Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

N-Gage Nokia

Speciale

L'E3 2005 di Nokia - Grandi novità per la casa finlandese

Bisogna ammetterlo, rispetto a un paio di anni fa Nokia ha fatto un esame di coscienza e un bagno di umiltà, e in questo E3 2005 si è ripresentata al pubblico in una nuova veste, scegliendo di adottare quella che, con tutta probabilità, si dimostrerà davvero una scelta vincente. Scoprite in che modo in futuro i videogiochi incroceranno la strada dei telefoni cellulari Nokia…

di Alberto Torgano, pubblicato il

Il recente E3 2005 più di ogni altro, ha segnato l'ingresso in pompa magna dei cellulari tra le "macchine da gioco"; infatti accanto a Nokia molte altre software house hanno portato alla manifestazione vari esempi di giochi per smartphone. Negli stand Square, Sega e Namco spazi più o meno ampi erano dedicati ai giochi per cellulari, già diffusissimi in Giappone e finalmente in arrivo anche nei mercati occidentali. Tuttavia dal punto di vista dell'integrazione tra telefonia e videogioco, la regina rimane ancora Nokia con il suo N-Gage, a conti fatti l'unico cellulare che permette di giocare in modo davvero soddisfacente. Quest'anno lo stand del colosso finalndese, accanto a una discreta lineup di titoli che dimostrano il continuo supporto a N-Gage, ci ha riservato una grandissima e inaspettata sorpresa: nel prossimo futuro saranno molti i cellulari Nokia compatibili con i giochi N-Gage! In pratica Nokia ha fatto ciò che molti si auspicavano dai tempi dei primi annunci del cellulare-console, ha trasformato l'hardware N-Gage in una piattaforma di sviluppo comune che verrà integrata in vari modelli di cellulare, al pari del sistema operativo Symbian. In questo modo nel prossimo futuro l'offerta Nokia diventerà ancora più ampia di quanto non lo sia, perché accanto a fotocamera, dimensioni, bande e così via, un utente potrà anche scegliere di acquistare un cellulare sulla base del supporto ai videogiochi, senza dover per forza ripiegare sul modello N-Gage, privo di accessori importanti come, ad esempio, la fotocamera. In quest'ottica N-Gage QD e i futuri cellulari della stessa linea (confermati in via non ufficiale), rimarranno i modelli di punta per chi predilige i videogiochi, ma la ludoteca Nokia non rimarrà preclusa a chi ama cellulari dal design più compatto o dalle caratteristiche più hi-tech. Questa scelta aumenta esponenzialmente la base di utenti dei giochi N-Gage e, considerando il sempre maggiore interesse che le grandi software house dimostrano per il mondo dei cellulari, potrebbe rivelarsi una trovata davvero geniale.
Infine Nokia sembra anche pronta a contrastare la nuova generazione di console portatili, forte di capacità grafiche di gran lunga superiori a quelle di N-Gage, sia dal punto di vista del conteggio poligonale sia da quello della fluidità. Nel corso di E3 2005 Damian Stathonikos, PR di Nokia, ci ha mostrato una demo indicativa della qualità grafica della prossima generazione di cellulari del colosso svedese. Sfortunatamente l'unica foto che possiamo mostrarvi non è qualitativamente eccellente, ma possiamo assicurarvi che la nuova piattaforma grafica Nokia sembra all'altezza di PSP e Nintendo DS, sia per fluidità sia per dettaglio. Damian ci ha spiegato che questa nuova tecnologia verrà integrata gradualmente a partire dai cellulari appartenenti alle fasce più alte, nondimeno è un'ulteriore dimostrazione che Nokia ha davvero imparato qualcosa dagli errori del passato, e che attualmente il suo futuro sembra più roseo rispetto ai mesi scorsi.

I GIOCHI

Per quanto riguarda il comparto software, l'E3 2005 si è dimostrato una vera manna per la ludoteca N-Gage, che recentemente aveva dato segni di stallo. Tra i numerosi giochi presenti non mancavano una manciata di interessanti new entry, che già sottoforma di demo si sono dimostrate più che convincenti e perfettamente a loro agio sulla singolare piattaforma portatile.
Il titolo forse più importante della rosa N-Gage è il seguito dell'apprezzatissimo Pathway to Glory, ovvero Pathway to Glory: Ikusa Island, che aggiunge al canovaccio originale nuove armi, una migliore modalità mutliplayer e un'ancora maggiore cura per le mappe. Dallo stesso studio, Red Lynx, arriva inoltre anche High Seize, un nuovo titolo strategico ambientato nei Carabi del 17° secolo e ispirato al noto romanzo di Stevenson, "L'Isola del Tesoro". Considerando il dimostrato talento di questo team di sviluppo, le carte per due nuovi successi ci sono tutte.
Sempre nel settore degli strategici/gestionali, tanti giocatori esulteranno all'annuncio di Civilization, che godrà di una conversione pensata appositamente per N-Gage. Gli amanti dei titoli più action potranno invece contare su System Rush, un gioco di corse futuristiche che ricorda un mix di Wipeout e Tron 2.0 e che almeno nell'aspetto pare abbastanza convincente.
Infine nel corso dell'E3 abbiamo potuto mettere le mani su di una versione giocabile dell'atteso GdR strategico Rifts. Seppur nei limiti imposti dal contorno fieristico, il gioco Backbone ha confermato le buone impressioni suscitate nei mesi scorsi, inserendosi in cima alla lista dei "wanted" per N-Gage.

QUATTRO CHIACCHIERE CON DAMIAN STATHONIKOS

Durante l'E3 2005 abbiamo anche potuto scambiare qualche parola con Damian Stathonikos, PR manager di Nokia, ecco (nella pagina successiva di questo articolo) il resoconto della nostra conversazione.