Genere
Avventura
Lingua
Inglese
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
10/12/2001

Oddworld: Munch's Oddysee

Oddworld: Munch's Oddysee Aggiungi alla collezione

Datasheet

Genere
Avventura
Data di uscita
10/12/2001
Lingua
Inglese
Giocatori
1

Multiplayer

Essendo Xbox una console decisamente, almeno sulla carta, orientata all'universo di Rete è prevedibile la gradita implementazione di Oddworld: The Hand of Odd, una particolare sezione, per il momento ancora in fase di progettazione, che permetterà l'esplorazione in cooperazione con gli utenti di tutto il globo del vasto universo di Oddworld e che potrebbe rappresentare una stuzzicante variante al più classico multiplayer sportivo o sparatutto.

Link

Anteprima

Oddworld: Munch's Oddysee

Capelli raccolti, occhi stanchi ma sempre attenti, il corpo fragile alla mercé del freddo mattino. Oltre al lamento delle razze il vento ha di nuovo portato odore di morte e guai... Abe vorrebbe scappare, fuggire da un destino che lo vuole più grande e forte di quanto non sia. Ma Oddworld ha ancora una volta bisogno di un eroe. Purtroppo.

di Andrea Focacci, pubblicato il

Oddworld: Munch's Oddysee è senza dubbio uno dei giochi più chiacchierati all'interno della comunità videoludica mondiale e, molto probabilmente, continuerà a esserlo anche nei tempi a venire. Motivo di tale attenzione è riconducibile, ancor più che a indiscutibili meriti propri, al recente annuncio rilasciato dagli Oddworld Inhabitants, team che da sempre cura lo sviluppo del gioco: l'ultimo capitolo (in ordine di tempo) della saga sarà infatti a esclusivo appannaggio della nuova console Microsoft, svuotando così di significato le già numerose immagini concesse al pubblico e riguardanti la versione PS2. Non è però questo il luogo più adatto per discutere delle molteplici tematiche connesse all'intricata vicenda: Oddworld: Munch's Oddysee si spera essere, ancor prima che un freddo dato a bilancio, un promettente videogioco, capace sulla carta di ricreare le splendide atmosfere dei precedenti capitoli e regalare così agli utenti Xbox un'esperienza ludica altamente coinvolgente. E' questo quello che conta.

THE STORY SO FAR...

Teatro degli eventi che hanno corso nella cosiddetta "Oddworld Quintology" è, appunto, Oddworld, un pianeta dislocato in chissà quale galassia o dimensione parallela alla nostra. Nonostante questa notevole lontananza, Oddworld ha in comune con la nostra Terra una rigogliosa vegetazione e, purtroppo, anche i relativi problemi di impoverimento di flora e fauna. Già, perché fra le diverse specie che popolano Oddworld, gli avidi imprenditori Glukkon (l'equivalente "oddworldiano" di coloro che nella nostra società si prodigano nell'avvelenare il nostro pianeta pur di far soldi) gestiscono le Rupture Farms, il complesso industriale di trasformazione alimentare economicamente più importante del pianeta: nel corso del tempo, questi esseri abietti non si sono fatti scrupoli a schiavizzare i meno abbienti (i Mudokon, nativi di Mudos e possessori di poteri mistici) al fine di sfruttarli come forza lavoro nelle loro fabbriche e a uccidere le diverse specie animali del pianeta, per trasformarle in "gustose specialità gastronomiche" (e i poveretti che ci hanno rimesso, almeno in un primo momento, furono soprattutto gli Scrab e le Paramiti). Quando poi le alte sfere della ditta (uno su tutti Molluck, capo delle Rupture Farms) decisero che i profitti ormai non erano più buoni come quelli di un tempo, ecco la brillante idea: sfornare un prodotto nuovo, basato, questa volta, proprio sui Mudokon! Destino volle che, mentre stava tranquillamente lucidando i pavimenti, un Mudokon di nome Abe venne accidentalmente a conoscenza di questo poco gradevole progetto dei Glukkon. Inutile affermare che la vita di Abe, da quell'istante, fu drasticamente rivoluzionata... Proprio lui, infatti, durante il primo capitolo della serie, "Abe's Oddysee", scappò dalle Rupture Farms, portando con sé dapprima solo una parte dei 99 Mudokon impiegati in quella stessa fabbrica; ricevette quindi un addestramento spirituale sul modello di Shrykull, semidio Mudokon, che si rivelò particolarmente utile nella missione finale di Abe: la liberazione dei rimanenti Mudokon e la distruzione dell'industria. Abe, insomma, diventò un vero e proprio messia per quelli della sua specie che, da sempre maltrattati e strumentalizzati dalla classe dirigente del pianeta, finalmente avevano avuto una possibilità di riscattarsi e questo grazie a uno di loro.
Proprio alla fine della sua prima, epica impresa, Abe cadde rovinosamente, battendo la testa e rimanendo a terra privo di sensi. Mentre era incosciente, tre spiriti Mudokon lo informarono che la sua missione era solo all'inizio: oltre alle Rupture Farms, infatti, i Glukkon controllano altre attività (che vanno tutte sotto un unico comune denominatore: Magog Cartel, una sorta di "multinazionale" in campo industriale e militare), fra cui l'estrazione di ossa dal Necrum, l'antica città dei morti dei Mudokon, al fine di rendere più gustosa la loro nuova bevanda! Questo segnò il proseguimento del primo capitolo della saga (non si tratta, infatti, di un vero e proprio capitolo a sé stante), "Abe's Exoddus", in cui Abe si avventurava nel deserto con cinque compagni per riscattare i poveri Mudokon, schiavizzati, resi ciechi per impedire loro di capire che stavano profanando le ossa dei loro stessi antenati e, per di più, indotti a una sorta di delirio dalla "Soulstorm Brew", la bevanda di cui sopra.
Eccoci, dunque, al "vero" secondo capitolo "Oddworld: Munch's Oddysee". Anzitutto, chi (o cosa) è Munch?
Munch è un Gabbit, ovvero una delle razze più sfortunate e perseguitate (indovinate da chi...) di tutto Oddworld: infatti, i Glukkon, essendo fumatori accaniti, hanno un alto tasso di tumore ai polmoni e i Gabbit, guardacaso, possiedono organi perfettamente biocompatibili con quelli dei Glukkon, rendoli ideali per i trapianti. Come se ciò non bastasse, le "Gabbiar", ovvero le uova di Gabbit, sono un piatto veramente delizioso... Insomma, per farla breve, Munch è l'ultimo Gabbit vivente su Oddworld: una condizione veramente triste, se si considera che, oltre a ciò, Munch viene tenuto in cattività da un'azienda ricercatrice in campo farmaceutico. Questo finché Abe non lo libera, forzandolo a unirsi a lui nel disperato tentativo di liberare sua madre dai Vykker.
Si sa da tempo, inoltre, che su Oddworld, nascosto da qualche parte, si trovi un vaso contenente gli ultimi Gabbiar esistenti: Abe e Munch dovranno quindi collaborare, non solo per ritrovare la madre del primo, ma anche per dare una possibilità alla razza di Munch di poter rivivere, prima che sia troppo tardi.