Genere
Avventura
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
48 Euro
Data di uscita
7/10/2004

Myst IV: Revelation

Myst IV: Revelation Aggiungi alla collezione

Datasheet

Genere
Avventura
Distributore Italiano
Ubisoft Italia
Data di uscita
7/10/2004
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
48 Euro

Lati Positivi

  • Grafica da urlo
  • Colonna sonora indimenticabile
  • Completamente in italiano

Lati Negativi

  • Qualche bug nella localizzazione in italiano
  • Un genere solo per appassionati

Hardware

Il sistema consigliato prevede un processore a 700 MHz con 256 MB di Ram, 8 GB di spazio libero su hard disk, lettore DVD 4x e una scheda video Geforce 4 o Ati Radeon 9600. Sono supportati i sistemi operativi supportato Windows 98SE/2000/Me/XP. Per quanto riguarda il Macintosh, sono consigliati un processore PowerPC G4 900MHz, Mac OS X 10.2.8 o successivo e una scheda grafica da almeno 32MB. Provato su un Pentium IV da 1.6 GHz con 768 MB di RAM e scheda grafica GeForce FX 5200 il gioco si è comportato più che bene e non ha mostrato alcun rallentamento.

Multiplayer

Non è prevista alcuna modalità multiplayer

Link

Recensione

Myst IV: Revelation

"Dunque, vediamo la prima leva va spostata a quarantacinque gradi dalla posizione che il sole avrà alle ore 12, la seconda leva dipende dal carico gravitazionale della seconda luna di Giove mentre la terza va impostata in modo che il mio peso eguagli quello delle tre sfere d'acciaio". "Toh, si è acceso un pulsante, cosa succederà se lo premo?" SBRANG! "Oops".

di Emanuele Gesuato, pubblicato il

Comunque, nel caso ci si trovasse in situazioni disperate, Cyan Studios ha predisposto un ottimo sistema d'aiuto che permette di accedere a tre livelli di soluzione per qualsiasi enigma. Il primo livello è una descrizione molto generica di quello che si deve fare, il secondo dà una spiegazione più dettagliata mentre il terzo fornisce un "passo-passo" di tutto ciò che si deve fare per aver ragione del rompicapo. Fortunatamente, gli sviluppatori hanno nascosto per bene questa opzione, e per potervi accedere bisogna navigare tra vari menu e sottomenù, una soluzione che dovrebbe scoraggiare i giocatori dall'accedere continuamente agli indizi.
Purtroppo, proprio navigando tra gli indizi si può riscontrare un piccolo difetto: gli aiuti si trovano sfogliando un certo libro, che nella traduzione in italiano presenta alcune frasi tagliate e incomplete. Tale mancanza si ritrova frequentemente, anche nei libri che si possono recuperare nel corso dell'avventura.
Un altro aiuto al giocatore deriva dall'adozione di uno strumento particolarmente utile in un gioco come Myst IV: Revelation: la macchina fotografica. Molti appassionati della serie ricorderanno le loro interminabili partite davanti al monitor con al proprio fianco una penna e un foglio di carta indispensabili per appuntarsi tutti gli indizi che si potevano ricavare dall'area di gioco. Strani disegni, oscure combinazioni numeriche, particolari sequenze di colori: tutte informazioni che sicuramente prima o dopo sarebbero tornate utili.

Finalmente, con Myst IV: Revelation potremo dire addio a tutto questo e scattare infinite foto da raccogliere in un album, nel quale potremo eventualmente inserire degli appunti. Una piccola modifica che facilita il lavoro "da scribacchino" e rende meno noioso affrontare i numerosi rompicapo.

MA QUANTI DVD?

Come Myst è stato uno dei primi videogiochi venduti su supporto ottico, oggi, quando ancora i "vecchi" CD sono ancora il modo più diffuso per distribuire i prodotti software, Cyan Studios ha deciso di proporre la sua ultima fatica solo su DVD-Rom. Certo, questa volta la portata della scelta non è certamente rivoluzionaria (ci sono già stati tanti altri giochi che sono usciti su questo formato ben prima di Myst IV: Revelation), ma anche in questo caso Myst stabilisce un piccolo record, visto che la confezione contiene ben due DVD-Rom. Ben otto gigabyte è quindi lo spazio che è stato necessario a Cyan Studios per disegnare questo seguito, un quantitativo che ovviamente rappresenta anche lo spazio libero su disco rigido necessario in caso di installazione totale.
Contrariamente a quanto era stato annunciato, il gioco quindi non si presenta sul nostro mercato in una configurazione a tre dischi: due dedicati al gioco, e uno alle localizzazioni e ai vari bonus. La versione italiana non permetterà quindi di giocare in lingua inglese (o in una qualunque altro idioma diverso dal nostro) e anche i bonus disponibili sono stati ridotti all'osso. C'è solo un gioco realizzato in flash, in versione peraltro non completa a meno di effettuare una registrazione, nel quale si devono mettere a posto i vari tasselli di un puzzle.
Cyan Studios, comunque, non ha voluto rinunciare agli utenti Mac, che seguono da sempre la serie con molta attenzione: i DVD-Rom sono infatti compatibili anche con i computer della mela, per non rompere la lunga tradizione di proporre la saga di Myst per entrambi i mondi dell'home computing.

NON PER TUTTI

Myst IV: Revelation non è un gioco per tutti. Qui non c'è azione, non ci sono nemici da sconfiggere con la forza bruta, ci sono solo enigmi (molti enigmi) che aspettano soltanto di essere risolti. Se vi piacciono i giochi di logica o se avete apprezzato i precedenti episodi, quest'ultima fatica di Cyan Studios fa per voi: non ne resterete assolutamente delusi. A scapito delle immagini statiche, gli sviluppatori sono riusciti a dare quel senso di coinvolgimento che molti altri giochi magari più interattivi non riescono a dare. Purtroppo, come già detto, tutto questo ha un prezzo: se non amate i giochi di logica, se aborrite riviste come "la Settimana Enigmistica", Myst IV: Revelation non vi potrà offrire molto divertimento.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Myst è tornato. L'ultima fatica di Cyan Studios si propone di portarci ancora una volta a visitare le magnifiche Età di questo fantastico universo. La grafica estremamente dettagliata, la colonna sonora che meriterebbe di essere incisa su un CD Audio e di essere vendute separatamente, la travolgente trama veramente ben intrecciata (degna di un film) sono solo un contorno rispetto alla genialità degli enigmi. Come i suoi predecessori, Myst IV: Revelation è un'avventura grafica che si basa essenzialmente sulla risoluzione di molti rompicapo, ma rispetto ai capitoli precedenti finalmente gli enigmi trovano una loro logica all'interno della storia. Purtroppo, il più grave difetto dell'ultimo episodio di questa saga è proprio nel suo sottogenere di appartenenza, fatto di esplorazioni oniriche e d'atmosfera, ma statiche all'eccesso. Ma d'altronde è così che il primo Myst ha saputo conquistare milioni di giocatori in tutto il mondo, quindi perchè cambiare?