Genere
Action RPG
Lingua
Inglese
PEGI
ND
Prezzo
99.000 lire
Data di uscita
3/3/2001

Phantasy Star Online

Phantasy Star Online Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sega
Sviluppatore
Sonic Team
Genere
Action RPG
Distributore Italiano
Take2
Data di uscita
3/3/2001
Lingua
Inglese
Giocatori
4
Prezzo
99.000 lire

Lati Positivi

  • Gioco online fluido e senza tempi morti
  • Ottima grafica
  • Alta giocabilità
  • Longevità altissima per il gioco online

Lati Negativi

  • Sonoro migliorabile
  • Gioco offline poco divertente
  • Telecamera un po' ritardata

Hardware

Il gioco è compatibile con tutti i Dreamcast PAL. Supporta la modalità a 60 hz, suddividendo però i server di gioco tra gli utenti che utilizzano i 50 hz e quelli che si permettono i 60 hz. Sono supportati VGA Box, vibro-pack e tastiera (molto consigliata quest'ultima). Necessaria una connessione telefonica per il gioco online, unitamente alle configurazioni per DreamArena. Richiede 45 blocchi su memory card per i salvataggi.

Multiplayer

Durante il gioco online è possibile creare gruppi di gioco con al massimo quattro componenti. Non sono previste opzioni multiplayer per il gioco offline. Con la versione PAL di di Phantasy Star Online e le impostazioni del Dream Key in dotazione ai Dreamcast PAL è possibile giocare unicamente tramite l'account in DreamArena passante per i nodi Albacom: per chi volesse superare questo "ostacolo" abbiamo aggiunto informazioni nella pagina dei box.
Recensione

Phantasy Star Online

Il primo gioco di ruolo online per console è finalmente tra di noi: avventurieri di tutto il mondo si incontrano grazie ai loro Dreamcast e collaborano per scoprire il mistero celato dal selvaggio pianeta alieno Ragol. Sega e Sonic Team aprono nuove frontiere al mondo dei giochi per console con Phantasy Star Online!

di Stefano Castelli, pubblicato il

UN MONDO SELVAGGIO

Oltre a incappare nei nemici, su Ragol i giocatori incontreranno tutta una serie di elementi che vivacizzeranno le avventure: innanzitutto, sulla superficie del pianeta è installato un sistema di sicurezza che controlla la presenza di animali feroci, per cui per accedere a determinate zone è necessario prima fare piazza pulita di tutta la vita aliena ostile. Inoltre, alcune porte vanno aperte agendo su appositi interruttori, mentre alcune aree sono delimitate da campi di energia che vanno a loro volta disattivati. Appositi recinti elettrici consentono ai giocatori di passare indenni ma bloccano lo spostamento degli alieni, limitandone così la presenza solo a determinate zone. Sparsi su Ragol ci sono anche tutta una serie di contenitori appartenenti alla precedente spedizione del Pioneer 1, che possono venire aperti per rinvenire oggetti di vario tipo, compresi prezioni quantitativi di Meseta, la moneta locale di Phantasy Star Online. Passando su un oggetto si ottiene una descrizione sommaria e, nel caso si decidesse di raccoglierlo, basta premere il tasto A. Ovviamente non tutte le missioni del gioco si svolgono sulla superficie esterna di Ragol, ricca di vegetazione: dopo qualche ora di gioco si avrà già accesso al mondo sotterraneo del pianeta, dove faremo la conoscenza di un popolo insettoide tutt'altro che amichevole e poi via via, man mano che la trama si dipanerà, attraverseremo nuove e pericolose ambientazioni.
Una volta portata a termine una missione si può tornare sulla Pioneer 2 per ricevere la ricompensa pattuita, dopodiché i giocatori fanno il loro ritorno alla lobby di partenza, dove possono decidere di intraprendere una nuova missione, cercarsi altri compagni di gioco e così via. Nel caso si rimanga uccisi durante uno scontro si può sperare nell'intervento di un compagno di gioco che utilizzi un oggetto apposito, altrimenti non rimane altro che teletrasportare il corpo nell'unità rigenerativa della Pioneer 2, perdendo però tutti gli oggetti equipaggiati al momento del decesso, che andranno recuperati con una nuova perlustrazione della zona. E' importantissimo curare anche l'equipaggiamento indossato per ciascuna missione, dal momento che armi e armature non differiscono solo per le caratteristiche di attacco e difesa, ma possono essere dotate di abilità magiche speciali o risultare particolarmente adatte per combattere contro particolari tipi di nemici: consultare con attenzione le descrizioni e le schede di ogni singolo oggetto dunque favorisce un corretto equipaggiamento del personaggio.
In caso si siano trovati più oggetti di quanti sia possibile portarne con se (trenta) sulla Pioneer 2 è presente un comodo sistema di stoccaggio.

UN AMICO DI NOME MAG

Ciascun giocatore ha con se una sorta di piccolo angelo custode cibernetico che lo accompagna nelle avventure: si chiama MAG, ed è una sorta di piccola sonda (inizialmente sembra un phon svolazzante...), apparentemente inoffensiva. Un MAG è un essere biomeccanico senziente capace di sincronizzarsi con la mente del possessore, e capace di evolversi e crescere. Sebbene inizialmente il proprio MAG si limiti a svolazzarvi alle spalle le sue vere capacità si paleseranno sono in fase più avanzata di gioco: per farlo crescere a dovere sarà compito del giocatore nutrire il MAG con alcuni oggetti di vario tipo, cercando di capire di cosa è ghiotto e non facendolo mai rimanere a digiuno. Un MAG evoluto può assumere le forme più impensate, e sviluppare notevoli capacità offensive utilizzate per proteggere il proprio padrone. Come il personaggio stesso, anche il MAG ha una sua scheda delle caratteristiche, dove sono elencati i valori di sincronia, di attacco, difesa e così via. Una capacità impressionante dei MAG è quella di accumulare energia fotonica quando il personaggio viene colpito, per poi rilasciarla in un unico Photon Blast, dagli effetti devastanti: oltre ad essere utilissimi, i Photon Blast sono anche molto belli a vedersi, assimilabili sotto molti aspetti alle ben note "summon" della saga di Final Fantasy.

UN DREAMCAST SPREMUTO BEN BENE

Come era lecito aspettarsi dal Sonic Team, Phantasy Star Online sfrutta a dovere le capacità del Dreamcast. Graficamente il gioco si fa notare per la disinvoltura con cui muove anche una dozzina di personaggi su schermo senza rallentamenti. La grafica presenta eccellenti modelli tridimensionali dei personaggi (texturizzati alla perfezione, è veramente il caso di dirlo), buone ambientazioni per le missioni (che variano dalla banale foresta delle prime assegnazioni fino a notevoli strutture aliene) e una qualità dei nemici altalenante, ma comunque di livello sempre piuttosto alto (da citare la bellezza di alcuni boss giganti, come il drago). Presente un flickering piuttosto marcato in alcune ambientazioni, dovuto all'eccessiva definizione di alcune texture (come quelle di grate e pareti metalliche), che provoca a volte un fastidioso tremolìo sul video (problema non percettibile con determinati tipi di televisori e sui monitor SVGA). Bella la realizzazione degli effetti di luce, nonché l'ottimo design che contraddistingue l'intero gioco, interfaccia compresa. Insomma, l'aspetto grafico del gioco è tra i migliori mai visti sulla console Sega. Non si può dire altrettanto del sonoro, che abbina ad alcune musiche veramente belle (come quella introduttiva) effetti sonori poco originali e ispirati. La cosa che però colpisce assolutamente di più di Phantasy Star Online è la qualità stessa del gioco online: pur utilizzando il modem di base del Dreamcast non si percepisce alcun lag nella risposta della Rete e le partite si svolgono con una fluidità invidiabile anche da alcuni famosi giochi online per PC. Un lavoro assolutamente eccellente, quindi, che valorizza ancor di più l'aspetto più importante e divertente del gioco. E' importante segnalare però che il gioco non permette il settaggio di un provider diverso da DreamArena stessa (a meno di non usare alcuni accorgimenti, descritti nella pagina dei box), per cui non sarà possibile settare il proprio account Internet per giocare con Phantasy Star Online facendo uso delle impostazioni del DreamKey fornito in dotazione con il Dreamcast PAL. E' simpatico notare come in Italia non venga applicata alcuna tariffa per godere del gioco online, a differenza di quanto avviene in Giappone, per cui l'unica spesa da sostenere per entrare a combattere su Ragol è quella della semplice connessione telefonica.

COME TI CONTROLLO BENE!

Resta da analizzare la giocabilità vera e propria del titolo, cosa non propriamente facile. Innanzitutto, giocare "offline" a Phantasy Star Online è un'esperienza deludente: si, ci sono molte missioni e la trama si dispiega in maniera avvincente e con qualche bel colpo di scena, ma dopo un paio di missioni ci si rende conto che l'intero gioco è stato chiaramente creato come videogame online. E infatti è proprio giocandolo online che si gode della vera qualità di Phantasy Star Online, della genialità del sistema di controllo, dell'immediatezza, della freschezza dell'azione. Non stiamo assolutamente parlando di un vero e proprio Gioco di Ruolo online e ne stiano ben lontano gli utenti di giochi come Ultima Online o Everquest in cerca di un equivalente su console: Phantasy Star Online, a livello di meccanica di gioco, è poco più di una specie di futuristico Diablo in 3D, ma anche così risulta assolutamente godibile e divertente, e soprattutto longevo. E' comunque consigliabile abbinare all'acquisto del gioco anche la spesa per una tastiera, poiché cercare di comunicare con gli altri giocatori tramite pad è un'esperienza eccessivamente frustrante. Un problema che potrebbe far storcere il naso a molti giocatori è la gestione della telecamere non troppo reattiva, che spesso tarda un poco a seguire lo svolgimento dell'azione, ma grazie al tasto L (che riporta immediatamente la visuale dalle spalle del giocatore) e al comodissimo radar non si avranno, dopo un paio d'ore di gioco, problemi relativi all'orientamento e si entrerà ancora di più nel vivo dell'azione di questo bellissimo gioco.

Non mancate di cliccare sul pulsante "Pagina Box" troverete una simpatica sorpresa...

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Partenza in quarta per il multiplayer online su console: Phantasy Star Online è uno dei migliori giochi pubblicati per Dreamcast, e una delle esperienze videoludiche più immersive e divertenti degli ultimi anni. Affrontare il mondo di Ragol assieme ad altri giocatori è una possibilità mai presentata prima d'ora su una console, nonché una divertentissima e fresca interpretazione del concetto di gioco online. La cura riposta nel gioco è altissima, a partire dal grande lavoro di design grafico fino all'eccellente sistema di gioco online, praticamente privo di tempi morti e arresti. Certo, ci sono alcuni difetti, evidenziati dalla mancanza di qualche movimento extra dei personaggi e dalla limitatezza di alcune aree di gioco, ma una volta fatta l'abitudine ciò che resta è un piccolo mondo da affrontare e godere a più non posso. Altamente consigliato a chiunque voglia provare una nuova esperienza di gioco e agli amanti del multiplayer online, sconsigliato a chiunque lo volesse acquistare per usarlo unicamente offline. Se queste sono le premesse, il futuro del gioco online su console è molto, molto promettente.