Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Inglese
PEGI
12+
Prezzo
39,99 €
Data di uscita
Disponibile

Operation Babel

Operation Babel Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
NIS America
Genere
Gioco di Ruolo
PEGI
12+
Data di uscita
Disponibile
Lingua
Inglese
Giocatori
1
Prezzo
39,99 €

Lati Positivi

  • <li>La creazione di classi ibride funziona a meraviglia. Difficoltà dinamica interessante.</li>

Lati Negativi

  • Stile grafico e colonna sonora anonimi.
  • Confusionario e poco coinvolgente.
Hands On

Operation Babel: New Tokyo Legacy

Arriva su PlayStation Vita il seguito di Operation Abyss, che aveva qualche problema di troppo. Gli sviluppatori colpiranno nel segno, questa volta?

di La Redazione, pubblicato il

Sono sempre stato affascinato dai dungeon crawler, GDR che senza troppe spiegazioni mi lanciavano dentro oscuri labirinti pieni di mostri e tesori. Tuttavia non ho amato troppo Operation Abyss, giocato mesi fa senza che lasciasse traccia nel mio cuore di appassionato. È quindi con un misto di timore e speranza che mi sono avvicinato a Operation Babel. Da una parte temevo che anche questo titolo si rivelasse legnoso e confusionario quanto il precedente. Dall’altra speravo che gli sviluppatori avessero fatto tesoro dei feedback ricevuti dai fan. Purtroppo i timori si sono rivelati più fondati delle speranze, visto che Operation Babel si distingue per gli stessi difetti del precedente New Tokyo Legacy.

L’introduzione cerca un legame con abyss, ma non offre informazioni utili a chi non ha giocato il titolo precedente. - Operation Babel
L’introduzione cerca un legame con abyss, ma non offre informazioni utili a chi non ha giocato il titolo precedente.

La storia riparte subito dopo il finale di Abyss, senza prendersi la briga di fare un riassunto a chi si avvicina per la prima volta alla serie. Dopo aver assistito a un ultimo combattimento di Alice Mifune, direttamente dal capitolo precedente, sono stato messo nei panni di un protagonista ignaro che viene portato al quartier generale dell’XPD. Dopo aver scoperto di essere una delle poche persone in grado di usare il potere chiamato Code-Rise, sono stato lanciato in un labirinto insieme a una squadra di novellini. È iniziata così la mia misteriosa avventura.

I code rise sono introdotti durante una battaglia con un drago - Operation Babel
I code rise sono introdotti durante una battaglia con un drago

Fortunatamente avevo già spolpato Abyss, ma immagino che per un giocatore alla prima esperienza con la serie l’inizio possa essere traumatico. Per fortuna, rispetto alla media del genere la saga di New Tokyo Legacy si distingue per un livello di difficoltà permissivo, lasciando quindi il tempo di assimilare tutto combattimento dopo combattimento. All’interno dei dungeon puoi muoverti una casella alla volta raccogliendo oggetti, affrontando mostri e facendo attenzione a trappole e teletrasporti, in particolar modo nei labirinti più complessi. Il sistema di combattimento è quello classico a turni, con i membri del party e i nemici che si alternano in attacco e in difesa.

Ogni personaggio scende in campo con un set di armi preferito legato al Blood Code scelto, la versione Babel delle classi tradizionali di cui parlo in modo approfondito nel box. Equipaggiando a dovere i personaggi, i combattimenti normali si affrontano senza grossi problemi. Le cose si complicano contro i boss e le creature più resistenti. In questi casi è necessario sfruttare le tecniche speciali associate alla barra Unity, che aumenta di pari passo con l’affiatamento dei membri del gruppo.

Tra i personaggi offerti dal gioco e quelli creati dal giocatore c’è una chiara differenza in termini di illustrazioni e bilanciamento. - Operation Babel
Tra i personaggi offerti dal gioco e quelli creati dal giocatore c’è una chiara differenza in termini di illustrazioni e bilanciamento.

Purtroppo Operation Babel è un gioco mediocre, poco divertente e tecnicamente nella media. Se ami il genere ti consiglio il ben più interessante Dungeon Travelers 2. Se sei agli inizi, invece, Demon Gaze saprà farti appassionare alle meccaniche tipiche dei dungeon crawler senza schiacciarti con una difficoltà eccessiva. Se hai giocato a tutto, può essere una scelta ok.

Nel complesso, operation babel è un gioco mediocre, poco divertente e tecnicamente nella media. - Operation Babel
Nel complesso, operation babel è un gioco mediocre, poco divertente e tecnicamente nella media.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!