Genere
Sportivo
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
59.90 Euro
Data di uscita
28/4/2006

Mondiali FIFA 2006

Mondiali FIFA 2006 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
EA Sports
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
28/4/2006
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
8
Prezzo
59.90 Euro

Lati Positivi

  • I Mondiali di calcio in tutto il loro splendore
  • Atmosfera di gioco incomparabile
  • Buona realizzazione grafica e sonora

Lati Negativi

  • Gameplay semplificato
  • Il realismo non è di casa
  • Poca profondità e poca precisione nel controllo di gioco e della palla

Hardware

Per sbarcare in Germania e prendere parte ai Mondiali di calcio in prima persona sono necessari una console PS2, un joypad, copia originale del gioco Memory Card per salvare i progressi di gioco.

Multiplayer

Mondiali FIFA 2006 offre il supporto multiplayer per otto persone in sulla stessa console e per due persone online.

Link

Recensione

Atmosfera "Mondiale"

Questa volta sarà come essere davvero in campo.

di Luca Airoldi, pubblicato il

Come accennato nell'articolo di Apertura, ciò in cui Mondiali FIFA 2006 non teme assolutamente rivali riguarda tutto il contorno che sa offrire alle partite giocate. Inserire il DVD del titolo EA Sports nel disk-tray di PS2 equivale a staccare un biglietto per i prossimi Mondiali di calcio in Germania...

I MONDIALI IN TUTTO IL LORO SPLENDORE

Proprio così, ogni dettaglio di Mondiali FIFA 2006, dai menu prepartita agli intermezzi di gioco fino ad arrivare ai momenti di caricamento, concorre a generare un'atmosfera unica che i veri appassionati di calcio sapranno respirare in tutto e per tutto. Prima di affrontare la nazionale avversaria verremo informati su curiosità ad essa relativa, mentre una volta impostata la formazione di gioco sbarcheremo direttamente in uno dei dodici stadi del prossimo Mondiale, riprodotti alla perfezione e ricchi di grande atmosfera.
Durante l'azione di gioco, Mondiali FIFA 2006 riprende la ricetta che ormai contraddistingue la serie, proponendo intermezzi evocativi e replay di momenti di particolare interesse, così da rendere ancor più viva e tangibile, almeno dal punto di vista "televisivo", la partita stessa. Mondiali FIFA 2006 non lascia niente al caso per quanto riguarda la "confezione" e rende giustizia alla sua licenza presentandosi con la massima precisione anche in termini di rose e di divise ufficiali.
Ciò in cui invece Mondiali FIFA 2006 resta un tantino carente è senza dubbio l'aspetto gestionale della formazione, nel quale appare ancora una volta palese la volontà rendere semplice e immediata l'interazione con il gioco. Da rilevare l'ovvia presenza delle sole compagini nazionali di calcio, che contemplano in ogni caso tutte quelle esistenti al mondo (per l'esattezza ben 127).

IMPATTO SENSORIALE

Mondiali FIFA 2006 non delude nemmeno sotto il profilo grafico e sonoro: è innegabile come EA Sports ci abbia abituati in tal senso ad uno standard qualitativo di un certo rilevo anche nella versione PS2 del gioco. Potremo in tal modo apprezzare lo stiloso design dei menu prepartita e l'ottimo colpo d'occhio che offrono gli stadi di gioco; i modelli poligonali dei giocatori appaiono ben realizzati e fluidamente animati (seppur troppo tozzi, come sempre del resto) anche se non tutti godono di una riproduzione facciale così simile alla realtà.
Da dimenticare invece la resa visiva del manto erboso, piatta e impastata, stranamente molto peggiore rispetto alle edizioni passate. Apprezzabili sia i temi musicali di corredo ai menu prepartita che la telecronaca affidata a Caressa e Bergomi, che offre momenti certamente ben realizzati seppur macchiati da giudizi a volte contrastanti o azzardati.

DUBBIO AMLETICO...

La domanda più pressante resta in conclusione solo una: Mondiali FIFA 2006 merita davvero l'acquisto o non propone in realtà sostanziali innovazioni rispetto al passato? Non è di fatto possibile parlare di una vera e propria evoluzione della serie, vuoi per alcuni passi indietro condotti in termini di profondità di gioco, vuoi per l'impronta indiscutibilmente arcade che ancora ogni capitolo di FIFA fatica a scrollarsi di dosso (e che in ogni caso può far gioire chiunque sia alla ricerca di una simulazione calcistica più immediata e meno "ragionata").
Ciononostante è indubbio come anche in Mondiali FIFA 2006 sia percepibile quel piccolo miglioramento che ormai accompagna ogni nuovo capitolo della serie targata EA Sports: se infatti la fisica del pallone e la gestione dei contrasti appaiono su tutti ancora migliorabili, l'esperienza di gioco offerta da Mondiali FIFA 2006 è certamente più che appagante nella sua globalità. Ne consegue una simulazione calcistica che non mancherà di appassionare chi vive di calcio, sia per la validità che essa comunque offre a livello di gameplay che - e soprattutto - a livello di "cornice" al calcio giocato.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Mondiali FIFA 2006 fa proprie alcune scelte di semplificazione in termini di gameplay che già il suo predecessore aveva messo in campo, escludendo espedienti ritenuti probabilmente troppo "tecnici" per l'essenza della serie targata EA Sports: ne consegue un risultato che offre ancora una volta un'esperienza di gioco immediata e non così aderente alla realtà, ma certamente godibile e giocabile da parte di tutti gli amanti del calcio. Ottimo infine - come sempre del resto - tutto ciò che fa da cornice al calcio "giocato".