Genere
Sportivo
Lingua
Italiano
PEGI
3+
Prezzo
ND
Data di uscita
24/9/2012

Pro Evolution Soccer 2013

Pro Evolution Soccer 2013 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Konami
Sviluppatore
Konami
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
24/9/2012
Lingua
Italiano
Giocatori
1-8

Hardware

Pro Evolution Soccer 2013 sarà disponibile in autunno (presumibilmente tra settembre e ottobre) in formato PC, PS3 e Xbox 360

Multiplayer

Pro Evolution Soccer 2013 offrirà diverse opzioni multigiocatore sia offline che online

Modus Operandi

La demo di Pro Evolution Soccer 2013 è attualmente disponibile su PC, PS3 e Xbox 360. La nostra prova è avvenuta sulla versione PS3
Hands On

Tutti in campo...

Prime impressioni sulla demo di Pes 2013.

di Marco Ravetto, pubblicato il

Dopo aver toccato con mano per qualche partita Pro Evolution Soccer 2013 grazie a una breve visita negli uffici milanesi di Halifax (con una versione mostrataci al grido di “Questa-versione-non-la-doveva-provare-nessuno-perché-è-ancora-molto-molto-molto-indietro-ma-a-noi-è-piaciuta-molto-quindi-ve-la-facciamo-provare-anche-se-è-molto-molto-molto-indietro”), la simulazione calcistica made in Konami è pronta a entrare in contatto con il grande pubblico attraverso una demo disponibile per PS3, PC e Xbox 360. Liberato un po’ di spazio su disco rigido e scaricato il tutto abbiamo ghermito il nostro pad e siamo scesi in campo per vedere come procede lo sviluppo…

Grazie al nuovo Player ID i comportamenti e le movenze dei giocatori sono riprodotti con estrema fedeltà - Pro Evolution Soccer 2013
Grazie al nuovo Player ID i comportamenti e le movenze dei giocatori sono riprodotti con estrema fedeltà

PORTIERI E PAPERE

Uno degli elementi su cui Konami aveva promesso di lavorare maggiormente era il comportamento dei portieri. In Pes 2012 gli estremi difensori erano infatti protagonisti di interventi poco convincenti, con uscite bizzarre e una reattività non sempre all’altezza della situazione. Memori anche di quanto visto nella nostra prima prova (con la versione molto-molto-molto-indietro di cui sopra) ci siamo avvicinati alla demo con indole decisamente positiva e, per iniziare subito al meglio, abbiamo scelto l’Italia per testare le capacità di Buffon. La prima azione a cui abbiamo assistito ha però riportato alla mente incubi di un passato recente: su un lungo spiovente proveniente dalla fascia il buon Gigi si prepara a intervenire, sguardo fisso sul pallone, movimenti decisi. Il cross è lento, l’avversario più vicino si trova a qualche metro di distanza, sono le condizioni ideali per bloccare la sfera e far ripartire rapidamente la manovra offensiva, ma Buffon si tuffa in maniera goffa, manca il contatto con la palla e solo il provvidenziale intervento di un difensore evita la segnatura. Un inizio da incubo, che è stato ampiamente controbilanciato da quanto visto nelle successive partite; solamente in un altro caso (un piazzamento incomprensibile su un calcio piazzato che ha lasciato sguarnita quasi tutta la porta) il comportamento degli estremi difensori ha palesato grosse lacune, e l’impressione generale è che i passi in avanti in questo settore siano sufficientemente corposi. Tra i pali i portieri hanno dimostrato buona reattività, un sempre apprezzabile senso della posizione e una discreta sicurezza negli interventi, mentre nelle uscite (comunque decisamente migliori rispetto a Pes 2012) sono ancora presenti alcune piccole sbavatura.

UNA SQUADRA COMPATTA

Una volta superate le paure riguardanti il comportamento degli estremi difensori, abbiamo affrontato le successive partite cercando di analizzare le risposte dei giocatori ai comandi e i comportamenti dei vari reparti. Il primo elemento che risalta è la sensibile riduzione della velocità di gioco, fatto che permette di eseguire manovre ragionate e fitte reti di passaggi. La costruzione di azioni discretamente realistiche è possibile anche grazie ad alcuni passi in avanti nell’intelligenza artificiale dei propri compagni di squadra. Se già in Pes 2012 erano presenti movimenti senza palla (classiche soprattutto le sovrapposizioni dei terzini sulle fasce) in Pes 2013 tutti i giocatori sembrano comportarsi con maggiore logica e, lavorando sul posizionamento dei calciatori e sugli schemi, si possono ottenere ottimi risultati. In fase di possesso palla i centrocampisti tendono a seguire la manovra e si esibiscono in saltuari inserimenti, mentre in difesa la squadra assume una posizione di copertura degli spazi con i giocatori controllati dalla cpu che si comportano sempre in maniera adeguata.

I portieri, storicamente uno dei punti deboli delle ultime edizioni di Pro Evolution Soccer, sembrano finalmente dotati di una intelligenza artificiale di buon livello - Pro Evolution Soccer 2013
I portieri, storicamente uno dei punti deboli delle ultime edizioni di Pro Evolution Soccer, sembrano finalmente dotati di una intelligenza artificiale di buon livello
Non ha subito clamorose modifiche la meccanica di passaggio, il sistema di finte (gestito tramite la pressione della levetta R2 e il movimento della levetta destra) è decisamente funzionale e le conclusioni a rete sono state ridisegnate in modo da incrementarne il realismo; finalmente, dopo aver sopportato per un anno tiri molli e privi di potenza, in Pes 2013 si assiste a conclusioni degne di tale nome, con palloni che viaggiano tesi e decisi verso la porta. Questo non vuole ovviamente dire che sia più facile segnare, ma è un comunque un fattore positivo.

UN RITORNO VINCENTE?

Pur essendo ancora ben lontana da essere una versione definitiva, la demo di Pes 2013 distribuita da Konami lascia quindi ben sperare per il futuro. Le migliorie alla struttura di gioco sono infatti evidenti e anche la realizzazione tecnica, senza stravolgere in maniera clamorosa quanto visto in al passato, sembra più curata sia nei dettagli dei modelli dei calciatori che nelle animazioni (a questo proposito, il Player Id rende ancora più riconoscibili i campioni più affermati). Una prima impressione nel complesso positiva, che speriamo di riconfermare una volta messe le mani sulla versione definitiva, la cui uscita è attesa (come ogni anno) tra settembre e ottobre.


Commenti

  1. eziokratos

     
    #1
    Potrà anche essere il titolo migliore della serie dal suo approdo su PS3, ma il calcio propriamente detto ormai è solo su FIFA, è come se fossero su 2 pianeti diversi. PES la palma di migliore simulazione calcistica l'ha persa anni fà, soprattutto a causa della staticità di Konami ("abbiamo il gioco migliore, a k serve innovare ogni anno?"), mentre EA si è rimboccata le maniche e, piano piano, è arrivata dov'è ora.
    A me dispiace, visto k ero un fan sfegatato di PES; ma ora è solo un arcade; il realismo, come detto, è su FIFA e difficilmente Konami riuscirà anche solo ad avvicinarsi a quei livelli.
  2. Kingcesare

     
    #2
    La demo non mi è dispiaciuta, l'unico dettaglio che stona è che non regge il confronto con Fifa: il titolo Ea per me è di un'altro pianeta, Pes non è male quast'anno, ma risulta veramente meno godibile. Pensando a Pes mi viene da ridere da un lato ... e da l'altro scappa la lacrimuccia pensando ai bei Pes di una volta. Per me Konami dovrebbe fare come Nba Live che si è fermato per qualche anno per colmare il gap con 2k.

    Tutto questo non lo dico da fanboy di Fifa, ma da un videogiocatore che dopo aver giocato una vita a Pes su ps2, aver resistito comprando Pes 2009-2010-2011 anche su Ps3, passa a Fifa dal 11, con qualche rimpianto, ma con la consapevolezza che Fifa, anche se minato anch'esso da problemi, risulta sotto molti punti di vista il Re del Calcio attuale.
  3. eziokratos

     
    #3
    KingcesareTutto questo non lo dico da fanboy di Fifa, ma da un videogiocatore che dopo aver giocato una vita a Pes su ps2, aver resistito comprando Pes 2009-2010-2011 anche su Ps3, passa a Fifa dal 11, con qualche rimpianto, ma con la consapevolezza che Fifa, anche se minato anch'esso da problemi, risulta sotto molti punti di vista il Re del Calcio attuale.

    Guarda, anche io ho fatto la tua stessa esperienza e si, qualche lacrimuccia scappa qnd si ripensa ai fasti passati, ma qst nostre lacrimuccie Konami nn se le merita proprio....
  4. Kingcesare

     
    #4
    eziokratosGuarda, anche io ho fatto la tua stessa esperienza e si, qualche lacrimuccia scappa qnd si ripensa ai fasti passati, ma qst nostre lacrimuccie Konami nn se le merita proprio....
    Si, veramente Konami ha fatto di tutto per perdere clienti :(
  5. Fede_8_

     
    #5
    Si é davvero molto bello sapere che nel mondo ci sia ancora poca gente che gli piace il calcio vero,fifa per me rimarra sempre su gli scaffali dei negozi perché per me di calcio a veramente poco,citando il piu grande difetto che ha fifa,la dinamica del pallone(merda) pes grz di esistere!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1
  6. Duffman

     
    #6
    Potrà anche essere il titolo migliore della serie dal suo approdo su PS3, ma il calcio propriamente detto ormai è solo su FIFA, è come se fossero su 2 pianeti diversi.

    Che è la stessa cosa che si diceva secoli fa di FIFA rispetto a PES (persino quando FIFA era già su buoni livelli, circa 2009). Procedere a colpi di pregiudizi non è mai una buona idea, soprattutto perchè qui lo scenario non è quello di tanti anni fa, in cui FIFA era pressochè irrilevante ludicametne al di là delle licenze e ISS/PES era da tempo un gioiello.

    Il fatto che il FIFA degli ultimi anni sia un gioco eccellente non toglie che anche PES sia un gioco di qualità, pur con un pubblico ben diverso. Il punto è che Konami deve capire come caratterizzare la serie e procedere in quella direzione in modo convinto.
  7. eziokratos

     
    #7
    DuffmanIl fatto che il FIFA degli ultimi anni sia un gioco eccellente non toglie che anche PES sia un gioco di qualità, pur con un pubblico ben diverso. Il punto è che Konami deve capire come caratterizzare la serie e procedere in quella direzione in modo convinto.

    Modo che ancora nn ha trovato in 3 anni! E poi io nn ho detto che PES sia un cattivo gioco; ho detto che è più arcade rispetto a FIFA e che la colpa di qst tracollo è stata solo dell'inattività di Konami negli ultimi 4-5 anni.

    Poi i gusti sono gusti: c'è chi dice che a FIFA la dinamica del pallone è una merda (cosa che sinceramente non ho visto), scordandosi che a PES ancora ci sono i binari e puoi segnare addirittura da centrocampo con i giocatori più forti. Ma qst cmq ci può stare in uno scambio di opinioni....
  8. miki000

    #8
    Io ho sempre avuto pes dal 2005 quando giocavo con la ps2 ma dal 2010 pes non mi è piaciuto più.
  9. Kingcesare

     
    #9
    DuffmanChe è la stessa cosa che si diceva secoli fa di FIFA rispetto a PES (persino quando FIFA era già su buoni livelli, circa 2009). Procedere a colpi di pregiudizi non è mai una buona idea, soprattutto perchè qui lo scenario non è quello di tanti anni fa, in cui FIFA era pressochè irrilevante ludicametne al di là delle licenze e ISS/PES era da tempo un gioiello.

    Il fatto che il FIFA degli ultimi anni sia un gioco eccellente non toglie che anche PES sia un gioco di qualità, pur con un pubblico ben diverso. Il punto è che Konami deve capire come caratterizzare la serie e procedere in quella direzione in modo convinto.
    Quello che sto per esprimere potrebbe essere un pregiudizio, ma per me chi sostiene che PES ad oggi sia migliore di Fifa ha dei forti pregiudizi ed è troppo ancorato al passato. Ci può stare che Pes offre un tasso di sfida maggiore nel gameplay e che su Fifa ci voglia poco per padroneggiare il tutto. Si nota spesso che le partite su Fifa sono legate a fattori casuali e non tanto alla bravura del giocatore a livelli di competizione alti. Però questo non può togliere che per me nel complesso Fifa risulti più completo, curato e godibile ... e che anche dal punto di vista delle modalità tiene sotto PES.

    Fifa col passaggio alla next gen ha svoltato, speriamo lo stesso di Pes con la prossima perchè in questa la vedo dura. Se Konami in questi anni ha cercato la simulazione, per poi arrivare ai risultati di oggi, allora meglio che diventi arcade, forse è la cosa che gli riesce meglio. Ma tra un Fifa simulativo e un PES arcade io probabilmente preferirò Fifa se questo continuerà a migliorare come ci ha fatto vedere negli scorsi anni.
  10. Duffman

     
    #10
    eziokratosModo che ancora nn ha trovato in 3 anni!
    ti farei notare che FIFA per trovare la sua dimensione ludica ce ne ha messi 10, di anni*, e partendo dalla posizione invidiabile di non avere NULLA di pregresso da salvaguardare. Paradossalmente PES è in una posizione meno simpatica proprio perchè era un gioco fatto e finito, con un carattere suo e un suo pubblico. Oggi nel trovarsi costretti a cercare una dimensione anno per anno, in Konami non sanno se rivolgersi al pubblico che avevano, quello che ha FIFA oggi, o chissà che altro.



    *che poi in quel periodo abbia - comunque - venduto un fracco è un altro discorso.

    Quello che sto per esprimere potrebbe essere un pregiudizio, ma per me
    chi sostiene che PES ad oggi sia migliore di Fifa ha dei forti
    pregiudizi ed è troppo ancorato al passato.
    Nel complesso penso sia impossibile dire che PES sia meglio di FIFA, con riferimento agli ultimi anni. Cosa ben diversa è dire che si apprezza tanto un aspetto di uno o dell'altro da preferirlo. Chi preferiva FIFA 10 anni fa lo preferiva per aspetti puramente collaterali al lato ludico, come licenze e contorno, eppure ehi, se ci ha campato 10 anni vuol dire che c'è chi da un gioco di calcio cerca questo. Scindere il gusto personale da una valutazione minimamente obiettiva non dovrebbe essere così difficile, ma sembra spesso un concetto lunare.

    Quello che contesto, come al solito, è che si possa dire che FIFA è meglio *e quindi* PES è una fetenzia, che - ribadisco - è una sciocchezza colossale. Ridurre una valutazione serena e matura a uno scontro tra supporter è indice di quanto sia difficile discutere con maturità di certi argomenti. Basta vedere un qualsiasi 3d su CoD o Battlefield.
Continua sul forum (49)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!