Genere
Picchiaduro
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
21/4/2011

Mortal Kombat

Mortal Kombat Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Warner Bros. Games
Sviluppatore
NetherRealm Studios
Genere
Picchiaduro
PEGI
18+
Data di uscita
21/4/2011
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
4

Link

Speciale

Il senso di Ed per il sangue

La violenza paga, ma da sola non basta.

di Pocoto, pubblicato il

Il 1993 fu un anno fondamentale per Mortal Kombat: nelle sale giochi uscì il secondo capitolo della saga, sul quale ci soffermeremo in seguito, e il capostipite approdò sul mercato casalingo, con diverse conversioni. Ci fu anche un terribile porting per GameBoy sul quale preferiamo non spendere caratteri inutilmente. La scure della censura mutilò letteralmente la trasposizione per S.NES stravolgendone gran parte dei contenuti: il sangue fu lavato in candeggina e diventò di un candore irreale, molti scambiarono quegli schizzi per saliva o sudore, le Fatality subirono le più feroci sforbiciate. Il chiropratico Sub-Zero ora si limitava a congelare il suo avversario, Johnny Cage puniva il malcapitato di turno con una sonora pedata invece di decapitarlo e Kano appese al chiodo la sua laurea in medicina, specializzazione cardiologia. Una cocente delusione, Mortal Kombat senza violenza gratuita non aveva alcun senso e le copie della versione per S.NES rimasero per lo più invendute, in molti boicottarono il seppur buon lavoro di Acclaim.

Radiografie a prezzi modici, massima serietà, risultati garantiti - Mortal Kombat II
Radiografie a prezzi modici, massima serietà, risultati garantiti

All'apparenza anche la versione per Mega Drive sembrava ripulita da cima a fondo, ma tramite una gabola, un segreto di Pulcinella riportato da tutte le riviste del settore, il rosso plasma tornava stabilmente al suo posto, con buona pace della mannaia della censura e dei moralisti. Una semplice sequenza di tasti da inserire nella schermata dei titoli, la famosa stringa "ABACABB", e la magia era fatta, tutti contenti e soddisfatti, a partire da Sega che chiudendo un occhio fece soldi a palate. Nintendo invece, cercando di tutelare la sua immagine di software house per famiglie, finì per mangiarsi le mani.

LA STORIA CONTINUA

Con Mortal Kombat II Midway fece tesoro delle critiche ricevute dalla stampa specializzata e realizzò un gioco maturo, non solo nella rappresentazione del valore estetico della violenza. Dodici personaggi, un sistema di combattimento veloce e spettacolare, una grafica rinnovata e tanto gore, tutte caratteristiche che ne fecero un classico. Alle Fatality si aggiunsero due nuove mosse conclusive con cui umiliare ulteriormente l'avversario: la Babality, per ridurre il malcapitato a un'infante, e la Friendship, una sorta di pacca sulle spalle virtuale per risollevare il morale dello sconfitto. E così Baraka riponeva temporaneamente le sue lame per porgere un pacco dono, Cage regalava al tapino di turno una foto autografata e l'immortale Shang Tsung faceva spuntare un arcobaleno dalle sue mani. Quanta tenerezza.

La famose Friendship, un sonoro pernacchione rivolto all'avversario, al quale non resta che "rosicare" - Mortal Kombat II
La famose Friendship, un sonoro pernacchione rivolto all'avversario, al quale non resta che "rosicare"

Un anno dopo Mortal Kombat II fu convertito in ogni dove e indovinate un po', questa volta senza censure, persino la versione S.NES era un vero e proprio bagno di sangue. Opportunismo della grande N dopo la scoppola ricevuta in precedenza dalla concorrenza? Probabile, in fondo ve l'abbiamo già ripetuto, la violenza paga. E se ci sono i soldi di mezzo, le questioni di principio si possono sacrificare sull'altare del vile denaro.

E qui si ferma il nostro racconto: dopo un ottimo terzo episodio, la saga iniziò una caduta vertiginosa, una spirale negativa fatta di Brutality e Animality e il passaggio alla terza dimensione è stato un gran fiasco, Mortal Kombat IV docet. Questo trend negativo per fortuna sta per concludersi, il ritorno alle origini è vicino; addio orribili Fatality più demenziali che sanguinolente, al diavolo improbabili stili di combattimento e personaggi usciti da un fumetto americano di quint'ordine, bentornata nuda e cruda violenza. Questo è il nuovo credo di Ed Boon e non possiamo che concordare con lui.


Commenti

  1. jpeg

     
    #1
    Uh, che bella sopresa, l'articolo amarcord che veicola l'ultima botta di hype (prima di mettere la mani sul nuovo MK)...

    Madonna se hai ragione: il flyer del primissimo episodio è qualcosa di sensazionale (e assolutamente non riproducibile oggigiorno) e la faccia di Pesina... Mamma mia, togli il fisico palestrato e la consapevolezza che fosse una specie di ninja, rimane un'espressione da maniaco di quelle da antologia. XD
  2. neko

     
    #2
    La violenza paga come la patata XD.
    Molti diranno che MK in 3 Dimensioni ha presentato comuqnue buone cose ma io sono perfettamente d'accordo con l'articolo.
    MK è stato grande fino a MK3.
    Poi caduta libera.
    Domani la resurrezione UFFICIALE!
  3. Pocoto

     
    #3
    Guardate, avrei avuto anche tanti altri ricordi da mettere, ma in fondo ho preferito analizzare il perno principale dell'intera saga.
    Da qualche parte in casa ho ancora il megapaginone centrale di Game Power con tutta la guida al secondo capitolo, per imparare ogni pattern si diventava semplicemente matti.
    E alcune fatality ancora oggi, a distanza di anni, mi vengono per caso :rotfl:
  4. Madison045

     
    #4
    Lo sto giocando da qualche ora su xbox ed è veramente un MK originale duro e puro!
    Quanti ricordi....
  5. utente_deiscritto_19106

     
    #5
    MK per me è finito col II....da quando inserirono il pulsante della corsa mi allontani da quel capolavoro ceh ormai non poteva più raggiungere la vetta del secondo capitolo

    Questo nuovo MK è una ventata d'aria di anni 90 in piena faccia...spensierato, ignorante e sanguinolento al massimo....un must per gli appassionati di MK e un ottimo picchiaduro per tutti gli altri
  6. XESIRROM

     
    #6
    sarò la pecora nera ma a dirla tutta a me son piaciuti tutti i capitoli di mk usciti fin'ora. dal primo all'armageddon! Badae bene però, solo i primi tre e un po' il 4, sono come gioielli per me, però giocarmi anche quelli 3d, e il vs sinceramente non mi è dispiaciuto, ormai l'amore chep rovo per alcuni personaggi e per la storia di MK in generale mi fa ricordare che ho cmq fatto bene a giocarmeli nonostante fossero tutt'altra cosa rispetto ai primi mi hanno saputo divertire :)
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!