Post Mortem

Post Mortem

Una rubrica dalla periodicità variabile a seconda dei chiari di luna e degli allineamenti di pianeti, in cui abbiamo deciso di raccogliere tutti i nostri reportage sui "post mortem" cui assistiamo. Cosa sono i post mortem? Sono quelle conferenze in cui gli sviluppatori di un videogioco riflettono sul processo creativo e produttivo che li ha portati fino al giorno del lancio. Per analizzare e comprendere al meglio ciò che sta dietro al nostro passatempo preferito.
Rubrica

[GDC 10] Batman e l'iper-realismo

La direzione artistica di Arkham Asylum.

di Simone Soletta, pubblicato il

Durante il quarto giorno di GDC abbiamo assistito a un'interessante conferenza dedicata a Batman: Arkham Asylum, l'eccellente "outsider" della passata stagione videoludica. Tra le cose che più hanno convinto i giocatori c'è stato, appunto, il modo con cui la vicenda è stata dipinta sui nostri pannelli HD: l'utilizzo della luce, ovviamente, ma anche la fortunata combinazione tra una grafica da fumetto e un approccio più realistico hanno convinto sul lato puramente estetico. David Hego di Rocksteady ci ha spiegato come il team di sviluppo sia arrivato a tale risultato.

i personaggi: l'iper-realismo

Se nel mondo della pittura l'iper-realismo indica il tentativo di riprodurre in maniera quasi maniacalmente realistica una scena e in semiotica, invece, indica l'impossibilità di riconoscere consciamente la realtà dalla fantasia - spiega David Hego - in Batman la definizione ha assunto un altro significato, tangente ma non sovrapposto ai due appena citati. L'idea era unire uno stile tipicamente fumettistico con un approccio grafico del tutto realistico.
Per quanto riguarda i personaggi, la lavorazione in questo senso ha seguito diverse fasi: innanzitutto, la ricerca della "vera essenza" di ognuno, esaltata caricaturalmente per ottenere un approccio, appunto, da fumetto. Poi, l'applicazione di uno "strato di realismo" ha portato a rendere più credibile quanto ottenuto fino a quel momento, grazie anche a una sapiente miscelazione delle due componenti, del tutto opposte in termini di design.
I risultati di questo percorso artistico sono illustrati nelle immagini elencate qui di fianco: a parte Batman, il cui adattamento è meno evidente a causa dei toni quasi monocromatici del Cavaliere Oscuro, basta guardare il lavoro fatto sul Joker o su Harley Quinn per capire come si sono mossi gli artisti di Rocksteady. I personaggi, pur votati a un'illuminazione e a una resa cromatica tendente al realismo, restano nell'essenza "fumettosi", grazie ai colori sempre presenti e "importanti" nonostante un'ovvia desaturazione.
La pelle, gli occhi, i capelli, il trucco e la recitazione, in definitiva, sono stati approcciati in modo realistico, applicando quindi uno strato di realtà a personaggi schizzati come disegni da fumetto, con un risultato finale davvero convincente anche in quei casi in cui si è reso necessario spingere un po' di più sulla stilizzazione (vedi per esempio "cattivi" come il Joker o Killer Croc) per esaltare l'impostazione "brutto/inconsueto=cattivo" tipico dei fumetti.

più stili, più ambientazioni

Il manicomio di Arkham, poi, è stato trattato come un vero e proprio personaggio.
Anche qui si è andati alla ricerca della sua "essenza" ed è stato stabilito uno stile per ciascuna area mostrata nel gioco. L'alternarsi tra stile gotico e vittoriano, tra le impostazioni storiche e quelle naturalistiche, ha dato sicuramente ad Arkham una personalità multipla a cui il giocatore, anche in maniera inconsapevole, è stato chiamato ad adattarsi.
Il suo sguardo, "trascinato" letteralmente nei livelli grazie a inquadrature realizzate con attenzione, a soluzioni di illuminazione di grande precisione e alla scelta di punti specifici di messa a fuoco, ha potuto trarre anche dalle ambientazioni momenti di pura narratività, un altro degli aspetti che Rocksteady ha centrato alla perfezione durante lo sviluppo artistico del gioco.
Ambienti di grande verticalità, utili al tipo di giocabilità proposta, hanno dato respiro a un'ambientazione buia e di per sé opprimente; l'oscura impostazione gotica di alcune delle stanze ha lasciato il passo a rigogliosi - per quanto possibile - giardini, e questo ha portato non solo a ottenere un'avventura visivamente varia, ma anche a generare nel giocatore l'emozione giusta per ogni livello.
L'aspetto vittoriano della sezione medica, freddo e distaccato, non può che comunicare uno stato di tensione vicino all'horror; il gotico industriale delle aree di massima sicurezza, molto meno verticali, comunicano invece claustrofobia. E così le opprimenti catacombe, basse e caratterizzate da imponenti muri di mattoni contrastano con i giardini, con serre e vegetazione che suggeriscono una certa rilassatezza e tranquillità.
Il tutto è stato poi impreziosito da un opportuno simbolismo e dalla manipolazione di stili e angoli, anch'essi capaci di comunicare uno stato di inconsapevole tensione: difficile trovare un tubo dritto, in Batman: Arkham Asylum, o un albero dal fusto privo di torsioni, o prospettive "canoniche" e lineari, perché anche queste sono soluzioni che aiutano un designer a comunicare emozioni precise. E visto il risultato finale, dobbiamo dire che David Hego e Rocksteady sono riusciti pienamente nell'intento.


Commenti

  1. scognito

     
    #1
    Mi hai fatto venire voglia di comprarlo :)
    Piuttosto ho letto da qualche parte che uscirà una versione con in bundle degli occhialini 3D, chissà se funzioneranno sui normali tv lcd...
  2. xsecuzione

     
    #2
    scognito ha scritto:
    Mi hai fatto venire voglia di comprarlo :)
    Piuttosto ho letto da qualche parte che uscirà una versione con in bundle degli occhialini 3D, chissà se funzioneranno sui normali tv lcd...
     no devi avere il tv che lo supporta.....purtroppo (come al solito) noi stiamo sempre indietro....negli altri paesi già proliferano i TV 3d, qui da noi li trovi col contagoccie e costano un boato.
    Considera che in Inghilterra, quest'estate, nei pub trasmetteranno le partite dei mondiali in 3D.
  3. scognito

     
    #3
    xsecuzione ha scritto:
    Considera che in Inghilterra, quest'estate, nei pub trasmetteranno le partite dei mondiali in 3D.
      Beh è giusto che l'Inghilterra investa sui televisori 3D per i mondiali, visto che arriveranno in finale...noi con la squadra che abbiamo ci meritiamo di ascoltare i mondiali con la radio :DD
    Grazie per la info!
  4. aldarev

     
    #4
    xsecuzione ha scritto:
    no devi avere il tv che lo supporta.....purtroppo (come al solito) noi stiamo sempre indietro....negli altri paesi già proliferano i TV 3d, qui da noi li trovi col contagoccie e costano un boato.
    Considera che in Inghilterra, quest'estate, nei pub trasmetteranno le partite dei mondiali in 3D.
     I tv 3D sono stati presentati 2 mesi fa al CES... dagli almeno il tempo di importarli :asd:
    Qui da noi arriveranno prima dei mondiali ovviamente.
    P.S. I plasma Panasonic sono stati commercializzati pochissimi giorni fa in America... neanche fossero passati anni...
  5. Tristan

     
    #5
    Guardate che la news di next diceva che non servivano tv appositi per guardarselo in 3d... anche perchè onestamente dubito che ci sia un diffusione tale (non solo in Italia) da poter permettersi di puntare solo sulle tv 3d tagliando fuori il resto dell'utenza (90% a essere buoni).
  6. xsecuzione

     
    #6
    aldarev ha scritto:
    I tv 3D sono stati presentati 2 mesi fa al CES... dagli almeno il tempo di importarli :asd:
    Qui da noi arriveranno prima dei mondiali ovviamente.
     veramente girano dimostrazioni già da un bel pò oltreoceano.........
  7. aldarev

     
    #7
    xsecuzione ha scritto:
    veramente girano dimostrazioni già da un bel pò oltreoceano.........


    Ma le dimostrazioni non significano vendite... tu stavi cercando di spacciare i tv 3D come una realtà negli altri stati. Così non è.
  8. xsecuzione

     
    #8
    aldarev ha scritto:
    Ma le dimostrazioni non significano vendite... tu stavi cercando di spacciare i tv 3D come una realtà negli altri stati. Così non è.
     no non ho detto che è realtà, ho detto solo che li già se stanno a organizzà, qui invece non se ne parla proprio di 3D.
  9. aldarev

     
    #9
    xsecuzione ha scritto:
    no non ho detto che è realtà, ho detto solo che li già se stanno a organizzà, qui invece non se ne parla proprio di 3D.
     Ma questo è normale, è sempre stato così perchè le novità vengono tutte presentate la (essendo anche uno dei mercati più importanti del mondo).
    Tra le altre cose, di TV 3D in America ne stanno vendendo abbastanza, maggiormente perchè sono una novità, piuttosto che per i veri contenuti 3D disponibili, sui quali ci sono dei dubbi :asd:
    Grosso modo arriveranno qui tra 2 mesi, Sky UK ha appena stretto un "rapporto di collaborazione" con LG (quello che dicevi tu sulla trasmissione dei mondiali in 3D nei pub, che però si limiterà a quest'estate, quindi al momento non c'è ancora nulla).
    Inoltre io ancora non accetto l'idea di guardare la tv con degli occhialini :asd:
  10. xsecuzione

     
    #10
    aldarev ha scritto:
    Ma questo è normale, è sempre stato così perchè le novità vengono tutte presentate la (essendo anche uno dei mercati più importanti del mondo).
    Tra le altre cose, di TV 3D in America ne stanno vendendo abbastanza, maggiormente perchè sono una novità, piuttosto che per i veri contenuti 3D disponibili, sui quali ci sono dei dubbi :asd:
    Grosso modo arriveranno qui tra 2 mesi, Sky UK ha appena stretto un "rapporto di collaborazione" con LG (quello che dicevi tu sulla trasmissione dei mondiali in 3D nei pub, che però si limiterà a quest'estate, quindi al momento non c'è ancora nulla).
    Inoltre io ancora non accetto l'idea di guardare la tv con degli occhialini :asd:
     si ma infatti, il fatto di vedere la tv con gli occhialini non è il massimo, è anche vero che quasi sicuramente verrà  applicata solo ad un determinato tipo di contenuti trasmessi (sport in generale e film). Quindi alla fine andrebbe bene uguale dai :asd: Insomma, l'importante è che non diventi assolutamente indispensabile mettersi gli occhialli appena si accende la tv :asd:
Continua sul forum (20)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!