Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
22/2/2013

Metal Gear Rising

Metal Gear Rising Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Konami
Sviluppatore
Platinum Games
Genere
Azione
Data di uscita
22/2/2013

Link

Speciale

Hideologie nipponiche

I tormentati - e semiseri - affari videoludici di Hideo Kojima.

di Lorenzo Antonelli, pubblicato il

Cinque perché Rising sarà il quinto titolo della saga di Metal Gear Solid, quindi la esse sta per "Snake", che non abbisogna certo di presentazioni e ulteriori cerimonie. Poi ancora un carattere kanji del tutto ridondante che, se non si era capito, ribadisce ancora una volta la presenza del serpente. E come E3, R come Raiden (il tecno-ninja di Sons of Liberty), dopodichè un mucchio di lettere e numeri mischiati alla rinfusa, riferiti a Xbox 360, PSP, probabilmente PlayStation 3 e, col senno di un anno in più, oggi converrebbe aggiungerci persino il Nintendo 3DS, quello col coccodrillo che trascende una dimensione in più e morde il naso del giocatore curioso. Eppure, non appena sciolto l'arcano inghippo che Kojima Productions distribuì nel 2009 sotto forma di teaser cifrato, la reazione mediatica si tradusse in una buona scrollata di spalle e in un sonoro "embé?". Perché ogni buon appassionato del "marchio", del resto, ha ormai ben compreso che da un tizio come Hideo Kojima è possibile aspettarsi di tutto e anche tutto il contrario di tutto; persino un cocomero fresco.
Insomma, se è vero che il tema del doppelganger, dello sdoppiamento, dell'immagine riflessa e della clonazione trovano in Metal Gear un fertile terreno sul quale germogliare e quindi intrecciarsi in un universo tecnoludico assolutamente autoriale, quello della confusione mentale ha ormai pervaso l'uomo Kojima, quello di pubblico dominio, che si incontra nelle fiere di settore e non ha ancora smesso di giocare a nascondino (o stealth, più propriamente). "Credo che nascondersi piuttosto che affrontare direttamente il nemico sia molto più interessante dal punto di vista narrativo: il conflitto è risolutivo, l'aggiramento è invece costruttivo", ha dichiarato Kojima, tutto rannicchiato, attraverso la feritoia di uno scatolone in cartoncino fustellato.

VEGETABLE SOLID

Nel marasma di notizie e barbare contraddizioni che circolano in merito a ogni suo nuovo videogioco, decifrare l'operato di Kojima è divenuto un affare sempre più delicato, addirittura complesso. L'autore resta sempre sul vago, non sa mai, non conferma mai per certo e non dice mai tutto quanto; adesso appare fermo sulla dichiarazione del paventato "This is the End", poi contraddice sé stesso, lasciandosi sfuggire che "se i giocatori chiederanno ancora un Metal Gear, dovrò pur accontentarli in qualche modo".
Kojima ribalta ogni convinzione data per assodata e la soluzione è presto detta: Peace Walker sarebbe un vero Metal Gear, uno a tutti gli effetti, ovvero il quinto capitolo… se solo non fosse un'esclusiva dell'inutile PSP, ovvero un videogioco tanto mirabile quanto sbagliato.
E non è fatto affatto allarmante, ad esempio, leggere sul Twitter del produttore giapponese affermazioni del calibro di: "Se sbaglio il mio prossimo progetto, mi ritiro"!.
"La palla è mia e con voi non ci gioco più…", avrebbe chiosato il più imbronciato bamboccio di quartiere. Pare che, a dispetto di quel Guns of the Patriots che avrebbe dovuto significare l'eterno riposo per il serpente coi baffi (e non dimentichiamoci neppure la brutta malattia genetica…), Kojima sia insomma tornato più che lesto sui propri passi, sovvertendo l'ordine costituito della longeva saga e proseguendo ben oltre, che in fondo la fantasia non manca di certo e la serie può tranquillamente svilupparsi lateralmente, attraverso le techno-gesta di Raiden.
Il concept ludico del nuovo Rising, dunque, si rivelerà giocoforza tanto inusitato quanto innovativo, perché in grado di coniugare all'interno di gameplay solido e coerente finanche un rigoroso simulatore di fruttivendolo, una dimostrazione dell'efficacia delle proverbiali lame giapponesi e della verdura fresca, altamente selezionata, appena lavata e senza OGM. Sebbene Metal Cooking Solid: Rising of Watermelon (mostrato alla stampa nel corso dell'E3 2010) abbia subito feroci critiche e duri attacchi da un gran numero di vegani yankee, è da ritenere che il nuovo titolo di Kojima non tradirà certo le aspettative dell'appassionato pubblico (quello carnivoro), già ansioso di affettare, filettare e degustare.

LETTERA DA KOJIMA

"Se è vero che gli uomini sono composti al 70% di acqua, io sono fatto al 70% di cinema", ha inoltre dichiarato Hideo Kojima. È altresì sostenibile, ancora, che se il 1997 (Fuga da New York) di Carpenter (1981) non raffigurava altro che una versione distopica della società della tolleranza zero, in cui il sistema penale era abbandonato in favore di una struttura di libero mercato anarcoide, l'intento dello sviluppatore nipponico (che ha palesemente modellato Big Boss attorno alle fattezze di Snake Plissken) sia sempre stato quello di destabilizzare e sovvertire ogni videoludica certezza, per poi ribaltarla in atroce dubbio esistenziale.
Ci sarebbe da domandarsi, così, perchè Kojima chiese al regista della pellicola il benestare per lo sviluppo dell'ispirato videogioco, inviandogli un'accorata missiva solamente dopo dieci anni dalla pubblicazione del primo episodio per MSX? Poco importa, perché la benedizione del cineasta tornò puntuale al mittente: "Kojima è un uomo molto simpatico", ha riferito John Carpenter sullo spinoso argomento. Se non altro, invece, va senza dubbio sottolineato che Metal Gear Solid adottò - per la prima volta nel mondo dei videogiochi - una regia cinematografica, simulando l'utilizzo della macchina da presa nelle esasperanti scene in full motion video, lunghe due ore ciascuna. Meglio di Kurt Russell?

ZORK OF THE ENDERS

"Io e il mio team vogliamo sviluppare un nuovo ZOE. Ma Kojima Productions ha risorse limitate se parliamo di team e direttori. Quindi oggi come oggi non abbiamo avuto tempo di lavorare su ZOE 3, che è stato posticipato nel nostro calendario. Comunque penso che dopo Rising mi metterò seriamente al lavoro su ZOE". Bisogna allora confidare che il fantasmagorico Zone of the Enders 3, stai a vedere, sarà "il nuovo grande progetto in esclusiva per PlayStation 3 che pawnerà la platea del prossimo Tokyo Games Show 2010"? Konami, nel mentre, ha già smentito la possibile fuga di notizie e, anzi, ha precisato che un titolo del genere non rientra certo nel planning a breve termine, ché c'è ancora il nuovo Castlevania: Lord of Shadows da spingere, da promuovere e da far risorgere.
E così, tra un tira e un molla, la disperazione ha condotto Kojima a pranzare con Chiyomaru Shikura (l'uomo a capo di 5pb, ovvero un'etichetta musicale giapponese che distribuisce colonne sonore di anime e manga, ma non disdegna neppure qualche produzione di avventure grafiche, simulatori di appuntamento o videogiochi erotici) e Kenichiro Imaizumi (Kojima Productions). L'unica foto che li ritrae assieme, calici vuoti e triplice unioni di mani, parla chiaro: Hideo Kojima sta lavorando a una nuova avventura grafica. Più di una talpa è pronta a scommettere che si tratterà del seguito dell'appassionante Policenauts (già evoluzione di Snatcher), ma è più ragionevolmente credibile che Hideo Kojima stia progettando qualcosa come Penguin Adventure 2.

IL SENSO DI HIDEO

"Nel mondo non c'è una realtà assoluta. Molta di quella che chiamiamo realtà è una finzione e viceversa. Quello che pensi di star vedendo è vero quando il cervello ti dice che è vero". Sta tutto qui, in fondo, il significato di questo articolo (che si autodistruggerà tra dieci secondi), di un'azzardata boutade di mezza estate incentrata sulla figura - ormai più che simbolica - del noto game designer nipponico: se un buon videogioco presuppone l'accettazione temporanea dell'esistenza di un mondo fittizio e illusorio, Kojima ha perfettamente capito che quando il reale e il virtuale si intrecciano, si sovrappongono e si contaminano vicendevolmente (dal 1987), non esiste più alcuna differenza tra un lucido sogno e l'onirica realtà, qualunque cosa questo voglia mai significare. "La vita è un collegamento con il futuro. Tutta la vita. Amandoci l'un l'altro, imparando l'uno dall'altro… è solo così che possiamo cambiare il mondo. Finalmente l'ho capito. Il vero significato della vita… Grazie, Snake".


Commenti

  1. Gidus

     
    #1
    Complimenti per l'articolo. Rispecchia pienamente la follia (e la mania di grandezza) che ormai ha investito Kojima da un pezzo a questa parte :D
  2. Sinister

     
    #2
    ad ogni modo, in nessun metal gear ci sono stati 'full motion video da 2 ore ciascuno'. ;)
  3. Jax11

     
    #3
    in zoe we trust
  4. babalot

     
    #4
    "Quello che pensi di star vedendo è vero quando il cervello ti dice che è vero". non che ci sia molto da discutere su questa frase, visto che precede di parecchio il buon kojima. credo abbia a che vedere con la fisica quantistica, per altro.




  5. Solidino

     
    #5
    babalot ha scritto:
    "Quello che pensi di star vedendo è vero quando il cervello ti dice che è vero". non che ci sia molto da discutere su questa frase, visto che precede di parecchio il buon kojima. credo abbia a che vedere con la fisica quantistica, per altro.
     veramente a me sembra abbia a che fare con LSD.
     Se il cervello in quel momento ti dice che stai vedendo un mostro a 6 zampe con la testa di Andreotti e il corpo di Berlusconi, allora è tutto vero.
  6. Magallo

     
    #6
    Grande Koji, facci sognare! Ma questo articolo e' volutamente critico e sarcastico nei confronti di kojima perche' l'autore non lo apprezza oppure e' semplicemente umoristico in tema con la stagione di mezz'agosto? Nel primo caso dissento fortemente, nel secondo, LOL!
    A parte questo. Ma Kojima s'e' capito che cavolo vuole fare oppure siete voi newser di siti che fate un gran casinio. Nell'ordine abbiamo sentito parlare di:
    - Niente piu' MGS
    - ZOE 3
    - MGS Rising
    - un gioco misterioso che affronta dei tabù
    - MGS Peace Walker per PS3 (MAGARI! aggiungo io)
    - Il futuro di MGS
    - ah pero' c'e' Lord of Shadows
    - ah ma c'e' da fare ZOE 3

    AIUTO! Chi ci capisce qualcosa?!
  7. Fotone

     
    #7
    Magallo ha scritto:
    Grande Koji, facci sognare! Ma questo articolo e' volutamente critico e sarcastico nei confronti di kojima perche' l'autore non lo apprezza oppure e' semplicemente umoristico in tema con la stagione di mezz'agosto? Nel primo caso dissento fortemente, nel secondo, LOL!
     Il secondo: LOL
  8. Solidino

     
    #8
    ma io direi anche il terzo punto.

    ridiamo che è meglio va. :->

    :cool:
  9. XESIRROM

     
    #9
    che poi mica l'ho capito se kojima al tgs 2k10 ha parlato di sto gran progetto eh :|
  10. Andrea_23

     
    #10
    Io per la cronaca sto ancora aspettando il gioco sulla tematica padre-figlio promesso dal Concima per... Gamecube : >.
Continua sul forum (11)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!