Genere
Sparatutto
Lingua
Inglese
PEGI
12+
Prezzo
49,90 Euro
Data di uscita
1/2/2003

Panzer Dragoon ORTA

Panzer Dragoon ORTA Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sega
Sviluppatore
Smilebit
Genere
Sparatutto
PEGI
12+
Distributore Italiano
Infogrames
Data di uscita
1/2/2003
Lingua
Inglese
Giocatori
1
Prezzo
49,90 Euro

Lati Positivi

  • Tecnicamente superbo
  • Elevata giocabilità
  • Include il primo Panzer Dragoon

Lati Negativi

  • Schema di gioco limitato
  • Longevità soggettivamente limitata

Hardware

Oltre a una confezione originale del gioco avrete bisogno di una console Xbox americana e relativo joypad. Il gioco è compatibile con lo standard video HDTV, disponibile solo su alcuni televisori appositamente predisposti, e comprende un sonoro campionato in Dolby Digital.

Multiplayer

Nessuna modalità multiplayer è inclusa nel gioco.
Recensione

Panzer Dragoon ORTA

L'antica bestia alata si libra minacciosa sulle postazioni del nemico, cavalcata dall'esile figura di una giovane donna. Nulla possono contro di loro le truppe di Dragonmares alati che vengono spazzate via come nuguli di farfalle indifese dai devastanti raggi laser sparati dal drago. L'Impero ha un nuovo, terribile nemico. Panzer Dragoon è tornato.

di Stefano Castelli, pubblicato il

Si comincia per esempio con il Base Dragon, una forma ben bilanciata capace di effettuare due manovre Glide e di agganciare ben otto nemici contemporaneamente, risultando così favorito per i bombardamenti a lunga gittata. L'attacco Berserk del Base Dragon è molto simile all'Overdrive in Rez e consiste in un nugulo di attacchi laser che colpiscono tutti i nemici intorno al drago stesso. La seconda forma è l'Heavy Dragon, di dimensioni enormi e chiaramente portato alla battaglia: le sue cannonate laser sono infatti le più potenti, sebbene siano utilizzabili in una quantità limitata di puntamenti (solamente quattro per volta). Un handicap di questa seconda forma è l'assenza di manovre Glide, che rende il drago un facile bersaglio degli attacchi nemici: in ogni caso è questa la trasformazione da usare quando bisogna infliggere molti danni a un singolo bersaglio, anche grazie al devastanta attacco Berserk che consiste in un massiccio raggio laser da dirigere contro un nemico specifico. Infine, il Glide Dragon è il più piccolo del tre e può venire considerato come una forma difensiva. Snello e agile, il Glide Dragon dispone infatti di ben tre azioni Glide e sopperisce all'assenza di attacchi laser con un'ampio raggio di fuoco rapido con cui è possibile annientare interi nugoli di proiettili avversari. Il suo attacco Berserk è una variante del Glide Attack e permette di assorbire energia dai nemici colpiti, ripristando così parte della salute del drago stesso.

La trasformazione da una forma all'altra avviene in maniera repentina e si può effettuare infinite volte: è chiaro dunque che una continua scelta della forma adatta alle varie situazioni sia necessaria per trarre vantaggio delle caratteristiche di ogni drago, rendendo così l'azione ulteriormente convulsa e inserendo nel gioco un gradito pizzico di strategia. Un altro aspetto da tenere in considerazione è la possibilità del drago di evolversi in forme più potenti: raccogliendo appositi bonus è infatti possibile potenziare le tre differenti forme, aumentando le prestazioni della bestia sotto diversi aspetti e assistendo a belle mutazioni estetiche.

DA LUSTRARSI GLI OCCHI

Lo si era ipotizzato dalle prime immagini, era ancora più sicuro dopo la visione dei vari filmati e ora c'è la conferma definitiva: l'aspetto grafico di Panzer Dragoon ORTA è semplicemente stupefacente. Sfruttando sapientemente l'hardware di Xbox il team Smilebit è riuscito a creare un'esperienza visiva che vanta ben pochi paragoni nell'attuale panorama videoludico. L'azione di gioco scorre fluida e incessante sotto gli occhi del giocatore, dispensando splendidi effetti speciali, texture ottimamente definite e una pulizia delle immagini esemplare. Non è solo l'aspetto puramente tecnico a lasciare a bocca aperta giocando con Panzer Dragoon ORTA: anche osservando il gioco da un lato estetico ed artistico si rimane comunque rapiti da splendide ambientazioni, dalle creature fantasiose e ben animate e da alcune soluzioni visive memorabili. Tutto ciò pone il nuovo gioco Sega ai vertici delle classifiche grafiche su console. La componente sonora del gioco non è da meno e mette sotto sforzo i chip audio della console Microsoft per accompagnare l'azione con musiche epiche ed effetti sonori imponenti e perfettamente campionati: i giocatori dotati di un adeguato impianto sonoro Dolby Digital avranno un motivo extra per gioire dell'acquisto di Panzer Dragoon ORTA. Se dal lato tecnologico Panzer Dragoon ORTA brilla di luce propria, analogamente l'aspetto puramente ludico di questo videogame ha le carte in regola per inchiodare il giocatore davanti allo schermo fino alla fine della vicenda.

Lo schema di gioco è immediato e una volta fatta pratica con i comandi è possibile affrontare intere schiere di nemici esibendosi in spettacolari battaglie aeree. La giocabilità si rivela sin dalle prime battute molto elevata, frenetica e istintiva. Parliamo dunque di uno sparatutto "puro", dedicato a chi ancora apprezza videogame di stampo arcade e che può soprassedere sull'assenza di libertà d'azione e sullo stile oramai obsoleto del gameplay. La longevità di Panzer Dragoon ORTA poggia molto sulla soggettività del giocatore: sebbene portare a termine i dieci livelli sia molto impegnativo (anche per il livello di difficoltà "Normal") c'è il rischio che una volta osservata la sequenza finale alcuni utenti lascino il gioco nel dimenticatoio. In caso però si volessero sbloccare tutte le varie caratteristiche segrete e secondarie del gioco (tra cui una riedizione del primo Panzer Dragoon, proposto in versione completa e graficamente migliorato), allora bisognerà trascorrere ulteriori ore in compagnia di Orta e del suo amico volante: in ogni caso, non si tratta di un videogame che si finisce agevolmente con pochi sforzi, anzi, l'elevata difficoltà di alcuni passaggi potrebbe scoraggiare più di un giocatore. Concludendo, Sega ha prodotto uno sparatutto epico, raffinato e impegnativo, che riesce a rinverdire i fasti di un genere creduto (o temuto) defunto, portandolo a livelli ludici e tecnologici di vera eccellenza. Un gioco promosso a pieni voti, dedicato a tutti gli amanti degli sparatutto.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Sega trascina fino ai nostri giorni elementi di una giocabilità che fa parte del passato: la raffina, la evolve e la include in una confezione tecnologica di primissima qualità. Panzer Dragoon ORTA è una furiosa, frenetica e avvincente cavalcata fantasy, un concentrato di tradizione e pura essenza dello sparatutto che affascina e diverte sin dai primi secondi di gioco per liberare l'utente solamente dopo l'ultimissimo livello. Chiunque apprezzi anche solo lontanamente il classico gameplay degli sparatutto troverà dunque nel gioco Sega ben più di un nostalgico tuffo nel passato e riceverà ore di garantito divertimento. Ne restino a debita distanza, magari solo come spettatori, coloro che necessitano di trame profonde e grandi innovazioni: a tutti gli altri consigliamo invece di affiancare Orta nella sua incessante battaglia.