Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
13/2/2015

Monster Hunter 4 Ultimate

Monster Hunter 4 Ultimate Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Capcom
Sviluppatore
Capcom
Genere
Azione
Distributore Italiano
Nintendo Italia
Data di uscita
13/2/2015

Lati Positivi

  • Coopertiva straordinaria
  • Longevità altissima
  • Combattimenti fluidi e intensi
  • Grande profondità strategica

Lati Negativi

  • Concept innegabilmente ripetitivo

Hardware

Monster Hunter 4 Ultimate sarà disponibile in esclusiva su 3DS a partire dal 13 febbraio.

Multiplayer

Il titolo offre una ricca modalità cooperativa aperta a un massimo di quattro giocatori.

Modus Operandi

Abbiamo testato Monster Hunter 4 Ultimate grazie a un codice fornitoci da Nintendo.
Recensione

Si torna a caccia

La saga Capcom torna su 3DS con un capitolo destinato a lasciare il segno.

di Davide Persiani, pubblicato il

Amato, per non dire venerato, dagli appassionati del genere, Monster Hunter è senz'altro da considerarsi il franchise più popolare tra quelli attualmente nelle mani di Capcom, specie in Giappone. Nelle terre del Sol Levante la serie domina infatti le classifiche di vendita per settimane (e spesso addirittura mesi) in occasione del lancio di ogni sua singola iterazione, ma in Europa la situazione è sempre stata ben diversa. Per quanto apprezzata anche in occidente, la serie ha tuttavia sempre faticato a conquistare i cuori e le menti dei videogiocatori nostrani, e proprio alla luce di questo non stupisce che il lancio del quarto capitolo della serie in Europa sia stato curato nei minimi particolari.

Quella che arriverà presto nei negozi italiani non sarà infatti una semplice edizione localizzata del celeberrimo Monster Hunter 4, ma una versione rivista, corretta e soprattutto arricchita il cui ambizioso suffisso, ovvero "Ultimate", nasce proprio per testimoniare il grande lavoro svolto dal team di sviluppo per rendere questo quarto capitolo assolutamente imperdibile. Ma sarà andato tutto come previsto? Reduci da una corposa anteprima, siamo tornati nelle lande di Monster Hunter 4 Ultimate per esprimere, finalmente, il nostro giudizio!

EVOLUZIONE NATURALE

Come anticipatovi il mese scorso, Monster Hunter 4 Ultimate non propone alcuna vera rivoluzione rispetto ai suoi predecessori sotto il profilo strutturale, ma ciò non toglie che le novità siano comunque piuttosto corpose. Se da un lato non si può infatti negare come il concept di base sia rimasto essenzialmente invariato, riproponendo dunque una progressione incentrata sul farming estremo, dall'altro è impossibile non notare come il team di sviluppo abbia voluto intraprendere una strada di ottimizzazione generale volta a svecchiare un brand che in questi anni non ha fatto registrare particolari variazioni.

La novità più evidente riguarda senza dubbio l'introduzione del multiplayer online, aperto a un massimo di quattro giocatori. La possibilità di affrontare le tante insidie che il gioco propone lungo tutto il suo corso in compagnia di qualche amico, si rivela una fonte pressoché inesauribile di stimoli e divertimento, dimostrandosi peraltro determinante per accrescere la già notevole profondità tattica dell'esperienza. Poter contare su una squadra di cacciatori, apre infatti un vero e proprio mondo di possibilità, permettendo approcci sempre differenti e dunque un grado di coinvolgimento che fino a oggi appariva davvero impensabile per un'iterazione handheld della saga.

Giocare in cooperativa è senza dubbio il modo migliore per apprezzare in pieno l'incredibile ricchezza del prodotto in termini contenutistici. - Monster Hunter 4 Ultimate
Giocare in cooperativa è senza dubbio il modo migliore per apprezzare in pieno l'incredibile ricchezza del prodotto in termini contenutistici.

Complice la presenza di ambientazioni che spiccano per la loro estensione verticale (con la conseguente possibilità di scalare le superfici), l'intera esperienza assume poi una prospettiva del tutto inedita rispetto al passato che tende ad accrescere la spettacolarità di qualsiasi confronto, specialmente nel caso in cui lo si affronti in compagnia dei propri amici. Le variabili tattiche sono dunque notevoli, e in questo senso i miglioramenti applicati all'intelligenza artificiale non fanno che rendere l'esperienza ancor più esaltante di quanto fosse lecito attendersi.

Sin dai primissimi minuti è infatti chiaro come la difficoltà media sia stata leggermente innalzata, ma questo anziché rappresentare un problema si è rivelato un evidente pregio. Sebbene gran parte dei nemici "dozzinali" possano essere uccisi senza particolari sforzi, ogni qualvolta ci si trova faccia a faccia con le creature più temibili che popolano le lande di Monster Hunter 4 Ultimate è impossibile non rendersi conto di come i combattimenti risultino ora più impegnativi e soprattutto più stimolanti rispetto al passato.

I tanti nemici proposti variano per tipologia e potenza, richiedendo approcci strategici sempre diversi per essere abbattuti. - Monster Hunter 4 Ultimate
I tanti nemici proposti variano per tipologia e potenza, richiedendo approcci strategici sempre diversi per essere abbattuti.

Alcuni dei nemici più potenti non richiedono infatti solo una totale padronanza delle dinamiche di combattimento e abilità piuttosto spiccate, ma anche parecchia attenzione visto che alcuni di loro hanno la capacità di devastare il campo di battaglia al fine di complicare i nostri movimenti. Le variazioni territoriali dovute all'attacco di questi epici avversari possono infatti sovvertire l'esito di una battaglia in un attimo, e nel caso in cui ci si trovi in gruppo, ritrovare il giusto assetto potrebbe richiedere più di qualche secondo. L'imprevedibilità regna dunque sovrana e questo, com'è facile intuire, contribuisce a limitare quel naturale senso di monotonia che, ormai da sempre, ha scoraggiato eventuali neofiti della saga.

La sensazione è infatti che, pur curando sempre e comunque gli interessi degli irriducibili del brand, il team di sviluppo abbia finalmente fatto dei chiari passi avanti verso un pubblico più vasto e vario, rendendo l'esperienza non soltanto profonda sotto il profilo concettuale, ma anche estremamente spettacolare nel suo normale (e spesso monotono) svolgimento. Così come i suoi predecessori il titolo è infatti minato da una spiccata ripetitività di fondo che, per quanto spesso oscurata dagli appariscenti combattimenti, potrebbe senz'altro rappresentare un ostacolo tutt'altro che marginale per chiunque non considerasse il farming estremo una sorta di filosofia di vita. La progressione è senz'altro più godibile rispetto al passato, ma eventuali detrattori della serie, rimarranno probabilmente tali.

Il gioco offre una grandissima quantità di armi differenti. Trovare quella adatta al proprio stile di gioco è la chiave per sopravvivere ai tantissimi combattimenti proposti. - Monster Hunter 4 Ultimate
Il gioco offre una grandissima quantità di armi differenti. Trovare quella adatta al proprio stile di gioco è la chiave per sopravvivere ai tantissimi combattimenti proposti.

Ciò detto non si può comunque ignorare l'ottimo lavoro svolto sull'ottimizzazione delle dinamiche di combattimento, sempre più frenetiche e avvincenti nonostante la prevedibile imprescindibilità del Circle Pad Pro (oppure dell'imminente New 3DS), e l'ottimo lavoro svolto sul comparto grafico, in grado di sfruttare a pieno le potenzialità dell'hardware Nintendo. Nonostante la presenza di numerosissimi (seppur brevi) caricamenti a scandire il passaggio tra le varie zone, il mondo di gioco e i nemici denotano una cura per i dettagli davvero sorprendente, sostenuta peraltro da una fluidità a tratti inaspettata. Ciò che ne consegue è dunque un'esperienza godibile e di grande impatto visivo, arricchita, tra le altre cose, anche da un pregevole comparto sonoro.

Voto 5 stelle su 5
Voto dei lettori
Monster Hunter 4 Ultimate è un netto passo avanti per la serie, nonché uno dei migliori titoli attualmente disponibili su Nintendo 3DS. Sebbene l'uso (quasi) obbligatorio Circle Pad Pro o del New 3DS tenda in un certo senso a limitare la piena fruizione del gioco da parte di eventuali "early adopters" della console Nintendo, non si può infatti non constatare con soddisfazione che Capcom abbia svolto un ottimo lavoro su questa nuova iterazione del brand. Nonostante una evidente ripetitività di fondo, in termini contenutistici il titolo brilla infatti di luce propria e se a questo aggiungiamo una splendida modalità online, il risultato non può che essere un'esperienza davvero imperdibile, almeno agli occhi dei fan. Chiunque non si considerasse tale non cambierà di certo idea grazie a questo sequel, ma se l'obiettivo era quello di accrescere il già evidente potenziale della serie, Capcom ha senz'altro fatto centro.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!