Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Minis

Minis Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment
Distributore Italiano
PlayStation Store

Hardware

I Minis sono disponibili unicamente per il download attraverso il PlayStation Store. L'ideale piattaforma per queste proposte è ovviamente la PSPgo, ma basta avere una Memory Stick con spazio sufficiente a disposizione per poter scaricare i giochi anche sulle vecchie versioni di PSP.

Link

Speciale

Minis: primo contatto!

Provati sedici titoli della nuova collana Sony.

di Andrea Focacci, pubblicato il

FIELDRUNNERS

Uno dei giochi più originali pubblicati su iPhone fa la sua comparsa anche nella nuova categoria Minis di PSP. Lo scopo di Fieldrunners è quello di resistere all'attacco di cento ondate di nemici che si buttano a capofitto lungo il campo di battaglia, nel tentativo di raggiungere l'altra parte dello schermo: se venti unità nemiche riescono a mettersi al sicuro, il Game Over decreta il fallimento del giocatore. Per impedire che questo accada, il gioco mette a disposizione quattro tipo di torrette difensive, che possono esser posizionate in tutto lo schermo - ma senza la possibilità di sbarrare il passaggio - nonché potenziate e acquistate di ulteriori con l'accumularsi dei fondi monetari. Il gioco manca forse di varianti nel gameplay, ma il ritmo serrato con il quali i nemici si buttano nell'azione costringe l'utente a pensare in fretta e inter-scambiare di frequente la tipologia di torretta per far fronte alle diverse tipologie di nemici, da soldati semplici sino ai più corazzati carri armati. Peccato per la mancanza di aggiunte significative rispetto alla versione iPhone, ma il gioco rimane caldamente consigliato a tutti.

FUNKY PUNCH

Poco da dire su questo abbozzato tentativo di picchiaduro. Non c'è nulla di convincete in questa produzione, a partire dai personaggi che somigliano a pupazzi inespressivi, passando per una manciata risicata di mosse e una grafica sin troppo spartana rispetto ai canoni a cui PSP ci ha abituato. Funky Punch non si avvale neppure di un buon sistema di combattimento, visto che pigiare tasti a casaccio risulta molto spesso più produttivo che non ricercare un'accurata strategia di lotta. Da evitare accuratamente.

KAHOOTS

Ispirato dall'inossidabile carisma dei Lemmings, Kahoots è un ottimo puzzle game che si fonda sul simile concetto di condurre Pegbeast, la strana creatura protagonista del gioco, indenne all'uscita del livello, possibilmente portandosi dietro i dolci piazzati lungo il percorso. I livelli sono dislocati su più piani, cosa che rende essenziale l'interscambio dei quadrati che compongono la superficie percorribile in modo da sfruttare le caratteristiche di ogni piastrella: botole, rampe di salto, aghi acuminati... la sfida sta nel pianificare velocemente le mosse da compiere e apportare le modifiche più idonee al cammino del protagonista. Nei cinquanta livelli che compongono Kahoots la sfida non manca, si evolve in modo proporzionale e permette di apprezzare il buon stile grafico col quale il tutto è stato confezionato. Insomma, una gradita sorpresa.

PUZZLE SCAPE

Fra tutte le varianti di Tetris incontrate negli ultimi mesi, Puzzle Scape è forse una delle più interessanti con le quali è possibile cimentarsi. Figlio di uno stile grafico vagamente ispirato a REZ e Lumines - anche per quanto riguarda il lato sonoro abbastanza acido - Puzzle Scape presenta la solita indigestione di blocchi colorati da dislocare e muovere a proprio piacimento nel quadro di gioco. Per far questo ci si serve di una sorta di mirino che permette di muovere solo due blocchi alla volta, liberamente lungo tutto l'asse orizzontale dello schermo. A differenza del ben più famoso Tetris, tuttavia, i blocchi aggiuntivi non vengono proiettati senza sosta dal cielo e in forme diverse ma, al contrario, viene calata ad intervalli regolari un'intera fila orizzontale di quadrati di vario colore: in questo modo viene dato il tempo pianificare un minimo la situazione e predisporre i blocchi già a terra alla venuta di quelli nuovi. Forse non facilissimo e nemmeno troppo intuitivo, ma il tasso di sfida proposto è assai appagante. Consigliato.

VEMPIRE

Vempire è l'ennesimo puzzle in cui, attraverso l'utilizzo dei due tasti dorsali della console, è possibile ruotare in senso orario oppure antiorario quattro blocchi di diverso colore nel tentativo di formare file orizzontali o verticali uguali. In questo modo non solo si raggiunge la fine del livello una volta effettuato un numero sufficiente di combinazioni, ma si può accumulare anche una discreta quantità di denaro da impiegare per sbloccare bonus speciali o creature che possano venire in soccorso del giocatore nei momenti più bui.
Già perché ad intervalli di tempo regolari la creatura che presiede il livello non mancherà di manifestarsi per rendere le cose molto più confusionarie: un aiuto dai mostri amici in questo caso può essere ben accetto. Puzzle senza infamia e senza lode, Vempire ha nella mancanza di rinnovamento il suo reale difetto che può portare ad annoiarsi presto della solita routine. Peccato, perché lo stile cartoonesco non è affatto male.

YUMMY YUMMY COOKING JAM

Simpatico gioco a sfondo culinario che vede il giocatore nelle vesti di un cuoco - cameriere incaricato di prendere le ordinazioni degli strampalati avventori e accontentarli nel più veloce tempo possibile. La varietà e la richiesta degli ingredienti andrà diversificandosi di livello in livello, così come i vari modi di cottura che i diversi piatti richiedono. Un gioco dalla grafica gradevole, un po' ripetitivo e dal ritmo non propriamente serrato, ma ideale per passare dieci minuti di svago senza troppe pretese. Tuttavia solleva più di un dubbio il sistema di controllo, che appare chiaramente ideato per un tipo di interfaccia touch screen e che, di conseguenza, sui tasti analogici di PSP mostra la corda a più riprese.

ALIEN HAVOC

Un giochino senza troppe pretese, che vede come protagonista un piccolo alieno intento a rapire il bestiame dalle fattorie per analizzarlo sulla propria astronave: il cammino viene sovente sbarrato dagli stessi umani che non prendono di buon peso il furto dei bovini. Compito del giocatore è quello di trovare la via di fuga più sicura e, al contempo, tenere impegnati gli inseguitori scagliando contro di loro oggetti di varia fattura: un'idea semplice per un gioco sin troppo essenziale e dal ritmo non entusiasmante, molto al di sotto dello standard qualitativo medio degli altri Minis.

FORTIX

Variante medievale di Qix, classico senza tempo di Taito risalente a circa vent'anni or sono, il cui scopo è quello di muovere un personaggio sullo sfondo per disegnare aree rettangolari e colorare la maggior porzione possibile dello schermo. Nel caso di Fortix il giocatore dovrà muovere un cavaliere tentando di evitare il fuoco dei cannoni o l'attacco di feroci bestie mitologiche - come un drago o pipistrelli giganti - per conquistare vaste porzioni di terra e prendere possesso dell'intero livello. Saltuariamente compaiano su schermo diversi power up che possono aiutare a sbarazzarsi delle minacce nelle vicinanze o a muoversi più velocemente, visto che i diversi tipi di terreno riprodotti possono incedere sulla deambulazione del protagonista. Fortix ha senza dubbio qualche idea brillante, ma non pare in grado di rendere veramente più interessante e appetibile l'idea di partenza originale.

SUDOKU

Il gioco di logica che ha spopolato su quotidiani e riviste di ogni tipo approda anche su PSP con una versione prodotta e distribuita da Electronic Arts che, per l'occasione, ha scelto un'ambientazione orientale e un approccio ai livelli molto zen. Le meccaniche di gioco, ovviamente, rimangono quelle del classico Sudoku, con la facoltà di decidere il livello di difficoltà e la grande dei riquadri: non si segnala la presenza di novità di rilievo, tuttavia la presenza di musiche rilassanti e la possibilità di prendere appunti sulle combinazioni possibili permette di affrontare il rompicapo con la dovuta calma in ogni situazione. Consigliato ai patiti del Sudoku in ogni circostanza.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!