Genere
Sparatutto
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
ND
Data di uscita
23/3/2007

Mobile Suit Gundam: Target in Sight

Mobile Suit Gundam: Target in Sight Aggiungi alla collezione

Datasheet

Genere
Sparatutto
PEGI
12+
Distributore Italiano
ATARI Italia
Data di uscita
23/3/2007
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
2

Lati Positivi

  • Carisma della serie
  • Modelli dei mobile suit buoni

Lati Negativi

  • Lag sui comandi
  • Trama inesistente
  • Giocabilità ai minimi storici della serie

Hardware

Per prendere il controllo del nostro mobile suit preferito dobbiamo dotarci di PlayStation 3 e fido pad Sixaxis.

Multiplayer

L'unica modalità multiplayer presente è quella di un semplice 1 vs 1 in locale, ma visto quanto realizzato per la parte single player, davvero non si sente la necessità di particolari altre modalità di gioco.

Link

Recensione

L'ennesima battaglia per la salvezza della terra

Gundam all'esordio su PlayStation 3

di Luca Airoldi, pubblicato il

Il lancio su un nuovo mercato di una console è ormai diventato un evento mondano, supportato da aperture speciali dei negozi, code per accaparrarsi la desiderata compagna di giochi e successivi chilometri di messaggi sui vari a forum a commentare la potenza del nuovo acquisto.
Quando l’euforia iniziale inevitabilmente diminuisce, il videogiocatori rimane solo con il proprio gioiello tecnologico e cerca disperatamente qualche valido gioco da dargli in pasto. Andiamo ad analizzare se Mobile Suit Gundam: Target in Sight può rappresentare un buono spuntino per la PlayStation 3.

CENNI STORICI

Mobile Suit Gundam: Target in Sight è ambientato sul pianeta Terra nel periodo della Guerra di Un Anno. Inizialmente il giocatore sceglie con quale delle due contrapposte fazioni (Zeon o Federazione) combattere. Prima di ogni missione un ufficiale illustra obiettivi ed eventuali difficoltà, ma sfortunatamente il susseguirsi degli eventi sembra non seguire necessariamente un copione, anche a causa dell’assenza di un personaggio carismatico nel gioco.
Tutta la produzione si basa sullo scontro con il nemico, senza approfondire l’aspetto narrativo, ormai fondamentale in ogni gioco che si rispetti. Il titolo della Bandai sostanzialmente non ha una trama, non ha un protagonista, non ha personaggi di supporto e nemmeno il classico “cattivone” da eliminare.

GIOCABILITÀ AI MINIMI STORICI

Il più grave difetto del gioco è sicuramente la lentezza cronica che affligge i mezzi. In combattimento i mobil suit sono pachidermici e difficilmente controllabili. Frustrante il ritardo con cui vengono eseguiti a schermo i comandi impartiti dal Sixaxis. Alcuni mezzi, su tutti i Gundam, sono dotati di uno scudo per parare attacchi corpo a corpo, ma considerando appunto la latenza sui controlli, riuscire in questa mossa è davvero molto difficile.
Nella confusione del combattimento si tende quindi a parare “ogni tanto”, sperando di farlo al momento giusto. Decisamente inaccettabile.
Mobile Suit Gundam: Target in Sight è afflitto anche da gravi problemi di framerate che lo rendono addirittura ingiocabile nei momenti maggiormente concitati. Sommando quindi questi forti rallentamenti alle problematiche dei controlli sopra indicati, la giocabilità risulta seriamente compromessa. Anche i menù di gioco sono pervasi dalla generale sensazione di lentezza che contraddistingue il gioco.

QUESTA È LA NEXT-GEN?

Anche l’aspetto grafico di Mobile Suit Gundam: Target in Sight non è esente da difetti. Su tutti spicca la presenza di “muri invisibili” che delimitano le aree di gioco. A prima vista gli scenari sembrano infatti ampi ed esplorabili, ma ci si rende conto che il tutto è solo un’illusione dopo essersi schiantati frontalmente contro questi “muri invisibili” disseminati ovunque. Il vero problema è che i nemici sfruttano queste limitazioni a loro favore visto che, a causa di un bug di programmazione, possono attraversare parzialmente le barriere e continuare a colpire dei poveri Gundam impossibilitati a rispondere al fuoco. Oltre al danno la beffa quindi.
A livello puramente grafico i modelli dei mobil suit sono ben realizzati, ricchi di particolari e danno quella sensazione di “imponenza” per i quali sono stati creati. Come brevemente accennato precedentemente, gli scenari sono invece davvero spogli e poco curati.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Ci troviamo di fronte ad un gioco con trama inesistente, gameplay da rivedere e sistema di controllo insopportabile. Purtroppo Mobile Suit Gundam: Target in Sight va incontro ad una completa bocciatura a causa dell’approssimazione con la quale è stato realizzato. Come unica scusante possiamo accettare l’eccessiva fretta nella realizzazione per un’uscita contemporanea al lancio della PlayStation 3! Gli amanti della serie potrebbero, accecati dall’amore per Gundam, considerare l’eventuale acquisto, ma siamo sicuri che per la loro dedizione meritano sicuramente qualcosa di meglio.