Genere
Sparatutto
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
21/4/2011

Operation Flashpoint: Red River

Operation Flashpoint: Red River Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Codemasters
Sviluppatore
Codemasters
Genere
Sparatutto
Data di uscita
21/4/2011
Data di uscita americana
26/4/2011
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
4
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Operation Flashpoint: Red River arriverà su PC, Xbox 360 e PlayStation 3 (versione analizzata nell'articolo).

Multiplayer

Quattro giocatori possono affrontare qualsiasi missione della campagna se collegati a Internet e dotati di account PlayStation Network. Una modalità dedicata a brevi missioni rapide configurabili permette invece di affrontare il combattimento fuori dal contesto narrativo principale.

Modus Operandi

Test effettuato sulla versione Preview per console debug, nell'arco di una decina di ore spese attraverso i primi incarichi della campagna per giocatore singolo.

Link

Hands On

Le nuove regole d'ingaggio

Primi passi in Tajikistan con i Marine a stelle e strisce.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Dopo un primo contatto dedicato alle missioni rapide per il multiplayer, passiamo alla campagna per giocatore singolo nella serie di anteprime su Operation Flashpoint: Red River che ci porterà verso la recensione completa. Lo scenario per giocatore singolo è anch'esso collocato in Tajikistan, ai giorni nostri e quindi in piena "guerra al terrorismo", con tanto di filmato introduttivo semiserio in cui si commentano fatti reali come l'11 settembre affiancati ad eventi di fantasia creati apposta per il gioco. Nello specifico, un contingente di Marine statunitensi viene inviato sul posto per controllare i movimenti delle milizie opposte agli USA nei territori confinanti (sopratutto l'Afghanistan) e si trova immediatamente coinvolto nella classica guerriglia moderna.

Restare isolati in campo aperto è sconsigliabile, anche quando sembra tutto tranquillo - Operation Flashpoint: Red River
Restare isolati in campo aperto è sconsigliabile, anche quando sembra tutto tranquillo

piccoli scontri, ma ugualmente mortali

Le battaglie che affrontiamo sono infatti concentrate su piccoli scontri a fuoco in zone urbane o rurali, quindi è raro vedere mezzi pesanti o un grande dispiegamento di forze, ma ciò non significa che la morte non sia dietro l'angolo. Essendo ispirato ai conflitti realmente in corso, Operation Flashpoint: Red River ne ricrea abbastanza fedelmente la quantità e varietà di elementi sul campo e l'imprevedibilità delle situazioni, in cui la tensione accompagna ogni passo posto sul terreno. Di fatto, le prime missioni della campagna hanno inizio con gli attacchi improvvisi degli insorti al nostro campo base via mortaio, con successiva e pronta risposta dei Marine. Anche in seguito, gli agguati e le trappole rimangono una costante: un attimo siete al volante o seduti su un Hummer di pattugliamento, l'attimo dopo la jeep davanti a voi salta per aria a causa di un IED, ovvero gli ormai noti esplosivi "fatti in casa" che usano un telefono cellulare come innesco.

Benché sia tutto in inglese, per fortuna sottotitolato, il gioco svolge un discreto lavoro anche sul lato dell'atmosfera, attraverso dialoghi realistici e ben contestualizzati. Per capirci, non si parla mai di grandi sottotrame o complotti politici, ma solo della volontà di portare a casa la pelle condita da numerose esclamazioni più o meno volgari. A tal proposito, va citata la figura del Sergente Knox, cioé la versione moderna dell'addestratore di Full Metal Jacket. Negli intermezzi tra una missione e l'altra, ma a volte anche sul campo, sfodera una serie di sermoni interminabili circa la bruttezza del territorio, la stupidità delle sue truppe e i vari in modi con cui potrà punirci se sbagliamo un incarico. Esclusi i dialoghi e alcuni brevi filmati, comunque, l'elemento "cinematografico" è quasi assente rispetto ai molti concorrenti, anche perché in questo caso si punta sopratutto al realismo.

scendi in campo e adattati a quello che succede

La struttura che sostiene la campagna e collega i vari incarichi è lievemente più lineare rispetto al capitolo precedente, nel senso che ci sono più eventi "scriptati" e, dall'inizio, un filo conduttore comune alle singole missioni. Detto ciò, una volta scesi in campo e quando iniziano a volare i primi proiettili, c'è sempre un buon grado di libertà nel come eliminare il nemico e nelle strategie da attuare insieme ai compagni. Perché non bisogna dimenticare che si controlla non un solo soldato, ma un Fireteam, ovvero un plotone d'assalto composto da quattro uomini specializzati in alcuni aspetti chiave del combattimento.


Commenti

  1. utente_deiscritto_148337

     
    #1
    Quindi alla fine niente de che,giusto?
    Eventi scriptati,linearità,più arcade del predecessore....no dai non è vero?
    Però mi rimangono i bellissimi effetti di luce,dai mi consolo con quelli LOL(tutte le anteprime che ho letto in giro nella rete elogiano questo particolare).
    Vabbè và lo prendo da Zavvi,[Nostradamus mode on] tanto massimo due settimane e cala sulle 20 sterle [Nostradamus mode off].
  2. aleZ

     
    #2
    Non è più arcade del predecessore, è lievemente più cinematografico. Però di sicuro entrambi (gli episodi sviluppati da Codemasters) sono più arcade del primo OpFlash uscito dieci anni fa.
    La luce, e il giallo dominante sugli altri colori, resta l'aspetto più importante del motore EGO proprietario, lo stesso di F1 2010, GRID e DiRT.
  3. utente_deiscritto_148337

     
    #3
    Seriamente che ne pensi aleZ?
    Secondo te era necessario fare un gioco del tutto simile al predecessore?
    Da come ho inteso io non si sono sforzati di migliorare nulla,sembra più un'espansione che un sequel,
    magari sbaglio,però la mia l'impressione è questa.
    In un post di un'altro topic,sempre riguardante OP avevo stilato una lista di miglioramenti che mi sarebbe piaciuto vedere in questo sequel,tutte stupidaggini realmente applicabili,però qui,più andiamo verso la data di uscita,più mi scoraggio.
  4. fashion

     
    #4
    Ma è vero che ci sarà solo la co-op e niente multiplayer classico?
  5. aleZ

     
    #5
    J VRSeriamente che ne pensi aleZ?
    Secondo te era necessario fare un gioco del tutto simile al predecessore?
    Dal punto di vista economico sì visto che Dragon Rising ha venduto bene nonostante i voti non altissimi. E dato che l'aspetto economico prevale su urbi et orbi, era ovvio che non avrebbero cambiato granché. Questo sembra più curato sul lato della storia e dell'atmosfera, ma tecnicamente non promette faville e alcuni bug sono già ora preoccupanti (nemici incastrati nel fondale e roba simile).


    Fashion: confermo che sarà solo cooperativo e da questo punto di vista è stato progettato fino in fondo per il co-op: tutta la campagna e le missioni rapide si potranno affrontare con tre amici online.
  6. fashion

     
    #6
    Grazie mille aleZ, allora aspetto di trovarlo ad un prezzo buono. Il multiplayer in un fps per me è importante e da come è strutturato questo gioco avrebbero potuto benissimo fare un bel multi in stile Battlefield, peccato.
  7. Bruce Campbell87

     
    #7
    Arma 2 continuerà a troneggiare indisturbato per anni e anni mi sa :D
  8. utente_deiscritto_148337

     
    #8
    aleZDal punto di vista economico sì visto che Dragon Rising ha venduto bene nonostante i voti non altissimi. E dato che l'aspetto economico prevale su urbi et orbi, era ovvio che non avrebbero cambiato granché. Questo sembra più curato sul lato della storia e dell'atmosfera, ma tecnicamente non promette faville e alcuni bug sono già ora preoccupanti (nemici incastrati nel fondale e roba simile).
    Giuro che quella dei soldi me l'aspettavo come risposta :D ,però grossomodo non hai fatto altro che confermare la mia intenzione di prenderlo
    a poco su Zavvi più in là,a meno che la recensione non mi faccia cambiar idea.....
    <h3></h3>
    <h3><a href="../../../../u/bruce-campbell87/" target="_blank" rel="nofollow">Bruce Campbell87
    </a></h3>Arma 2 continuerà a troneggiare indisturbato per anni e anni mi sa :D
    Con mio sommo dispiacere visto che non ho voglia di spendere 2000 euro per un PC.
  9. Bruce Campbell87

     
    #9
    J VRCon mio sommo dispiacere visto che non ho voglia di spendere 2000 euro per un PC.
    hai sbagliato: la leggenda vuole che siano 3 mila, non 2 mila. :asd:
  10. GRFOCO

     
    #10
    J VRCon mio sommo dispiacere visto che non ho voglia di spendere 2000 euro per un PC.

    Ma no dai.
    Io col mio ormai "catorcio" mi son goduto ARMA fino all'ultimo.
    Non hai assolutamente bisogno di un mostro per arma2, anche perchè la non perfetta ottimizzazione del gioco rimane sempre, uber o non uber pc.
Continua sul forum (22)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!