Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Pokémon Mini

Speciale

Pokémon Mini

E' la più piccola console da gioco mai creata. Pesa solo 70 grammi, si tiene nel palmo di una mano e nasconde alcune interessanti sorprese. Ma soprattutto, è dedicata alle più diffuse e amate mascotte di Nintendo: i Pokémon. Analizziamo insieme questa singolare e poco conosciuta mini-console tascabile e alcuni dei suoi giochi esclusivi. Acchiappiamoli tutti...

di Stefano Castelli, pubblicato il

POKEMON PARTY MINI

Il gioco incluso nella confezione della console si rivela uno dei più validi disponibili per Pokémon Mini: si tratta di una collezione di mini-giochi simile ad un classico party-game. Gli eventi possono venire affrontati in solitario su una singola console oppure giocati in compagnia con altri amici dotati di Pokémon Mini.
Analizziamo a fondo uno ad uno i singoli eventi del gioco:

Pikachu's Rocket Start Il più semplice dei sotto-giochi di Pokémon Party Mini: si tratta di far "scattare" Pikachu come nella partenza dei 100 metri piani: per farlo bisogna semplicemente premere il tasto "A" nel momento in cui Pokémon Mini vibra. Il gioco include tre livelli di difficoltà contro tre diversi Pokémon. Semplice e tutto sommato trascurabile.

Slowking's Judge Nei panni di uno Slowking bisogna fare da arbitri ad una partita di pallavolo. In pratica è necessario osservare dove cade la palla e dire se è dentro (tasto B) o fuori (tasto A) la linea del campo. Ovviamente il comportamento delle pallonate tende a variare col passare del tempo, rendendo l'identificazione sempre più problematica.

Chansey's Dribble Ecco un evento leggermente più complesso. Impersonando un Chansey con una visuale a volo d'uccello il giocatore deve colpire una palla e portarla rapidamente verso la linea del traguardo. Chansey può venire mosso orizzontalmente con il pad e colpisce automaticamente il pallone al contatto. In caso il pokémon superi la palla è necessario scuotere Pokémon Mini per fargliela recuperare. Al traguardo viene semplicemente conteggiato il tempo e l'evento termina con la classifica.

Bellossom's Dance Si tratta di un piccolo gioco musicale: nei panni di una bella (?) Bellossom bisogna ripete i passi di danza eseguiti dalle due "colleghe" ballerine. Quattro posizioni corrispondono alle direzioni del joypad mentre il salto è effettuato tramite scuotimento della console. Il sotto-gioco è diviso in livelli di difficoltà crescente e sbagliando una sola volta termina con il game over.

Hitmonchan's Boxing Che ne dite di un bel picchiaduro? Sbagliato: si tratta di un simulatore di incontro di boxe tra Hitmonchan e Machop in cui il giocatore deve semplicemente agitare violentemente Pokémon Mini per colpire l'avversario e accumulare punti, rimanendo però fermo in caso la console vibri (onde evitare di diminuire il suo punteggio). Un evento piuttosto monotono e poco divertente.

Sneasel's Fakeout Un sottogioco unicamente dedicato a scontri per due giocatori: si tratta di una semplice sfida a canestro in cui un giocatore ha il ruolo di attaccante e l'altro di difensore. Il proprio Sneasel si sposta tramite il pad ed è necessario superare l'avversario con una finta per andare a canestro.

Oltre ai mini-giochi sopra citati è presente una modalità Battlefield che consente ad un massimo di sei giocatori (ciascuno dotato del proprio Pokémon Mini e di una cartuccia del gioco) di sfidarsi nei primi cinque eventi sopra descritti.
Inoltre la cartuccia contiene un piccolo software chiamato Celebi's Clock che permette di utilizzare Pokémon Mini (basandosi sul suo orologio interno) come n pratico orologio digitale dotato anche di un cronometro.
In definitiva, Pokémon Party Mini è una cartuccia piuttosto varia che tende a sopperire alla qualità dei singoli componenti (piuttosto bassa) con la loro quantità. Giocare alcuni eventi con gli amici è divertente, ma in solitario non ve ne è uno che possa attirare l'attenzione del giocatore per più di qualche partita.

POKEMON PINBALL MINI

Questa cartuccia è, assieme a Pokémon Zany Cards, probabilmente il miglior acquisto da abbinare a Pokémon Mini. Si tratta di una sorta di flipper molto semplicistico che si articola su settanta diversi livelli. A differenza di un normale flipper non esistono però le classiche "racchette", bensì un Pokémon che viene utilizzato per scagliare verso l'alto una palla (una Pokéball, per l'esattezza).
Pokémon Pinball Mini può venire giocato tenendo il Pokémon Mini in una sola mano: l'unico tasto utilizzato è infatti il pulsante laterale C (salvo rari casi), che va tenuto premuto per far "caricare" il colpo al proprio Pokémon.
I livelli variano in quanto a forma e dimensioni e presentano differenti modalità di completamento: alcuni hanno semplicemente un limite di tempo, mentre altri richiedono il raggiungimento di un determinato punteggio e altri ancora paiono vere e proprie prove di mira.
Man mano che si avanza nei livelli di Pokémon Pinball Mini compaiono sulle "tavole" alcuni elementi di disturbo, come un dispettoso Ditto che blocca la nostra Pokéball oppure dei mattoni che vanno frantumati con più di un colpo (o con un singolo colpo "potenziato").
Si inizia il gioco con un Diglett come "lanciatore": può colpire la palla di testa e anche "concentrarsi" per effettuare un super colpo. Proseguendo nei livelli si possono però sbloccare altri cinque Pokémon, da selezionare poi in sostituzione di Diglett e ciascuno dotato di proprie caratteristiche. Ad esempio, Pikachu tende a far rimbalzare la palla in maniera innaturale, "mirando" verso determinati punti del flipper, mentre Clefairy permette di dare alla Pokéball un effetto utilizzando il pad direzionale.
Alcuni livelli già completati possono venire giocati nuovamente coi Pokémon acquisiti affrontando le modalità Score Attack e Time Attack, per tentare di migliorare i propri record.
La giocabilità di Pokémon Pinball Mini è sorprendentemente elevata e sebbene alcuni livelli siano davvero frustranti è un vero piacere affrontare i numerosi tavoli del gioco.

E POI?

Disponibili per il mercato italiano troviamo anche Pokémon: Zany Cards e Pokémon Puzzle Collection. Il primo è un vero e proprio card game, una specie di versione semplificata di Pokémon Trading Card Game disponibile per Game Boy Color e fruibile da un massimo di cinque partecipanti: probabilmente il miglior titolo disponibile per la console.
Pokémon Puzzle Collection è invece una compilation di puzzle-game che presenta ottanta livelli di difficoltà crescente: un acquisto che gli amanti dei rompicapo dovrebbero tenere in debita considerazione, vista la buona qualità degli "enigmi" proposti.
La reperibilità della console in Italia non sembra facilissima, sebbene Pokémon Mini sia ancora ufficialmente distribuita in Italia da Nintendo Italia. Chissà che con l'arrivo dei nuovi episodi di Pokémon per Game Boy Advance (Rubino e Zaffiro) la piccola console non abbia il modo di farsi nuovamente notare (magari supportata da una campagna pubblicitaria, elemento praticamente assente al momento del suo precedente lancio) e guadagnarsi le simpatie di una fetta di utenza.