Genere
Sportivo
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
3+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
16/10/2008

Pro Evolution Soccer 2009

Pro Evolution Soccer 2009 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Konami
Sviluppatore
Konami
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
16/10/2008
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
7 (offline)/4 (online)
Prezzo
€ 69,99
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

È possibile installare la versione PS3 su disco fisso (3 giga abbondanti di spazio occupato), ma non è più necessario farlo per ridurre i rallentamenti che, di fatto, in questa edizione non sembrano essere presenti. È già disponibile una patch di aggiornamento da scaricare al primo avvio e Konami ne ha promesse altre che dovrebbero anche sistemare alcune mancanze in termini di licenze e roster.

Multiplayer

Fino a sette giocatori possono sfidarsi sulla stessa console. È infatti possibile controllare uno o più calciatori nella stessa squadra e ciascun partecipante può decidere se controllare l'intera rosa, un solo giocatore o un gruppo selezionato di uomini. Le stesse opzioni sono disponibili online, ma è ammesso solo un massimo di quattro giocatori. La connessione a Internet prevede anche sfide 2 contro 2, oltre alle partite in modalità Diventa un mito. Non mancano le canoniche opzioni per partite amichevoli e classificate, ma si segnala anche il nuovo sistema di messaggistica interno al gioco.

Link

Recensione

Diventa un mito!

Per diventare campioni, online e offline.

di Andrea Maderna, pubblicato il

PES 2009 offre l'opportunità di dare vita a un proprio alter ego virtuale, da allenare e far crescere in campo fino a renderlo un vero campione. I maligni diranno che si tratta di una risposta alla sezione Professionista di FIFA e in un certo senso potrebbero anche avere ragione, visto che fino a oggi Konami non aveva portato in occidente questa modalità. Ma d'altra parte è anche giusto dire che si tratta di un'evoluzione di "Fantasista", già apparsa nell'edizione giapponese del gioco.

GAVETTA E OLIO DI GOMITO

Il ricchissimo editor del gioco permette di creare un calciatore nei minimi dettagli, e del resto è ancora possibile sfruttare EyeToy per adattarne le fattezze al nostro viso o a una fotografia. Una volta dato vita al nostro eroe, dovremo seguirne la carriera, a cominciare dagli esordi da minorenne. Le prestazioni in campo in una squadra d'infima categoria permettono di essere notati dai club più importanti, che ci propongono un contratto e l'opportunità di conquistarci un posto in squadra dandoci da fare in allenamento.
Già, in allenamento: le prime fasi di gioco in modalità Diventa un mito sono barbose quasi quanto la vita reale di un giocatore "in fasce". Bisogna sudare in partitelle di scarsa importanza, accettando magari di ricoprire anche ruoli diversi da quello selezionato in avvio, per mostrare il proprio valore e far capire agli allenatori che possiamo dare il nostro contributo. Solo a quel punto saremo convocati in prima squadra, potremo iniziare a subentrare dalla panchina e sperare di crescere sempre più, ottenendo un posto da titolare, la fascia di capitano, un contratto per un top club e, magari, la convocazione in nazionale.
Per ottenere tutto questo, però, bisogna allenarsi, perché la crescita delle statistiche del giocatore avviene anche saltando le partitelle, ma con ritmi decisamente più bassi. Le varie abilità partono da livelli a dir poco mediocri e solo con tanta fatica, sfruttando un meccanismo simile a quello della crescita nel Campionato Master, potremo sperare di trasformare il nostro ragazzino in una stella.

AL CENTRO DELL'AZIONE

In termini di gioco vero e proprio, questa modalità ricorda sicuramente molto quella equivalente di FIFA. Ci si ritrova sbattuti in campo al controllo di un singolo giocatore, con una telecamera che lo segue inquadrandolo di spalle e allontanandosi o avvicinandosi a seconda delle esigenze. La visuale è buona, ha ovviamente determinati limiti di visione del campo e talvolta s'inceppa nei movimenti, ma fa il suo dovere. A seconda del ruolo che si sceglie di interpretare, però, può essere preferibile l'utilizzo delle inquadrature classiche di PES, che offrono una migliore visuale tattica sulle azioni di gioco.
Il fascino della modalità Diventa un mito, comunque, sta nel riuscire a fare la propria parte per il bene della squadra, nell'occupare bene gli spazi, azzeccare i passaggi, trovare il giusto movimento nell'ambito di un'azione corale. Al di là dei canonici controlli, è possibile tenere premuto il tasto L1 per far sì che il giocatore occupi automaticamente gli spazi che gli spettano e agire sul tasto R2 per chiedere che i compagni ci passino il pallone.
Oltre a questo, non si può fare proprio nulla che esuli dal controllo del nostro singolo uomo e si è totalmente in balia di quanto viene fatto da compagni e allenatore, con tutti gli ovvi limiti dettati dall'intelligenza artificiale. Ma il vero problema è che manca tutta quella serie di piccoli accorgimenti inseriti da EA nella sua analoga modalità. Gli indicatori di valutazione sul comportamento in campo, le segnalazioni su dove spostarsi per occupare la posizione o per coprire bene gli spazi... sono tutti elementi importanti e di cui si sente la mancanza, dando del resto l'impressione di una certa arbitraria aleatorietà nelle valutazioni a cui si viene sottoposti.

MITI ONLINE

Riuscire a ottenere un forte risultato personale in un contesto di squadra rappresenta ovviamente il meglio che questa modalità offre. Segnare un gol decisivo, piazzare un assist perfetto, vedere l'allenatore che ci fa alzare dalla panchina in un momento cruciale, ricevere l'offerta di un contratto da una grande squadra. Sono soddisfazioni di un certo peso, ancor più grandi perché frutto di un lavoro costante nel tempo. A queste si aggiunge l'opportunità di portare nelle arene online il proprio pupillo e metterlo in campo assieme a quelli di altri tre giocatori. Siamo ben lontani dal delirio organizzato offerto dal giocare in venti a FIFA 09, ma la presenza di numerosi bonus in punti legati alla concretezza del gioco di squadra aiuta ad aumentare il divertimento e in generale tutto funziona molto bene, grazie soprattutto al solito motore di gioco di PES, che da ormai un decennio si presta alla grande per il multiplayer a squadre.


Commenti

  1. AlGaloppo

     
    #1
    a giope'
    ebbasta!
  2. auron2002

     
    #2
    Bè, complimenti. Per il titolo migliore una recensione da una paginetta e via, e per PES2009, una bell'apertura, l'approfondimento ed una degna conlusione :))
    Complimenti.
  3. giopep

     
    #3
    AlGaloppo ha scritto:
    a giope'
    ebbasta!
     Giuro: l'anno prossimo lo schivo.
  4. richi_one

     
    #4
    Imho questo è il PES che doveva essere PES 6.Konami in questa gen ha buttato via due anni (il fatto che anche quest'anno ci si possa tranquillamente accattare la versione PS2,tra l'altro a prezzo budget,è significativo).
    Su PS2 il primo vero salto di qualità c'è stato con PES 3,poi lo svarione 4 e il top (sempre imho) col 5.
    Il problema è che del motore ormai non se ne può più...o meglio uno dei problemi.
    Con questo non voglio dire che PES 2009 sia per me un gioco brutto,ma il fatto che ormai sappia di vecchio (nel bene e nel male) è innegabile.


    PS quoto Auron,perchè per FIFA 09 solo una pagina di recensione?

    [Modificato da richi_one il 17/10/2008 16:25]

  5. AlGaloppo

     
    #5
    lol.
    intendevo la raffica di 6-7 topic che sono apparsi in successione sul forum
  6. giopep

     
    #6
    AlGaloppo ha scritto:
    lol.
    intendevo la raffica di 6-7 topic che sono apparsi in successione sul forum
     Eh, non dipende da me, è un procedimento automatico.
  7. AlGaloppo

     
    #7
    lo so, era solo una gag.
    no pun intended
  8. utente_deiscritto_11492

     
    #8
    e pensare che questa mattina quando ho visto che l'altro 3d era stato chiuso mi sono chiesto... "...e ora dove scrivo se voglio parlare di pes???"
  9. giopep

     
    #9
    auron2002 ha scritto:
    Bè, complimenti. Per il titolo migliore una recensione da una paginetta e via, e per PES2009, una bell'apertura, l'approfondimento ed una degna conlusione :))
    Complimenti.
      
    Grazie.
    :P

    No, comunque, non hai torto, tocca ammetterlo: avremmo dovuto dare se non lo stesso spazio, comunque più spazio anche a FIFA.
    Se può consolarti, abbiamo intenzione di rimediare almeno in parte alla cosa nei prossimi giorni, comunque.
  10. giopep

     
    #10
    AlGaloppo ha scritto:
    lo so, era solo una gag.
    no pun intended
     
    Ma sì, tranquillo, mica mi offendo.
    Solo che adesso sono svuotato, non si può scrivere tutta quella roba di venerdì, voglio morire.
Continua sul forum (233)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!