Genere
Sportivo
Lingua
Manuale in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
54,90 Euro
Data di uscita
30/12/2003

NHL 2004

NHL 2004 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
Black Box
Genere
Sportivo
PEGI
12+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
30/12/2003
Lingua
Manuale in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
54,90 Euro

Lati Positivi

  • Gameplay rinnovato
  • Più fisico
  • Più simulativo

Lati Negativi

  • Joypad ora indispensabile
  • Forse un po' meno immediato

Hardware

Le specifiche minime di NHL 2004 prevedono un processore a 700 MHz, 128 MB di RAM, 880 MB di spazio libero su hard disk, una scheda video 3D con almeno 32 MB di memoria locale con supporto almeno alle funzioni fisse delle DirectX 7.0 (ma sono escluse le GeForce MX), benché siano caldamente consigliate schede "DirectX 8.1 compliant". Provato su un Athlon 2600+ con 1 GB di RAM e scheda video Radeon 9700, non si sono verificati rallentamenti o problemi prestazionali di sorta.

Multiplayer

Come in generale tutti i titoli sportivi, anche NHL 2004 sembra avere particolare vocazione per essere giocato in multiplayer. Proprio per questo motivo, viene offerta a sei giocatori la possibilità di giocare contemporaneamente sullo stesso PC nella stessa partita nelle varie combinazioni (insieme o contro), oltre alla possibilità di schierare nei tornei squadre gestite da giocatori umani a volontà. Punto di forza è però anche il sistema EA Sports Online, che consente con grandissime soddisfazioni di giocare on line a partite e tornei con giocatori da tutto il mondo e di organizzare club di squadre di ogni genere.
Recensione

NHL 2004

Torna, puntuale come un orologio svizzero, la versione 2004 del simulatore di hockey di casa Electronic Arts. Interessanti sono le novità di questa revisione, forse le più notevoli da qualche anno a questa parte. Ma riusciranno a soddisfare i palati degli amanti di questa serie di sportivi, che forse è la meglio riuscita della linea EA Sports? E' tempo di verificarlo!

di Antonino Tumeo, pubblicato il

Questi aspetti, uniti al numero veramente imponente di parametri riguardanti l'intelligenza artificiale, la fisica del puck e le reazioni dei giocatori ereditati dalle vecchie edizioni, impongono così a NHL 2004 un approccio diverso rispetto ai suoi predecessori, ma che per questo non risulta meno divertente, anzi, si rivela probabilmente un graditissimo innesto su quello che è un impianto di gioco collaudatissimo e di successo, indirizzandolo verso un più ricco aspetto "simulativo".

ANCHE LA FORMA SI EVOLVE...

Naturalmente non è stato solo il gameplay ad essere modificato, ma Electronic Arts ha raffinato anche le modalità di gioco offerte. Infatti, oltre alla possibilità di organizzare partite singole, stagioni o playoff con le squadre NHL con i roster aggiornati a poco prima dell'inizio della nuova stagione, ritornano le nazionali e compaiono per la prima volta tre leghe europee con le relative squadre: quella tedesca (DEL), quella svedese (Eliteserien) e quella finlandese (SM-Liiga), inserite per l'occasione in un nuovo menu denominato International. Ritorna anche una vecchia conoscenza dell'edizione 2002, il Dinasty mode, raffinato e completato per essere più godibile. Questa modalità ci mette nei panni del general manager di una squadra NHL per venti lunghi anni, e durante questo lasso di tempo dovremo cercare di ottenere più titoli e vittorie possibili mantenendo però un occhio di riguardo anche per la situazione finanziaria. Dovremo decidere se puntare subito alla vittoria, investendo molto sull'ingaggio di stelle ma con il rischio di andare fuori budget in caso di misero fallimento, oppure se pensare prima alle finanze e pensare al futuro ingaggiando promettenti rookie...
Così facendo, potremo progressivamente guadagnare punti bonus che consentiranno di migliorare lo staff tecnico e commerciale o le infrastrutture, che ci consentiranno di fa crescere i livelli della squadra e gli incassi, aumentando sempre più il nostro "rating" come general manager.

Presenti come sempre le completissime funzioni di creazione di nuove squadre e nuovi giocatori. per quanto riguarda le squadre, oltre alla scelta del nome, dei loghi e delle maglie, è possibile impostare tutti i dati relativi all'arena di gioco, fino al colore dei corrimano delle scale e al rumore delle sirene, mentre i giocatori personalizzati possono essere caratterizzati in tutto e per tutto dai volti fino agli sponsor di mazza, casco e pattini. Interessante notare il fatto che non viene impedito di creare anche giocatori con skill altissime, ma così facendo cresceranno le loro richieste contrattuali. Non presente neanche in questa edizione la possibilità di inserire foto personalizzate per i volti, funzione che aveva fatto la comparsa in versioni di qualche anno fa dei giochi di tutta la linea sportiva di Electronic Arts ma poi abbandonata.

TECNOLOGIA ONLINE

Non si può non rimarcare l'ottimo sistema di gestione del gioco online, introdotto con i titoli della linea EA Sports e reso definitivamente solido con le versioni 2004. Tale sistema va sotto il (poco fantasioso) nome di EA Sports Online, ed è un servizio a pagamento per il quale però viene fornito nelle confezioni del gioco già un abbonamento annuale. Grazie ad esso è possibile organizzare velocemente e rapidamente scontri con utenti da tutto il mondo e di tutti i livelli (anche con lag non particolarmente alti pur con sistemi di connessione analogici come i modem 56k), organizzare o prendere parte a tornei, e formare "club" di squadre. Il tutto viene condito dalle statistiche di ciascun utente per ciascun titolo, e a seconda da quale titolo sportivo ci si connette, sarà possibile visionare le classifiche dei migliori giocatori e dei migliori club. Il buon lavoro anche sul lato online è apprezzabile soprattutto considerando il lato tecnico del gioco, che come da tradizione è di aspetto magnificente. Sviluppato sulla base delle DirectX 8.1, l'engine risulta piuttosto veloce pur facendo uso, sulle schede grafiche che lo permettono, di qualche shader abbastanza raffinato per la gestione dei riflessi sul ghiaccio e l'animazione dei giocatori e del pubblico poligonale.
Menzione d'onore anche per la colonna sonora, che integra accattivanti canzoni di gruppi più o meno noti (ci sono ad esempio pezzi dal nuovo album dei Deftones), tutte selezionabili nei menu e utilizzate a rotazione come accompagnamento nelle pause di gioco, per gli effetti sonori che danno un ottimo effetto presenza (cariche, colpi al puck e qualche... impropero urlato dai giocatori) e per il commento play to play, sufficientemente preciso ma come al solito divertente e sufficientemente animoso, tanto da risultare molto piacevole da ascoltare anche se è in inglese.

Insomma, una edizione, quella 2004 del gioco di hockey EA Sports, che vale la pena prendere in mano e provare, anche se si è già in possesso di NHL 2003. Anzi, saranno forse gli appassionati della serie e dello sport quelli che potranno apprezzare di più le succose, e appaganti novità soprattutto di gameplay introdotte nella nuova versione.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
NHL 2004 sembra l'ennesimo centro per Electronic Arts nella serie "hockeystica" della sua linea di giochi sportivi, quella che probabilmente negli anni ha ricevuto il maggior numero di meritati riconoscimenti. E, quasi inaspettatamente, raggiunge il successo introducendo delle novità proprio su quel solido impianto di gioco che fin qui è stato uno dei punti di forza della serie. Si tratta di novità gradite, perché in grado di correggere quegli aspetti meno "realistici" da sempre mostrati nelle varie edizioni di NHL nei confronti del vero sport dell'hockey, senza però snaturare lo spirito del gioco, da sempre centrato sull'immediatezza e sulla spettacolarità. Se a queste caratteristiche si aggiungono i soliti aggiornamenti di roster, la modalità Dinastia, l'introduzione di tre leghe europee, e il supporto sempre più convinto al gioco online, che da sole possono valere l'acquisto per l'appassionato della serie, si capisce come non sia da sottovalutare per nessun giocatore l'ipotesi di cimentarsi, qualche volta, con il nuovo NHL 2004.