Genere
ND
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
5/9/2005

PSP

PSP Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment
Sviluppatore
Sony Computer Entertainment
Distributore Italiano
Sony Computer Entertainment Italia
Data di uscita
5/9/2005
Data di uscita giapponese
6/12/2004
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16

Hardware

Nella versione "Value Pack" giapponese, PSP viene venduta con una custodia morbida, il controllo remoto per le cuffie, il laccetto da polso, una Memory Stick Duo da 32 MB.

Multiplayer

PSP supporta il multiplayer attraverso la connessione senza fili Wi-Fi: fino a sedici PSP possono essere interconnesse via Wi-Fi, ma la gran parte dei giochi fino ad oggi presentati ha reso disponibile il multiplayer wireless solo fra otto PSP.

Link

Speciale

PSP: Fuori dalla scatola!

Alla fine, è arrivata. La scatola bianca del Value Pack piena zeppa di accessori e sopratutto della nera e lucida console portatile di casa Sony. E' finalmente giunto il momento di scoprire nei dettagli PSP, nella comodità del nostro divano di casa. Prima di metterla alla prova "On the Road", ovviamente!

di Simone Soletta, pubblicato il

ACCENSIONE!

Dopo aver assaporato la nuova console da ogni lato, è finalmente giunto il momento di agire: una lieve pressione sull'interruttore di accensione e il grande schermo della PSP prende vita, proponendoci dapprima la scelta della lingua (disponibili inglese e giapponese) e successivamente l'impostazione delle classiche opzioni di sistema (data, ora, nome della console per il riconoscimento sulla rete Wi-Fi). L'interfaccia di inserimento, che ritroviamo identica anche in Ridge Racers (una standardizzazione che ci ha ricordato i menu di Xbox Live) non è particolarmente comoda, anzi: invece di una tastiera completa viene disegnata sullo schermo un keypad numerico in cui vanno inseriti i caratteri come sui cellulari. I tasti Select e Start permettono di selezionare il set di caratteri scelto. Terminate le procedure di avvio, ci troviamo finalmente di fronte al sistema operativo della macchina, colorato in un bel rosso acceso.
Il sistema operativo è diviso per argomenti, posti su una riga orizzontale. Ognuno di questi apre poi le opzioni disponibili su una riga verticale, e la navigazione risulta piuttosto comoda. Apre le danze, ovviamente, la sezione Game, nella quale troviamo l'opzione per il multiplayer, il manager dei salvataggi, l'accesso al disco UMD e l'icona per lanciare i giochi presenti sulla Memory Stick Duo. Un passo a sinistra e troviamo l'icona Video, sotto alla quale è elencata solamente l'opzione Memory Stick. Evidentemente quando è presente un UMD video nel lettore, anche l'icona UMD si aggiungerà alle opzioni. Abbiamo provato in tutti i modi a inserire video sulla Memory Stick Duo, ma senza riuscirci.
A quanto pare il firmware non supporta ancora la funzione, visto che la formattazione della scheda di memoria non prevede la cartella dedicata ai filmati, e non ha risolto il problema la creazione manuale. Peccato, avevamo pronti diversi video in formato PSP da testare...
Lo schermo è semplicemente sensazionale. Per fortuna la nostra console non presenta pixel malfunzionanti e dimostra una brillantezza omogenea a tutti i livelli di retroilluminazione.
AGGIORNAMENTO: Per poter rendere disponibili i video su PSP è necessario creare nella root della MSDUO (di fianco alla cartella PSP, quindi) una nuova cartella denominata mp_root. All'interno di questa va creata un'ulteriore cartella, 100mnv01, all'interno della quale vanno posti i file in standard Mpeg4 creati. Il problema, ora, è trovare il modo di crearli in modo che siano compatibili con la PSP...

MUSICA, MAESTRO

Ancora una pressione verso sinistra, ed ecco il lettore musicale, che "punta" alla cartella Music presente sulla Memory Stick Duo. Le canzoni copiate appaiono in una lista, è possibile volendo creare un solo livello di cartelle, per esempio dedicate ai singoli album. La console non riconosce invece ulteriori ramificazioni, cosicché diventa impossibile creare una cartella "U2" che contenga a sua volta "Achtung Baby" e "The Joshua Tree". Le cartelle e i semplici file inseriti nella cartella Music vengono rappresentati da una sorta di scatolina le prime e dal numero di traccia le seconde.
Girovagando nell'applicazione Music scopriamo anche che il tasto triangolo è sempre disponibile per richiamare le opzioni, un po' come se facesse le veci del tasto destro in Windows. Aprendo il menu contestuale nell'applicazione Music possiamo mandare in riproduzione una cartella o una singola canzone, cancellare file e visualizzare le impostazioni, durante la riproduzione invece, si attiva la sovrimpressione di un gran numero di controlli.
Altra sorpresa negativa dell'applicazione Music è relativa al mancato multitasking: se è logico attendersi che non si possa visualizzare un'immagine durante la riproduzione (la Memory Stick Duo, specie quelle normali e non "Pro", hanno un transfer rate limitato), è curioso scoprire che anche la navigazione tra le opzioni di sistema è impossibile: premendo il tasto Home ci si può spostare nel sistema operativo, ma alla prima pressione del tasto Cerchio per attivare un'opzione la riproduzione si ferma irrimediabilmente.

La riproduzione, in generale, è potente e definita, a patto di usare un buon paio di cuffie: gli auricolari forniti in dotazione non ci paiono all'altezza delle potenzialità audio della macchina. Sorprendente l'effetto stereofonico ottenibile attraverso gli altoparlantini integrati, ovviamente poco consigliabili nell'uso comune a causa della loro banda ovviamente limitata, ma in grado di stupire con una separazione dei canali precisissima.

IL MODULO "PHOTO"

L'ultima applicazione "multimediale" disponibile è un visualizzatore di foto piuttosto efficiente. Anche in questo caso è sufficiente copiare le immagini desiderate nella cartella Image della Memory Stick Duo per portare sempre con sé qualche immagine divertente, ed è anche possibile visualizzare direttamente sullo schermo immagini scattate da una macchina fotografica Sony (le uniche che sfruttano le Memory Stick), a patto che si utilizzi ovviamente una Memory Stick Duo. Anche in questo caso è possibile organizzare le immagini in cartelle, ma su un unico livello di ramificazione.