Genere
Guida
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
ND
Data di uscita
12/10/2007

Project Gotham Racing 4

Project Gotham Racing 4 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Bizarre Creations
Genere
Guida
PEGI
3+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
12/10/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
8

Hardware

Per giocare sono richiesti una console Xbox 360 europea, un controller e una periferica di memorizzazione (per i salvataggi) come disco fisso o memory unit.

Multiplayer

Otto giocatori possono prendere parte alle sfide online se abbonati ad Xbox Live Gold. In alternativa, due giocatori possono sfidarsi tramite schermo diviso gareggiando nello stesso momento con avversari guidati dal computer.

Link

Recensione

Tutti insieme sotto l'acqua

Qualche giro sulla rete con auto e moto da tutto il mondo...

di Alessandro Martini, pubblicato il

La serie Project Gotham ha guadagnato negli anni un'ottima reputazione tra gli utenti Xbox Live già a partire dalla versione originale di questa offerta, sulla prima console targata Microsoft.
Il quarto episodio non può che onorare la tradizione recuperando il discorso da dove era stato interrotto e, insieme, ampliando le possibilità relative al cosiddetto "User Generated Content", l'ultimo termine più amato dal marketing. Infatti, gli utenti (oltre a gareggiare) possono contribuire in prima persona ad ampliare la durata del gioco, se collegati alla rete e dotati del relativo abbonamento Gold.

PRIMA OSSERVO, POI BATTO IL RECORD

PGR on Demand, tradotto in un poco musicale "PGR su Richiesta" è la versione migliorata di Gotham TV, novità introdotta dal precedente capitolo.
Direttamente dal menu principale, se collegati a Internet, possiamo raggiungere una consistente raccolta di materiali creati da altri giocatori, ad esempio foto e replay, oltre agli immancabili record. Apposite classifiche ci tengono aggiornati, naturalmente, sui contenuti più richiesti dai fan, creando una sorta di graduatoria che spinge a migliorare le nostre capacità di guida, o di fotografi.
In tal senso, è sempre possibile scattare immagini di gioco in qualsiasi momento per poi inviarle all'apposito portale Internet creato dagli sviluppatori ed, eventualmente, scaricare la stessa foto sul proprio PC per usarla come sfondo (o solo per collezione).

UNA VOLTA SCESI IN PISTA...

Guardando invece al multiplayer via Internet, durante la nostra prova tutto ha funzionato in modo pressoché esemplare, senza alcun problema di lag o disconnessione, salvo per alcuni rari casi. Prima di scendere in pista sono davvero numerose le opzioni disponibili per quanto riguarda tracciati, veicoli partecipanti e condizioni meteo. Possiamo scegliere quali classi di auto (e moto) ammettere alla gara, che tipo di competizione organizzare e con quale tempo metereologico, aspetto questo tutt'altro che superficiale.
Come avviene nella sezione single-player, infatti, le condizioni della pista influenzano il comportamento dei mezzi, creando tutta una serie di imprevisti che possono modificare lo svolgersi delle competizioni. Ad esempio, correre sotto una bufera di neve assicura la presenza di pozzanghere e altri punti "lenti" oltre a peggiorare l'aderenza delle vetture più potenti, un fattore di cui tenere conto se tutti i giocatori hanno scelto vetture o prototipi ad alte prestazioni.
Ovviamente, durante la gara è supportata la comunicazione vocale tra i partecipanti, che come sempre rischia di essere più un elemento di "fastidio" sull'avversario (anche considerate le indicazioni a schermo) che un'aggiunta alle competizioni.
In generale, il multiplayer via Internet promette mesi e mesi di permanenza extra al gioco nella vostra console. Infatti, va considerata l'introduzione delle moto da strada e la possibilità non indifferente di avviare sfide "miste" magari sfidando gli stessi avversari con veicoli (e condizioni metereologiche) differenti.

NON DIMENTICHIAMO LO SPLIT-SCREEN

Nella sua ricerca della massima completezza, Bizarre Creations ha inserito anche un ottimo supporto alla classica modalità multiplayer su schermo diviso, troppo spesso dimenticata al giorno d'oggi.
Due persone possono infatti gareggiare via split screen (purtroppo solo orizzontale) sulla stessa console, scegliendo liberamente tracciati, mezzi disponibili e condizioni metereologiche da una "sala d'attesa" molto simile a quelle presenti per il gioco via Internet. Per aumentare l'interesse, è possibile aggiungere gli avversari guidati dalla CPU, scegliendo il relativo grado di bravura alla guida.
Nonostante il raddoppio del carico computazionale, e anche con molti mezzi su schermo, l'Xbox 360 gestisce ottimamente questa modalità senza alcuno scatto o rallentamento degno di nota, ovviamente con alcune piccole riduzioni sul lato grafico (come il pubblico, che sparisce del tutto).