Genere
ND
Lingua
Italiano
PEGI
ND
Prezzo
€ 179,98
Data di uscita
25/3/2011

Nintendo 3DS

Nintendo 3DS Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Nintendo
Data di uscita
25/3/2011
Lingua
Italiano
Prezzo
€ 179,98

Link

Speciale

[GDC 2011] Verso il 3DS e oltre

Satoru Iwata celebra il 25° anniversario di Nintendo.

di Lorenzo Antonelli, pubblicato il

MUST HAVE

Tutto il discorso sui titoli "must have", ovvero quelli che bisogna avere o desiderare a tutti i costi, serve in realtà per introdurre il nuovo Nintendo 3DS (già commercializzato in Giappone, già in nostro possesso e disponibile da maggio anche in Europa). E allora cita Zelda e GTA, World of Warcraft e ancora una volta Pokémon, Angry Bird, Sonic, Tetris (che ha attirato a sé anche il pubblico femminile) o Guitar Hero, per concludere che il successo planetario di questi giochi (in origine The Sims era stato accusato di non avere un pubblico ben preciso, giacchè non si poteva perdere né vincere: ha venduto 125 milioni di copie in tutto il mondo) è da ricercarsi nella loro capacità di reinventarsi di volta in volta. Mario, in buona sostanza, è il successo che è semplicemente perché si evoluto nel corso degli anni, passando dal Jumpman pixelloso degli albori all'eroe che oggi piroetta fra le galassie.
Così come i giochi "must have" offrono un appeal universale - aggiunge sorridendo il presidente Iwata - "… spero che le persone decidano che il 3DS sia il prossimo must have da acquistare". E poco dopo aver tirato il piccolo handheld con i giochi tridimensionali fuori dal taschino della giacca, il palco della GDC si fa ancora più stretto per una breve parentesi con Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo America.

ENHANCED 3D?

Reggie snocciola tutte le mirabolanti potenzialità della connettività del 3DS. La novità più consistente sta nella partnership con Netflix per visionare film in streaming, oltre alla futura possibilità di vedere addirittura film in tre dimensioni sul piccolo portatile di Nintendo (nel mentre saranno disponibili i trailer cinematografici, a cominciare dall'ultimo Green Lantern). Tutti i possessori del 3DS, inoltre, disporranno di oltre 10.000 hot spots Wi-Fi AT&T per scaricare e aggiornare i propri giochi senza alcun costo aggiuntivo sul servizio offerto (SpotPass). Il negozio virtuale abbinato al 3DS, inoltre, includerà il canale già esistente DSi Ware e la Virtual Console, con l'aggiunta delle piattaforme Game Gear e TurboGrafx-16. La modalità Street Pass, infine, consentirà di giocare sfruttando la connettività di due Nintendo 3DS abbastanza vicini tra loro. In poche parole, la connettività sarà certamente una delle armi vincenti della nuova console di Kyoto.

NEW MARIO

La scena torna nelle mani di Iwata, che presenta il nuovo (e incompleto) logo di Super Mario. Manca qualche colore a riempire la scritta e, strano ma vero, la "O" finale termina con una coda (di procione?) non così inconsueta per l'idraulico baffuto. Si tratta di un nuovo Super Mario interamente in 3D, pensato per l'handheld e sviluppato dal mitico team EAD (tra i suoi più recenti capolavori vale la pena menzionare Super Mario Galaxy). Ulteriori e più approfondite notizie si avranno al prossimo E3 di Los Angeles, assicura il presidente Iwata. Prima della "morale" conclusiva, il trailer dell'imminente Zelda: Skyward Sword per Wii viene mostrato alla miriade di fan che acclama in platea. E infine: "L'industria oggi non permette una cura ottimale dei dettagli. I programmatori sono più bravi, ma è diventato più difficile vedere il quadro generale e la dimensione dei progetti in ballo rende difficile la collaborazione. Gli obiettivi degli smartphones e dei giochi basati sui social network sono differenti da quelli dei prodotti marchiati Nintendo. Per i primi il contenuto è qualcosa creato da qualcun altro. Essi mirano a radunare quanto più software possibile, perché la quantità accresce i guadagni. Il valore del software videogioco, per loro, non conta. Quello che produciamo noi, invece, ha uno specifico valore e noi vogliamo proteggerlo. Non tutto è perduto. Come potete far emergere il vostro gioco? Dovete catturare l'attenzione del giocatore immediatamente. Descrivere la natura unica del vostro gioco deve essere un processo rapido e semplice. Se entrambe queste condizioni ci sono, potreste oltrepassare il limite di rottura, fino a che il vostro gioco si venderà da solo. La sola parola che descrive questa sfida è l'innovazione. C'è qualcosa di impossibile che possiamo rendere possibile?"


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!