Genere
Sparatutto
Lingua
ND
PEGI
12+
Prezzo
19,99 €
Data di uscita
Disponibile

Nex Machina

Nex Machina Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Housemarque
Sviluppatore
Housemarque
Genere
Sparatutto
PEGI
12+
Data di uscita
Disponibile
Prezzo
19,99 €

Lati Positivi

  • <li>
  • </li>
Recensione

Chi salverà gli umani dai robot?

Un’orda di robot senza pietà vuole cancellare l’umanità: solo l’eroe senza nome del nuovo shooter di Housemarque può salvarci

di La Redazione, pubblicato il

Lo sparatutto arcade è un genere in fondo semplice da descrivere. Devi sparare a tutto ciò che si muove ed evitare di essere colpito dalla pioggia di proiettile dei nemici. Fine.

Semplice da spiegare però non significa che sia anche semplice da giocare, né da realizzare. Nella maggior parte dei casi al giocatore è richiesta una prontezza di riflessi superiore alla media oltre ad una più che discreta abilità manuale per cavarsela già dopo i primissimi livelli. Inoltre, nonostante le meccaniche semplici, gli elementi che le caratterizzano devono essere bilanciati alla perfezione e pochi sanno maneggiare questa delicata formula al pari di Housemarque. Ti ricordi di Resogun? Lo spettacolare sparatutto realizzato dalla software house finlandese e uscito in contemporanea col lancio di PS4 fu capace di mostrare già dal giorno uno la differenza tra la console Sony e la concorrenza. Nex Machina è il primo titolo indipendente prodotto da Housemarque nella sua storia, ma non per questo meno ambizioso. Anzi, rappresenta la somma delle conoscenze acquisite in oltre vent’anni di sviluppo, un condensato di maestria a cui è stato chiamato a partecipare nelle vesti di consulente anche Eugene Jarvis, padre fondatore del genere.

Cinque mondi da liberare dai crudeli robot, cinque diversi livelli di difficoltà. - Nex Machina
Cinque mondi da liberare dai crudeli robot, cinque diversi livelli di difficoltà.

La prima grande differenza rispetto ai precedenti giochi di Housemaque è il ritorno alla formula classica, con un’esplorazione progressiva e visuale dall’alto. L’azione si svolge all’interno di arene circoscritte, stanze da ripulire di ogni nemico per passare alla successiva. Oltre a questo compito basilare, tuttavia, dovrai occuparti anche di altri incarichi secondari da cui dipenderà buona parte del tuo punteggio finale. Ci sono per esempio gli umani indifesi da salvare, che influiscono sul moltiplicatore, ma anche uscite segrete che consentono l’accesso a livelli bonus e numerosi dettagli nascosti che spesso si scoprono solo nella schermata di recap di fine livello.

Il gioco prevede diverse classifiche mondiali divise per modalità. - Nex Machina
Il gioco prevede diverse classifiche mondiali divise per modalità.

I controlli sono ridotti all’osso: i due stick analogici vengono utilizzati per gestire movimenti e sparo, mentre i due dorsali sono assegnati alla schivata e all’arma secondaria. La componente strategica del gioco è incarnata dai power-up e dal loro utilizzo. Ne puoi raccogliere di diversi tipi e alcuni si sommano tra loro. Lo scudo, i potenziamenti della schivata (tripla o esplosiva) e quelli dello sparo possono essere usati tutti contemporaneamente. L’arma secondaria, invece, prevede un unico slot. In questo caso la scelta deve essere legata a uno specifico approccio. Il bazooka, ottimo dalla distanza, e la spada, capace di eliminare ogni tipo di nemico con un solo fendente ravvicinato, si prestano a due stili il gioco totalmente differenti. Un altro elemento da tenere in alta considerazione è l’effetto collaterale di ogni morte. Ricevere un colpo, tanto basta per passare a miglior vita, non è di per sé un evento tragico. In quel caso semplicemente riparti dall’inizio del livello in cui ti trovi. Morire, però, vuol dire anche lasciare al suolo uno dei power-up di cui disponevi. Perdere tutte le cinque vite e ricorrere a un Continua, invece, significa essere privato di tutti i power-up raccolti fino a quel momento, tranne uno. Dopo ogni morte, dunque, ti troverai di fronte ad un dilemma: andare a raccogliere il power-up nel punto in cui hai perso l’ultima vita, rischiando di perderne un’altra e avvicinarti pericolosamente al Continua, o provare a cavartela senza? Ai livelli di difficoltà più bassi i Continua abbondano, ma salendo vanno gestiti con parsimonia. Ripartire col personaggio base in alcune sezioni avanzate, per non parlare dei boss fight, rischia comunque di mettere a dura prova il tuo sistema nervoso. I momenti in cui Nex Machina si fa odiare in realtà sono molto rari. Merito di meccaniche precise, cristalline, che non lasciano mai dubbi su ciò che succede a video: se muori la colpa è tua.

La schermata dei comandi nel menu opzioni prevede solo quattro voci. - Nex Machina
La schermata dei comandi nel menu opzioni prevede solo quattro voci.

Nonostante la presenza di numerosi elementi in movimento, l’azione sullo schermo è sempre chiara e di facile decifrazione. Il gioco di Housemarque ha tuttavia un altro grande pregio che ti conquisterà da subito, ovvero la capacità di spiegarti il suo funzionamento utilizzando i soli elementi visuali. Dall’ingresso in scena del solitario giustiziere in moto, Nex Machina non utilizza nemmeno una riga di testo per spiegarti cosa fare. E non solo ogni sua componente viene introdotta col giusto tempismo, ma senza che tu te ne accorga imparerai riconoscere al primo sguardo ogni elemento a video.

La spada è efficace solo negli scontri ravvicinati. - Nex Machina
La spada è efficace solo negli scontri ravvicinati.

Persino la forma e lo spessore dei colpi nemici sono indizi sulla tipologia di attacco che ti troverai ad affrontare. Un simile livello di padronanza si può raggiungere solo grazie ad anni ed anni di esperienza e non c’è miglior testimonianza della confidenza maturata da Housemarque con gli shooter arcade della gestione del ritmo di Nex Machina. L’azione scorre fluida e incessante fin dal primo sparo in un crescendo di tensione che si placa solo in quel secondo e mezzo di quiete, meritata e surreale, che precede il passaggio a un nuovo livello o il riavvio dopo una morte. Per farla semplice, non ci sono momenti morti in Nex Machina. In ogni istante decine di nemici e colpi laser si muovono all’unisono, e se non lo fanno è perché stanno esplodendo in un tripudio meraviglioso di voxel che si dissolvono. Come sia possibile che una tale meraviglioso caos sia sempre chiarissimo è quasi un mistero. Eppure Housemarque ce l’ha fatta ancora una volta e ha centrato due obiettivi: alzare ancora un po’ l’asticella della spettacolarità grafica e sfornare uno shooter persino più divertente di Resogun.

La trama, le macchine sono diventate intelligenti e non vogliono più essere schiave. - Nex Machina
La trama, le macchine sono diventate intelligenti e non vogliono più essere schiave.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!