Blog

DrakeKrazia

Lanciatissimo nelle nuove avventure della canaglia più simpatica degli ultimi anni.

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

Vabbé, ero lì davanti alla schermata dei titoli di uno dei miei titoli più titolati dell’anno. Dal menu potevo scegliere di guardare un trailer, giocare Chateau, Nave da Crociera e Aereo Cargo, oppure in multiplayer e multiplayer locale. Voi che avreste fatto? Esatto, fregarsene di verificare se il trailer fosse effettivamente roba nuova o più probabilmente qualcosa di già edito, o stare dietro al multiplayer, che l’avevo già provato e sul sito ne abbiamo anche già parlato. Eppoi posso sempre farmi scudo con la scusa che verosimilmente quella debug non era collegata a Internet e di altre postazioni lì non c’era nemmeno l’ombra. C’eravamo soltanto io e il single player di Uncharted 3. Sbav.

Eccolo qua, il MIO Uncharted 3. Così avanti che applica anche un sofisticatissimo per-pixel motion blur ai passanti - Ico and Shadow of the Colossus Classics HD
Eccolo qua, il MIO Uncharted 3. Così avanti che applica anche un sofisticatissimo per-pixel motion blur ai passanti

Così ho avviato Chateau. Si trattava, né più né meno, della sequenza con cui erano state mostrate per la prima volta scene effettive di gioco, lo scorso dicembre. Drake e Sullivan sono in un castello che cade letteralmente a pezzi e che a un certo punto viene dato alle fiamme da alcuni tizi poco raccomandabili. Una situazione perfetta per unire perfettamente l’utile al dilettevole, alla Naughty Dog, e quindi microsezioni esplorative, salti, qualche passaggio a basso profilo, sparatorie, regia di fino e tanta grafica, spesso e volentieri mischiati senza soluzione di continuità. Ci si sente insomma subito a casa, ma anche gratificati da tante piccole trovate, talvolta proprio sorpresi. Sì, Sully qualche volta si incartava e non mi faceva proseguire, costringendomi a riavviare il checkpoint, ma per il resto bello, bellissimo, anche graficamente, sebbene rispetto al 2 non si percepisca chissà quale salto in avanti qualitativo. Sembra esserci giusto più roba, più effetti (che non mi sembra poco, chiariamoci, ma se siete tra quelli che si aspettano che Naughty Dog quadruplichi la resa della V-RAM di PS3 con la sola imposizione dei dev kit, beh…).

Qui Ratchet & Clank: Tutti per Uno, l’HMZ-TZ1 e, sulla destra, Gran Turismo 5 incastonato nel cabinato di Afterburner - Ico and Shadow of the Colossus Classics HD
Qui Ratchet & Clank: Tutti per Uno, l’HMZ-TZ1 e, sulla destra, Gran Turismo 5 incastonato nel cabinato di Afterburner

Quando dopo un po’ di riscaldamento la situazione ha cominciato a farsi scottante (in ogni senso della parola…) e stavo finalmente lanciandomi in qualche scontro che mi avrebbe permesso di valutare un po’ meglio l’I.A. rispetto alle rade apparizioni scriptatine dei nemici avvenute fino a quel momento, il gioco… mi si è bloccato. Panico, mutismo, imbarazzo. Passano dei secondi lunghissimi, faccio un bel respiro profondo, deglutisco lentamente e mi decido a confessare il caso di ludus interruptus precocis a un addetto Sony, sperando che non se la prenda con questo imbucato che gli ha sputtanato la postazione. Nessun problema, il tizio si rivela gentilissimo e mi riavvia la console. Di più, risponde pure a tutte alle mie rotture di pelotas da inviato rombiballe, tipo sapere se si trattava per caso della stessa identica build mostrata a questa o quell’altra fiera o dell’anticipazione di una qualche demo pubblica. Scopro che si tratta di un codice ad uso interno di Sony, già localizzato in un sacco di lingue, tra l’altro, che lui sembra conoscere come le sue tasche, dato che una volta al menu mi invita ad evitare Chateau, “che si blocca”.
Ok, scelgo Nave da Crociera, che si rivela, sostanzialmente, la spettacolare sequenza giocata dal vivo da Naughty Dog alla conferenza Sony dello scorso E3, dove Nathan si infiltra di soppiatto in una nave sulla quale poi si infiltrerà senza fare troppi complimenti una colossale sciabolata d’acqua. Qui il discorso grafica fa una decisa impennata, dato che il gioco mette in bella mostra tante chicche a livello di illuminazione ed effetti, segnando sì un passo in avanti qualitativo rispetto al predecessore, fino ad esplodere in una sequenza che per inventiva e forza scenografica può competere benissimo con la famigerata parte dell’hotel de Il Covo dei Ladri. Figata. Ma col neo. Quale? I soldati nemici in alcune stanze non REAGIVANO A NULLA, nemmeno a Drake che gli passava davanti fischiettando. Sì, potevi fare tutta la caciara che volevi, estrarre le armi, sparare loro a fianco fino a disegnargli attorno una sagoma coi fori di proiettile, uccidere il loro compagno od improvvisarti stripteaser che se ne rimanevano lì, impalati al loro posto, in attesa che li uccidevi con agile mossa. Dai, troppo clamorosa perché non venga fixata. Insomma, stiamo pure tranquilli. Però, ué, se rimane così, non dite che non ve l’avevo detto!

Qui, invece, ancora lei. Ve l'avevo detto che era la mia preferita... - Ico and Shadow of the Colossus Classics HD
Qui, invece, ancora lei. Ve l'avevo detto che era la mia preferita...

Ubriaco di esaltazione, decido di spararmi anche Aereo Cargo, che immagino essere la parte di gioco mostrata alla Gamescom, protagonista di un filmato pubblicato qualche settimana fa. E “immaginare” è la parola giusta, anzi “immaginare ma non toccare”, dato che non sono riuscito a metterci le zampacce sopra. Scelto il livello, il gioco è rimasto difatti lì a caricare, a caricare, a caricare. Signori, l’imbucato aveva imballato nuovamente la console, e stavolta sarebbe stato spedito fuori a calci in culo, non ci voleva molta immaginazione per prevederlo. E invece no! Il mio solito amico di Sony mi ha riavviato nuovamente la console, tranquillo tranquillo. Di più: dopo avermi rimesso il pad in mano si è premurato di rimanere lì assieme a me, a sincerarsi che il livello funzionasse. Niente, si impallava al caricamento. Allora è sparito per qualche minuto, per tornare con un disco, contenente una build diversa. Lo mette dentro la Play e… nada, Aereo Cargo non partiva nemmeno su questo codice. Ma il Nostro non si è mica arreso, nono. Magari la colpa era della console. Così ha preso e l’ha provato su una postazione lì vicino, con dentro un Eyepetqualcosa. Niet. A quel punto, col suo simpatico accento romano e un tono di complicità mi fa: “lo sai che famo? Mettiamo su direttamente questo e tanti saluti”, lasciando la postazione con Nave da Crociera già impostato. Il che ha decretato la fine del mio incontro con il single player di Uncharted 3. Ma non con il Sony United…


Commenti

  1. evil_

     
    #1
    Il caschetto 3D si rivela sempre di più un ottimo prodotto. peccato io non abbia quei soldini di cui si parla nell'articolo u_u
  2. Benni Lo Sicco

     
    #2
    peccato essere di palermo.... :(
  3. evil_

     
    #3
    ma il fighetto dell'ultima foto è ralph malph?
    XD
  4. Lylot72

     
    #4
    no
  5. RALPH MALPH

     
    #5
    la tipa coi due move in mano mi ha steso, sarà anche la sauna ma mi gira la testa proprio.... adesso fino a che non vado a dormire non me la tolgo dalla testa e io che volevo concentrarmi su gears 3... cioè due move in mano...
  6. Lylot72

     
    #6
    il caschetto piace anche a me
    ma costa troppo.
  7. Do-You.Frank

     
    #7
    colonna truffaldina!

    comunque deve essere stato tutto molto interessante, sopratutto il caschetto virtuale
  8. SixelAlexiS

     
    #8
    Teo sei sempre er meglio!
    Cmq si, anche qui sul forum fortieTHief l'ha provata Vita, hai voluto fare troppo l'insider e te la sei persa, gran peccato :(
  9. giopep

     
    #9
    SixelAlexiSTeo sei sempre er meglio!
    Cmq si, anche qui sul forum fortieTHief l'ha provata Vita, hai voluto fare troppo l'insider e te la sei persa, gran peccato :(

    Vabbé, veniamo da due fiere consecutive in cui Vita stava lì a disposizione da pasticciare, eh. :)
  10. Dna

     
    #10
    qual è il prezzo del caschetto?
Continua sul forum (32)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!