Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Inglese
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
3/5/2011

Mount & Blade: With Fire & Sword

Mount & Blade: With Fire & Sword Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Paradox Interactive
Sviluppatore
TaleWorlds
Genere
Gioco di Ruolo
Distributore Italiano
GamersGate
Data di uscita
3/5/2011
Lingua
Inglese

Link

Speciale

Da Warband ai giorni nostri

Continua lo sviluppo di questo simulatore "medievale".

di Stefano Castelli, pubblicato il

Sfruttando un provvidenziale cambio-pagina per creare suspance, eccoci a parlare della seconda incarnazione "retail" di Mount & Blade, denominata "Warband". Che cosa aggiunge di così importante alla formula originale?

Battaglie in compagnia

Mount & Blade: Warband, pubblicato a marzo del 2010, rappresenta la più naturale evoluzione di un gioco che sin dalle prime apparizioni gridava disperatamente di essere giocato in multiplayer. La nuova versione aggiunge infatti il tanto agognato supporto multi-giocatore, consentendo finalmente a gruppi di volenterosi e sanguinari utenti di massacrarsi in affollate mischie su Internet: la versione più recente del client di gioco supporta un massimo di ben sessantaquattro utenti in contemporanea, garantendo scontri decisamente spettacolari. Considerando che il gioco ha mantenuto - e persino evoluto - la sua natura simulativa nel ricreare gli scontri all'arma bianca, l'approccio multi-giocatore consentiva di attuare vere e proprie tattiche di battaglia, con giocatori assegnati a vari ruoli (picchieri, cavalieri e via dicendo) e, in generale, permettendo a gruppi affiatati (e allenati...) di giocatori di ricreare in modo convincente delle cruente mischie medievali.

L'aggiunta del multiplayer è certamente la più importante evoluzione proposta da Mount & Blade: Warband, sebbene ne vadano segnalate svariate altre tra cui una generale rassettata del comparto grafico (comunque ancora sotto-tono rispetto a produzioni ad alto budget, sia chiaro), maggiore libertà nella campagna single-player e ulteriori possibilità di "modding" del gioco: quest'ultimo aspetto ha ulteriormente "spinto" la produzione di patch e aggiunte, alcune delle quali sono risultate decisamente impressionanti come ad esempio l'implementazione dell'ambientazione di Warhammer Fantasy Battles (rigorosamente non-ufficiale) e l'aggiunta di svariati elementi fantasy come magia e creature di vario genere. Un'aggiornata sezione del forum ufficiale di Mount & Blade tiene traccia della lunga lista dei migliori mod e fornisce link e istruzioni per scaricarli e installarli, a sugellare questa bella sinergia tra utenti e sviluppatori. È importante segnalare come con l'arrivo di Warband abbiamo assistito alla nascita di un'attiva comunità di gioco italiana tuttora molto attiva, con tanto di forum ufficiale sul sito di TaleWorlds. Warband ha dunque rappresentato a modo suo la vera maturità di questo particolare videogioco, così come confermato dalla nostra recensione. Il cammino di Mount & Blade comunque non si ferma qui...

With Fire & Sword e oltre

Compreso che pubblicando Mount & Blade era possibile effettivamente raggranellare un bel gruzzolo - sebbene le vendite del gioco non siano mai state a livello di "bestseller" - Paradox Interactive decise rapidamente di mettere in cantiere una terza iterazione del videogame, spingendosi però un po' oltre. Nacque così Mount & Blade: With Fire and Sword, capitolo "su licenza" sviluppato a quattro mani da TaleWorlds e Sich Studios, nonché prodotto assieme a CDProject, publisher assurto a notevole gloria dopo il successo dell'ottimo The Witcher. Il "nuovo" Mount & Blade è in realtà una rielaborazione del precedente Warband con un'ambientazione leggermente modificata e con una trama basata su un romanzo piuttosto noto in Svezia e Germania - "With Fire & Sword", appunto, del premio nobel Henryk Sienkiewicz.

Presentando un setting storico posteriore rispetto a Warband, il nuovo gioco introduce elementi inediti quali la polvere da sparo e relative armi da fuoco, tentando al tempo stesso di potenziare la componente tecnologia di Mount & Blade e di introdurre nuovo spessore narrativo per quanto riguarda la campagna single-player. Purtroppo il risultato stavolta è stato in qualche modo inferiore alle aspettative a causa sia di un'eccessiva somiglianza col capitolo precedente, sia dello sviluppo frettoloso che ha portato al rilascio del gioco in forma poco rifinita: è infatti stata necessaria più di una massiccia patch per eliminare gli evidenti bug della versione di lancio. Mount & Blade: With Fire & Sword ha effettivamente diviso in due la base di fan: alcuni sono volentieri saltati sul carro della nuova versione, altri hanno preferito rimanere fedeli alla precedente, iper-espansa e tuttora supportatissima edizione. Lo stato attuale di Mount & Blade è dunque quello di un videogame che gode di una folta schiera di appassionati, rimasto fedele alle proprie premesse ed evoluto molto bene sia grazie all'opera degli sviluppatori che al costante apporto della community. Non si conoscono al momento dettagli sul futuro della saga ed è plausibile che per almeno un annetto non vedremo un nuovo capitolo all'orizzonte. In ogni caso, guardando indietro - una cosa che abbiamo voluto fare proprio con questo speciale - e osservando il modo in cui il gioco è nato e si è evoluto non si può non rimanere affascinati da questo singolare videogame, dalla sua storia e da come sia stato in grado di "realizzarsi".


Commenti

  1. Jab

     
    #1
    ...Bellissimo speciale Stefano, l'ho letto oggi per la prima volta e devo dire che hai descritto perfettamente quella che e' stata la storia della serie M&B...

    ...sarebbe bello se in un futuro qualcuno si occupasse di descrivere il microcosmo di Eventi e Tornei internazionali che si svolgono dietro a questo gioco...
    ...per fare un esempio, su Warband, siamo al terzo torneo Europeo per Clan e si e' svolto questa primavera la seconda edizione del torneo internazionale per nazioni nel quale il Team italiano ha partecipato e si e' distinto con ottimi piazzamenti...

    ...complimenti ancora...-_^

    N.B.:...EHM, mi sa che la sezione "Console" non sia la piu' appropiata per questo titolo, di certo in PC avrebbe maggior successo... :approved:

    ciauz^^,
    Jab
  2. Stefano Castelli

     
    #2
    Jab
    ...complimenti ancora...-_^

    N.B.:...EHM, mi sa che la sezione "Console" non sia la piu' appropiata per questo titolo, di certo in PC avrebbe maggior successo... :approved:

    Grazie mille! :)


    Ho spostato in PC, non so perché lo speciale fosse effettivamente finito in console visto che il gioco li neppure c'è mai arrivato. ;)


    Si, in effetti è molto bello vedere come la community stia tenendo in piedi e supportando alla grande il gioco.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!