NeverDead

Il maledetto grandbaby si è pappato un braccio. Se arriva a risucchiarvi la testa, qualsiasi altra cosa non conta più: premere il tasto Croce/A quando raggiunge la zona gialla dell'indicatore diventa l'unico vero ostacolo del gioco
Naviga la galleria
◄ Torna all'articolo

Commenti

  1. Meno D Zero

     
    #1
    mmmm riesco a passare sopra a (quasi) tutti i difetti citati nella rece per poco meno di 20,00 euro, ma non sui giochi frustranti o troppo difficili.
  2. Insert Coin

     
    #2
    Ma non era buona rumenta per palati sopraffini?
  3. PaulVanDyk

     
    #3
    uuu per carità, scaffalizzo con piacere
  4. Lylot72

     
    #4
    Insert CoinMa non era buona rumenta per palati sopraffini?
    Non penso.
  5. utente_deiscritto_5167

     
    #5
    drmanhattanUn gioco che casca, letteralmente, a pezzi.
    Non dico che il titolo valga 70 € (non li vale) né che ci voglia il cavaliere dei deboli a difendere game palesemente mediocri. Sta di fatto che Neverdead NON LO SIA, almeno per il sottoscritto.

    Il mio tasso di tolleranza si è abbassato molto, e se un game risulta mediocre sono il primo a dirlo (e l'affermo anche per Amy, anticipando l'ondata dei simpaticissimi). Alla stessa maniera, dove vedo potenzialità non approfondite, mi scatta la scintilla. Neverdead? Il level up é il suo segreto. I poteri per un'agilità maggiore e una rigenerazione velocizzata (solo dalla testa si riforma tutto il corpo, in 3/5 secondi) DA SOLI ridimensionano tutti i difetti evidenziati in sede di recensione.

    La gestione dei power-slot é il vero cuore del gioco, e uno dei più grossi fraintendimenti iniziali é usare poco la spada. Di fatto, nei primi livelli, è almeno tre volte più potente delle pistole. Altri poteri?
    - Più resistenza: i corpo non si smembra subito. Vitale.
    - Più danni con armi da fuoco. Riequilibra la giocabilità.
    - I danni ambientali sono aumentati (se calcolate che metà dello scenario é friabile e ci sono dozzine di cisterne...)
    - Aumento degli slot per le abilità e aumento dei PE guadagnati: MOLTO tattici.

    E potrei proseguire ancora con dozzine di poteri acquisibili. E' come lamentarsi della difficoltà di un Gran Turismo senza essere passati dal negozio delle modifiche. Il genere è quello: action con rigiocabilità degli stage. Quanti ne conosciamo? Tantissimi, e conosciamo anche il loro modus operandi. Lo stesso game ci solletica, chiedendoci: "vuoi continuare, o rifare uno stage precedente? In tal caso manterrai tutti i poteri e i PE". Più chiaro di cosi'...

    E badate, non si tratta di una lunga e oziosa operazione di level up di stampo jrpg, ma della classica formula dove riaffronteremo livelli già fatti con gran soddisfazione, visto l'aumento dei nostri poteri. Come i cari vecchi action.

    Lo spaesamento e la confusione sovvengono solo nei primi 20/30 minuti di gioco, superati i quali, se non si procede a testa bassa verso lo stage successivo, diventa tutto gestibile e divertente: arriva un gruppone di demoni, voi siete più agili (abilità) e li evitate con velioci capriole; poi fate crollare su di loro mezzo soffitto, infliggendogli gravi danni(abilità). Soverchiati comunue dal nemico, venite fatto a pezzi. A quel punto premete il tasto SU del digitare per sprintare con la testa in stile Sonic e pigiando contemporaneamente i trigger, visto che le braccia, da terra, continueranno a sparare.

    Dopo una manciata di secondi (anche divertenti se avete tra i poteri il rotolamento più scattante della testa), ecco che con l'apposito tasto potete ricostruire l'intero corpo: ovunque voi siate (incipit anche di numerosi enigmi). Non basta quindi tutta la dialettica del mondo e ribattere: - "Ma il gioco non ci da subito queste possibilità", perché fulcro del gioco E' GUADAGARE quelle possibilità. Cosi' come rifare una pista di Gran Turismo con una marmitta più croccante e sperimentare la graduale crescita.

    Il fraintendimento di fondo é giocare Neverdead come un clonaccio di Devil May Cry. Basta un minimo di volontà, ed il titolo offre spunti e potenziali enormi. Ci vuole pochissima pazienza, un minimo di level up e voglia di provare qualcosa DI NUOVO. Non parliamo di un giocone, ovvio, ma il titolo NON è affatto da bocciare.
  6. Meno D Zero

     
    #6
    che non fosse un gioco da day1 si era capitato subito, basta vedere chi l'ha realizzato, resta da valutare l'acquisto a 20,00 euro o giù di lì.
    se si tratta proprio di una schifezza senza appello oppure se qualcosa di buono ce l'ha.
  7. Insert Coin

     
    #7
    Naturalmente da giocare a livello hard :D
  8. Meno D Zero

     
    #8
    applausi per shin, come riesce a rivalutare la rumenta lui non lo fa nessuno!
    davvero, sono serio!

    grandissimo, ti vorrei sempre qua con noi!
  9. utente_deiscritto_5167

     
    #9
    Insert CoinNaturalmente da giocare a livello hard :D
    Assolutamente no. S'inasprirebbero quei difetti che hanno portato molti redattori a stroncare ingiustamente il titolo.
  10. Insert Coin

     
    #10
    Shin XAssolutamente no. S'inasprirebbero quei difetti che hanno portato molti redattori a stroncare ingiustamente il titolo.
    Quindi chi l' ha stroncato lo ha giocato al massimo livello di difficolta'?
Continua sul forum (46)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!