Genere
Guida
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
18/11/2011

Need for Speed: The Run

Need for Speed: The Run Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
Black Box
Genere
Guida
PEGI
12+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
18/11/2011
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
16
Prezzo
€ 69,99

Lati Positivi

  • Qualche spunto originale
  • Ottima varietà di paesaggi
  • Eccellente parco macchine
  • Atmosfera su buoni livelli
  • Difficoltà medio-alta

Lati Negativi

  • Restart che non dà tregua
  • Fluidità spesso rivedibile
  • Troppi caricamenti
  • Avversari poco competitivi

Hardware

Need For Speed The Run è disponibile su tutti i principali formati da casa e portatili. L'articolo analizza la versione per PlayStation 3.

Multiplayer

Se siamo collegati a Internet e abbiamo un account PSN, vengono attivate le funzioni Autolog per sfidare altri giocatori, confrontare i record e condividere i risultati con tutta la community.

Modus Operandi

Il test si basa sulla versione completa del gioco in formato debug per PlayStation 3. La prova ha interessato la carriera per giocatore singolo e la serie di sfide sbloccata avanzando nello scenario principale.
Recensione

Tanti cavalli in corsa

Tra sfide, sgommate al rallenty e supercar.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Il parco macchine del nuovo titolo EA è di tutto rispetto non tanto in termini numerici ma indubbiamente sul lato qualitativo. Se le differenze a livello di guida sono minime tra i vari modelli, il dettaglio medio delle vetture e quindi la semplice gioia che dà guidarle si attestano su livelli piuttosto alti. Oltre alle varie Ford Mustang e Renault Megane troviamo gli ultimi bolidi di casa Porsche e Lamborghini, ma non c'è sempre la competizione adatta a farli brillare.

il fair play delle gare illegali

Esclusa la polizia che ci insegue di tanto in tanto, i piloti guidati dal computer si limitano a seguire la loro traiettoria e raramente rappresentano un vero ostacolo, se non per la loro velocità. Rispetto al predecessore Hot Pursuit, in cui la rivalità era resa al meglio tanto da sfociare spesso in vera e propria battaglia, qui le altre auto sembrano ignorare la nostra presenza. Se all'inizio tale difetto non viene nemmeno notato, alla lunga c'è una forte sensazione di noia nel superare ancora file di auto ben incolonnate l'una dietro l'altra che molto raramente si affrontano tra loro o cercano di ostacolarci. Fortunatamente, la difficoltà media delle varie tappe è abbastanza elevata e la funzione restart (purtroppo o per fortuna) ci spedisce puntualmente indietro, quindi non è così semplice proseguire fino al traguardo. Fuori dalla campagna troviamo, come già detto, una consistente serie di sfide ambientata negli stessi scenari ma meglio differenziata per obiettivi e vetture disponibili. Il problema è che vanno sbloccate completando la carriera e, visto il numero di ripetizioni necessario a superare ogni settore, non tutti vorranno rivedere ancora gli stessi ambienti in queste gare singole. C'è anche da segnalare il ritorno dell'Autolog e quindi la costante connessione agli altri giocatori quando siamo in rete. In qualsiasi momento, possiamo tenere traccia di record e sfide o giocare testa a testa con qualcun altro in multiplayer. Per uno sguardo approfondito sulla parte online potete fare riferimento a questo articolo, dove parliamo di modalità e opzioni disponibili a chi va spesso sulla rete.

Certi scenari sono splendidi, almeno finché il paesaggio rimane fermo... - Need for Speed: The Run
Certi scenari sono splendidi, almeno finché il paesaggio rimane fermo...

qualunque cosa accada, non sgommare

Purtroppo una serie di difetti abbassa la resa complessiva di un titolo che, visivamente, garantisce comunque molti passaggi spettacolari, sebbene poco rifiniti. Nello specifico della versione PS3, ci sono continui cali di fluidità nelle curve appena la nostra vettura entra in derapata e appaiono le classiche colonne di fumo dalle ruote. L'effetto generale è fastidioso di suo ma, osservando anche il forte aliasing all'orizzonte e qualche pezzo di scenario che compare all'improvviso, l'impressione di un lavoro incompleto c'è tutta. Tra i pregi, si nota l'ottima riproduzione del fondale e l'eccellente distanza visiva. Intere montagne e paesaggi da sogno (nelle zone fuori città) si estendono per miglia e miglia davanti alla nostra auto, arricchiti da ottimi effetti di luce. Anche la varietà è su alti livelli guardando l'ampia scelta di ambientazioni e paesaggi, per quanto il percorso ricicli troppo spesso lunghi rettilinei o curve tutte uguali tra loro. Sul lato audio, ritroviamo effetti nella media per motori e incidenti, insieme a una colonna sonora che unisce pezzi strumentali "da cinema" a tracce cantate. Il doppiaggio in italiano, discreto e niente più, rende più immediati gli intermezzi in stile film, benché troppo rari e distaccati tra loro per dare vera coesione all'insieme. E sta qui il difetto principale di Need For Speed The Run: le gare sono troppo spesso interrotte da caricamenti o restart, in una struttura che tende a punire il giocatore più che premiarlo. Se avete una buona scorta di pazienza non sarà un problema continuare, in caso contrario lascerete la corsa agli altri concorrenti.

Voto 3 stelle su 5
Voto dei lettori
Paesaggi da sogno e supercar splendide ma anche un sistema di restart odioso e una realizzazione incerta. Need For Speed The Run è tutto qua: ottime idee applicate in modo non completamente riuscito.

Commenti

  1. stiui

     
    #1
    Io lo prenderò, ma più avanti, mi sembra comunque che come modalità con storia annessa sia sulla falsariga dei primi 2 usciti per 360 che a me son piaciuti molto! :)
  2. utente_deiscritto_5167

     
    #2
    Ho letto una cosa veramente putrerrima.

    C'è la possibilità di alzare il livello di difficoltà (buono).Questo però, in alcune gare, si traduce nel non poter NEMMENO uscire fuori strada, pena, ricominciare da un checkpoint... E trasformando così il gioco in una sorta di Stuntman Ignition...

    Nella rece di Next ho letto dei restart invasivi, ma non credevo fossero COSI' invasivi... AleZ confermi quest'aberrazione? :)
  3. Giova834

     
    #3
    nessuno l'ha preso? io ci sto giocando e lo trovo molto divertente! se qualcuno c'è l'ha mi addi che almeno confrontiamo i tempi!
  4. psyko 1978

     
    #4
    Giova834nessuno l'ha preso? io ci sto giocando e lo trovo molto divertente! se qualcuno c'è l'ha mi addi che almeno confrontiamo i tempi!
    giova io l 'ho preso ieri su xbox!
    tag uguale al nick del forum ;)
  5. utente_deiscritto_5167

     
    #5
    Una mia amica (quella che vorrebbe m.p. :DD ) viene da Driver San Francisco e ha detto che gli sembra troppo scattoso. Stamattina me lo presta (per ricambiare il favore, visto che Driver è mio :D ). Vediamo un po'. Versione 360.
  6. Rivuz

     
    #6
    Io ho provato la demo per 360 ed è terribile. Frame-rate ridicolo e gioco basato sul ricordarsi a memoria le scenette scriptate. Categoria "manco con un bastone".
  7. Giova834

     
    #7
    te pareva tutti su 360 e io in sto caso ho preso la versione ps3.. la demo era molto più scattosa del gioco finale.. su ps3 mi pare tutto sommato fluido
  8. utente_deiscritto_5167

     
    #8
    RivuzIo ho provato la demo per 360 ed è terribile. Frame-rate ridicolo e gioco basato sul ricordarsi a memoria le scenette scriptate. Categoria "manco con un bastone".

    Guarda, a caval prestato... Lo sto installano proprio ora. Se a versione finale PS3 è puù fluida, immagino che quella 360 installata sia godibilissima (senza voler fare console war, eh, ma la maggior parte delle volte non si sfugge). Vediamo.
  9. utente_deiscritto_5167

     
    #9
    Allora, un po' di servizio informazioni. Ho giocato più di 5 ore alla versione 360, installata (no demo, quindi). Ecco: la versione finale non ha assolutamente problemi di frame rate RILEVANTI.

    Ora, il rilevanti è importantissimo, perchè soggetto alla percezione individuale. Quando il gioco presenta scenari particolarmente complessi, ci sono molte vetture su schermo e si sterza velocemente. ALLORA, in quei casi, si possono avvertire degli scatti e\o incertezze nel frame rate. Badate, però, se avessimo quegli splendidi analyzer che alcuni siti sfoggiano con orgoglio, non credo che ravviserebbero cali superiori a 25/28 fps. Ovvero impercettibili.

    Altra questione: i restart. Se è vero che i caricamenti base sono un po' lunghetti e che spesso il gioco "restarti" anche quando non ce n'è bisogno, i tempi di attesa, in quest'ultimo caso, non superano mai i 5/7 secondi, con "picchi minimi" di 3. Nulla di così sgradevole, alla fine.

    Le modalità "laterali" alla storia sono molto intriganti. Certo, i percorsi li abbiamo già visti, ma se gli obiettivi sono diversi, ci si rigioca volentieri. Insomma, un po' come il 99% dei titoli di corsa arcade. Ecco che la longevità aumenta da 5 ad almeno 10/12 ore se si vuole ultimare ogni sfida (non millare, occhio, semplicemente superarle).

    Riassumendo: nulla di trascendentale, ma su questi punti mi discosto un po' dalla recensione. Con riserva, visto che devo ancora finire il gioco (ho trovato molto stimolanti le prove, come accennavo sopra). Non escludo che la versione 360 installata abbia fatto la differenza.

    Titolo assolutamente godibile per chi ama il genere.
  10. babaz

     
    #10
    quindi un gioco di corse arcade che non è a 60 fps? FAIL
    è a 30 fps, ma nemmeno in questo caso rock solid? UBER FAIL

    frostbite engine 2.0 leggo su wikipedia, adatto ai giochi di guida? mah
Continua sul forum (13)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!