PEGI
16+
Distributore Italiano
Nintendo Italia
Data di uscita
26/10/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1

Hardware

Per giocare a Metroid Prime 3: Corruption sono richieste una copia del gioco e un console Nintendo Wii. I salvataggi del gioco occupano1 slot nella memoria della console. Per utilizzare le funzioni online di Nintendo Wii è richiesta una connessione a banda larga, in aggiunta a un router Wi-Fi compatibile, al Nintendo Wi-Fi USB Connector o al Nintendo Wii LAN Adapter.

Multiplayer

Metroid Prime 3: Corruption non offre modalità di gioco multigiocatore, ma permette lo scambio di "tagliandi" online con altri amici che siano in possesso del gioco. Tramite questa funzione è possibile sbloccare bonus di varia natura.

Link

Recensione

Il ritorno di Samus Aran!

Metroid "condito" con Wiimote e Nunchuck.

di Alberto Torgano, pubblicato il

Metroid Prime 3: Corruption rappresa la conclusione di quella che con tutta probabilità è la miglior serie disponibile per Nintendo GameCube: Metroid Prime. Approdata su Nintendo Wii, la saga di Prime si presenta con una pesante eredità sulle spalle, resa ancor più impegnativa dalla principale novità di questo capitolo: il nuovo sistema di controllo, da più parti annunciato come seminale per i controlli sparatutto via Wiimote.

FPS PER WII

Metroid Prime 3: Corruption punta dichiaratamente a dimostrare che il Wiimote è la miglior periferica in circolazione per la realizzazione di sparatutto in soggettiva e, inutile girarci intorno, ci riesce piuttosto bene. Controllare i movimenti di Samus Aran non è mai stato così intuitivo e facile, grazie a un'ottima mappatura dei comandi e a grandi possibilità di personalizzazione. Innanzitutto, il gioco si presenta con tre diverse impostazioni per la sensibilità del telecomando: la prima ricorda molto i controlli dei titoli precedenti e infatti "blocca" la mira ogniqualvolta il giocatore utilizza il pulsante per il "lock" sul bersaglio. La seconda impostazione concede un maggior assaggio di libertà, limitando la funzione di lock alla sola visuale e lasciando i controlli della mira completamente liberi. Infine, la terza impostazione aumenta ancora di più la sensibilità dei controlli, in particolare migliorando la risposta alle rotazioni della visuale.
Questo detto, Metroid Prime 3: Corruption è il primo gioco della serie a emancipare del tutto i movimenti della visuale, nei precedenti capitoli piuttosto rigidi. Il "free look" permanente tuttavia non snatura l'esperienza di gioco, che al contrario mantiene uno dei suoi marchi di fabbrica: il lock sul bersaglio. Di fatto nessuna delle tre configurazioni elimina del tutto questa caratteristica (anche se il giocatore può sempre scegliere di ignorarla), le cui funzionalità vengono tuttavia ridimensionate. Adesso il lock non è più "assoluto", bensì coinvolge solo l'inquadratura di massima, ovvero: un nemico in lock tende a non uscire mai dallo schermo. Tuttavia, non è più un automatismo a far sì che i colpi di Samus lo centrino, bensì l'abilità del giocatore.
La scelta di mantenere il lock sposa bene il gameplay del gioco, ancora molto basato sulle "scansioni", e va visto come un'intelligente variazione della mira assistita presente nella maggior parte degli sparatutto per console, Halo in primis. Essendo i movimenti 1:1 via Wiimote francamente ingestibili, Retro Studios ha optato per questa soluzione, che rende digeribili i combattimenti senza per questo svincolarli dall'abilità di mira del giocatore.

2 MANI X 2 CONTROLLI

Metroid Prime 3: Corruption mappa su Nunchuck e Wiimote entrambe le mani di Samus, aumentando così l'immersività del giocatore. Se il telecomando Wii è generalmente adibito al controllo del cannone, non mancano nemmeno situazioni in cui riveste i panni della mano sinistra, permettendo così al giocatore di attivare manualmente serrature e interruttori, come se fossero davvero davanti a lui. Al contrario, la mano destra è associata al versatile raggio traente, per la prima volta nella serie sdoganato dalla semplice funzione di rampino. Ora Samus può usare il raggio per spostare oggetti, divellere portali o ancora strappare oggetti dalle mani dei nemici. Questo tipo di azioni sono gestite interamente tramite i sensori di movimento del nunchuck, davvero soddisfacente da usare in questa veste.
Le nuove azioni di Samus rendono Metroid Prime 3: Corruption l'episodio più interattivo e vario della trilogia, ma soprattutto sono davvero molto divertenti da usare!