Genere
Azione
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
3/2/2012

NeverDead

NeverDead Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Konami
Sviluppatore
Rebellion
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
3/2/2012
Data di uscita americana
31/1/2012
Data di uscita giapponese
2/2/2012
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
1-4

Hardware

NeverDead è in lavorazione per le piattaforme Xbox 360 e PlayStation 3 ma non ha ancora una data di uscita.

Multiplayer

Dovrebbe essere presente una modalità cooperativa separata dalla campagna principale ma non è ancora stata svelata dai produttori.
Eyes On

Who wants to live forever

Finalmente uno shooter dove non possiamo morire.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Sin dagli albori del genere "azione e sparatutto" abbiamo dato per assodato che l'unico modo per non dover leggere la scritta Game Over fosse quello di cercare di restare in vita più a lungo possibile - o di non perdere tutte le vite disponibili, se preferite. Non che il concetto di fine partita debba per forza andare a braccetto con l'eliminazione fisica del personaggio protagonista, vedi la maggior parte delle avventure grafiche e dei cosiddetti gestionali, ma non sono certo questi i generi a cui attingere se si vuol fare l'esempio di un videogioco moderno a qualcuno poco esperto della materia. NeverDead, con la sua roboante premessa di gioco d'azione con protagonista immortale, cerca di scardinare questo assunto per farci guardare oltre il velo dell'incolumità fisica e proporre così soluzioni di gameplay realmente innovative; soprattutto per un genere che sembra aver dimenticato la parola innovazione da quando Marcus Fenix ha iniziato a sparare accucciato dietro un muretto.

i demoni interiori

Il personaggio che controlleremo nel gioco si chiama Bryce ed è un cacciatore di demoni per conto della National Counter Demon Agency, l'agenzia governativa super-segreta nella quale opera anche la nostra collega Arcadia (l'altra protagonista del primo trailer); quest'ultima, a differenza di Bryce, non è immortale e va quindi protetta dagli attacchi dei demoni, costituendo una possibile causa di Game Over nel caso venga eliminata anzitempo. A quanto pare è presente anche un'altra condizione da rispettare per proseguire la partita ma il producer Shinta Nojiri - già responsabile di un certo Metal Gear Solid Acid - ha ben pensato di non divulgarla ancora per un po'.
Il motivo per cui Bryce non può morire è molto semplice: circa cinquecento anni fa è stato sconfitto dal "re dei demoni", che l'ha condannato all'immortalità come se fosse il peggiore dei mali; lui ovviamente l'ha preso alla lettera e dal quel giorno non fa che ripetere battute ciniche e disilluse per far credere al mondo intero che la sua situazione non sia poi così invidiabile. L'occasione per vendicarsi sembra però adesso a portata di mano visto che, a quanto pare, il re dei demoni è tornato in scena e non aspetta altro che Bryce gli dia una bella lezione.

mamma ho perso la testa

Il modo in cui si concretizza l'immortalità di Bryce è molto semplice: il suo corpo va in mille pezzi ma la sua testa rimane viva e ampiamente controllabile dal giocatore, che può così rotolare in tutte le direzioni e persino effettuare dei piccoli salti. Tramite la testa è quindi possibile raccattare tutti gli altri pezzi sparpagliati nello scenario ed eventualmente tornare alla propria forma umana tradizionale. Le situazioni prefigurate da Nojiri non si limitano però alla ricomposizione del protagonista dopo aver subito un colpo ma riguardano anche la strategia di attacco: che ne dite, per esempio, di collocare il vostro braccio con relativa pistola impugnata in un punto diverso rispetto al resto del corpo? Per non parlare della sempre interessante possibilità di "suicidarsi" in modo catastrofico, per esempio facendo crollare il soffitto di una stanza, salvo resuscitare qualche istante dopo e osservare i nostri nemici schiacciati dai laterizi; oppure, ancora, attirando i demoni sopra un binario poco prima che passi un treno... Stando a quanto dichiarato dal producer potremo persino staccare la testa di Bryce per lanciarla in un luogo altrimenti impossibile da raggiungere, probabilmente allo scopo di risolvere un qualche blando enigma.

immortal vs demons

Sul solco di analoghi tentativi compiuti da altre software house giapponesi e dalla stessa Konami, lo sviluppo di NeverDead è stato affidato a un tem occidentale, i britannici Rebellion, sotto la supervisione di un game designer giapponese (il già citato Shinta Nojiri). Non è chiaro, invece, su quale tecnologia è in via di sviluppo il gioco: certo è che dovrà supportare una piena e convincente distruggibilità ambientale se vuole mantenere le promesse di cui sopra. Il livello di dettaglio visto nei primi filmati non fa minimamente gridare il miracolo, e ancor meno le animazioni, ma in assenza di una data di uscita diamo per scontato che gli sviluppatori abbiano tutto il tempo per i miglioramenti del caso; sempre che non perdano la testa anche loro!


Commenti

  1. utente_deiscritto_19700

     
    #1
    se ne parlava giusto ieri......e dalle tue parole mi sa che ci avevamo azzeccato.Un gioco tecnicamente mediocre.Tuttavia l'idea di fondo la vedo originale,na specie di "beautiful katamari demon version" :D.Vediamo come si evolve la cosa.......magari non sara' un gioco da day one ma potrebbe essere un piacevole diversivo
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!