Genere
Avventura
Lingua
Inglese
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
10/12/2001

Oddworld: Munch's Oddysee

Oddworld: Munch's Oddysee Aggiungi alla collezione

Datasheet

Genere
Avventura
Data di uscita
10/12/2001
Lingua
Inglese
Giocatori
1

Multiplayer

Essendo Xbox una console decisamente, almeno sulla carta, orientata all'universo di Rete è prevedibile la gradita implementazione di Oddworld: The Hand of Odd, una particolare sezione, per il momento ancora in fase di progettazione, che permetterà l'esplorazione in cooperazione con gli utenti di tutto il globo del vasto universo di Oddworld e che potrebbe rappresentare una stuzzicante variante al più classico multiplayer sportivo o sparatutto.

Link

Anteprima

Oddworld: Munch's Oddysee

Capelli raccolti, occhi stanchi ma sempre attenti, il corpo fragile alla mercé del freddo mattino. Oltre al lamento delle razze il vento ha di nuovo portato odore di morte e guai... Abe vorrebbe scappare, fuggire da un destino che lo vuole più grande e forte di quanto non sia. Ma Oddworld ha ancora una volta bisogno di un eroe. Purtroppo.

di Andrea Focacci, pubblicato il

IL VECCHIO E IL NUOVO

Nonostante tutto, alcune tipologie d'azione classiche sono state mantenute anche in questo terzo capitolo, per cui Abe potrà eseguire tutta una gamma di attacchi e movenze che lo hanno reso celebre e hanno contribuito a rendere il vecchio gameplay più vivace: accanto al comune correre, saltare o allo scalare muri e pareti, l'eroe Mudokon potrà impiegare al meglio le sue capacità psichiche, controllando un vasto numero di personaggi secondari impiegandoli al proprio fianco nella strenua lotta contro i malvagi Glukkons: a titolo d'esempio, in uno dei rari filmati mostrati al pubblico da Microsoft, si può ammirare un gigantesco Slig (creatura storica della saga, normalmente ostile al popolo mudokiano) che, introducendo una moneta all'interno di un "Blitzpacker Firearm Dispenser" (apparentemente, un comune distributore di lattine), ottiene una sorta di bizzarro mitragliatore. Bizzarro perché l'assurda arma, anziché sparare dei normalissimi proiettili, sputa delle... lattine di SoulStorm Brew! Repentinamente la massiccia creatura, evidentemente sotto il controllo psichico di Abe, inizia a bombardare quelli che, sino a un attimo prima, risultavano essere i suoi alleati e di fatto dando inizio a quella che risulta essere una delle "lattineficine" più esilaranti che un videogioco ricordi!
Sensibilmente più inedito risulterà il controllo di Munch, comprensibilmente segnato anche per le sue precarie condizioni fisiche. Durante le prime battute del gioco, infatti, Munch dovrà affidarsi alle cure di Abe essendo costretto su una sedia a rotelle per via della sua (unica, i Gabbit sono infatti dotati di una solo arto motorio) zampa rotta. E allora nulla ci vieterà di ammirare l'ilare abilità del Gabbit nel raggiungere velocità turbo grazie alla sua strampalata due ruote, ma anche di sorprenderci constatando le sue incredibili capacità di nuotatore. Se Abe potrà utilizzare i suoi poteri mentali per controllare le creature di Oddworld, non di meno Munch saprà mettere a frutto la sua abilità, il Sonar Plug, per assoggettare diverse tipologie di macchine e meccanismi come, per esempio, telecamere di sicurezza, gru o sistemi anestetici tramite una sorta di “porta di comunicazione” di cui è stato dotato, durante la prigionia come cavia da laboratorio, dagli scienziati Vykkeriani. Tralasciando le probabili situazioni surreali e grottesche, dovute alla situazione, in cui il dinamico duo verrà proiettato, è facile intuire come, per proseguire con successo attraverso le varie fasi del gioco, un'accorta combinazione nell'utilizzo delle capacità di entrambi sia quanto mai d'obbligo.
Attraverso i distributori automatici disseminati lungo il percorso, Abe e Munch potranno comunque assimilare diversi tipi di bevanda che, sotto forma di power up, permetteranno un sensibile aumento delle loro capacità quali il correre più velocemente o il saltare più in alto e, nei livelli più avanzati di gioco, non mancherà nemmeno l'apporto di bizzarri veicoli che oltre a proteggere i due amici, renderanno più agevole il raggiungere determinati bonus, l'aiutare creature in pericolo o l'affrontare situazioni altrimenti insormontabili.

UN COLOSSAL VIDEOLUDICO?

A un gameplay decisamente vario andrà quindi a supporto una trama che si preannuncia essere ottimamente congegnata e suggestiva e che permetterà al videogiocatore, grazie agli odierni mezzi di riproduzione, di vivere un'esperienza assolutamente nuova. I già eccezionalmente suggestivi filmati dei precedenti capitoli saranno ora notevolmente migliorati da spezzoni in computer grafica a 30 fotogrammi per secondo traenti indiscutibile vantaggio dalla qualità resa possibile dalla capienza del supporto ospitante, il DVD.
Per non intaccare l'atmosfera da colossal cinematografico gli Oddworld Inhabitants hanno inoltre pensato a una gestione totalmente automatica del sistema di telecamere, in cui sarà compito dell'engine grafico controllare qualsiasi cambio di inquadratura, con tanto di zoomate sui particolari significativi presenti su schermo. In questo modo al giocatore verrà permesso di concentrarsi direttamente sull'aspetto videoludico del titolo, lasciando al processore il compito di portare all'attenzione i dettagli maggiormente importanti senza rendere confusa l'azione di gioco.
Pieno supporto, inoltre, per il sistema di vibrazione nativo del pad Xbox che, nelle intenzioni degli stessi sviluppatori, grazie alla presenza delle due leve analogiche dovrebbe garantire un livello di controllo dei personaggi e dei veicoli particolarmente approfondito.
A rendere ancora più immersiva la nostra peregrinazione nel mondo fantastico di Oddworld dovrebbero pensare le avanzate capacità audio DSP della nuova console Microsoft che, grazie ad un sistema Dolby Surround completamente in 3D corroborato da 256 canali sonori dedicati, potrebbero presentare un valido coronamento allo spettacolo grafico che si prevede su schermo. Appuntamento ai prossimi mesi, quando tempestivamente vi riporteremo le nostre impressioni non appena potremo provare una versione preview del gioco. Appuntamento a fine 2001 per la recensione.