Genere
Guida
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
62,00 Euro
Data di uscita
20/1/2003

Racing Evoluzione

Racing Evoluzione Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Milestone
Genere
Guida
Data di uscita
20/1/2003
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
2
Prezzo
62,00 Euro
Intervista

Racing Evoluzione - Intervista ad Antonio Farina

Pochi mesi ci separano dall'uscita di Racing Evoluzione, interessantissimo titolo per Xbox dedicato al mondo delle corse, creato dall'italiana Milestone, software house che ha regalato al mondo alcuni tra i migliori giochi di guida mai usciti su Personal Computer. Per continuare a seguire da vicino questo gioco, quale occasione migliore di un'intervista esclusiva al suo creatore?

di Simone Gerevini, pubblicato il

Nextgame.it: Sarà presente il gioco online?

Antonio Farina: No. Il motivo principale è che quando questo progetto è partito, due anni fa, online era una parola su un pezzo di carta, non era niente di concreto. Considerando che due anni dopo, di fatto non esiste ancora l'online su Xbox, ai tempi pensare di sfruttare questa possibilità sarebbe stato un po' utopistico e in pratica non c'era né il supporto né le premesse per farlo. Chiaramente nell'eventualità di una futura evoluzione del gioco, sarà preso in considerazione.

Nextgame.it: E il multiplayer?

Antonio Farina: Sarà presente la possibilità per due giocatori di utilizzare lo stesso Xbox con una modalità split-screen.

Nextgame.it: Il Dream Mode, come si evolve e quanto è importante la parte manageriale?

Antonio Farina: Il Dream Mode è decisamente focalizzato sulla parte di guida. Lo scopo è di raccontare una storia, con il giocatore che vuole emergere all'interno di quest'azienda che pian piano si evolve. Ci sono una serie di eventi connessi all'espansione dell'azienda, dagli articoli sui giornali, alle sfide improvvise di vario genere che non sono parte del calendario di gare. La parte manageriale è volutamente semplice: esiste e prevede la gestione delle vendite, o di alcune scelte tattiche da fare, per esempio si può sviluppare un nuovo modello d'auto con i fondi acquisiti, oppure aspettare finché non si riesce a costruire una macchina in una categoria maggiore.

Nextgame.it: In pratica queste scelte quanto pesano sul giocatore? Per esempio possono influenzare la stagione o impedire di proseguire?

Antonio Farina: Di fatto si, perché a seconda di come sono gestiti questi aspetti, si devono fare più o meno gare e a seconda di come si è messi in campionato si deve valutare che strada seguire. Diciamo che in teoria può diventare difficile andare avanti, senza mai bloccare completamente il gioco. Comunque per proseguire bisogna tenere conto della necessità di sviluppare certi tipi di automobili per le cilindrate successive, perché le gare sono riservate a macchine di certe categorie e quindi bisogna pianificare lo sviluppo di vetture adatte.

Nextgame.it: Graficamente il titolo è impressionante, pensate di aver raggiunto i vertici della categoria?

Antonio Farina: Credo che sia nelle intenzioni di ogni azienda raggiungere questi scopi. Diciamo che Racing Evoluzione è un gioco fatto esclusivamente per Xbox e quindi sfrutta al massimo tutto quello che la console poteva dare. C'è da tenere presente che l'associazione Xbox uguale a un PC è completamente sbagliata. L'Xbox è molto simile a un PC solo in partenza, ma se poi si vuole veramente sfruttarlo è una console difficile come tutte le altre e, dopo la fase iniziale, ci si stacca completamente dal PC per addentrarsi nei meandri delle problematiche delle console. Sfruttare tutte le caratteristiche di Xbox ci ha permesso di creare quello che dal punto di vista grafico sarà uno dei prodotti di punta sulla console.

Nextgame.it: Non temete la concorrenza di un prodotto come Sega GT 2002?

Antonio Farina: Di giochi di guida ce ne sono tanti, come sempre è stato. Il fatto che due titoli si scontrino è normale, c'è concorrenza, bisognerà solo vedere chi riuscirà a venirne fuori e questo lo dirà solo il mercato.

Nextgame.it: Milestone è nota soprattutto per i suoi giochi di guida. In che modo il passato ha influenzato Racing Evoluzione?

Antonio Farina: Direi che lo ha influenzato strategicamente. Il motivo per cui noi oggi sviluppiamo ancora giochi di guida è che i primi prodotti di successo che abbiamo avuto, furono giochi di guida. Siccome è assurdo buttar via l'esperienza fatta su questi prodotti, continuiamo a reinvestire sullo stesso tipo d'esperienza. Ciò ci permette di essere più forti nel mondo dello sviluppo su questo particolare genere. Questo non significa che noi faremo solo giochi di guida, né che abbiamo una particolare passione per svilupparli, ma che abbiamo una forte esperienza per fare giochi di guida.
Questo ci pone nelle migliori condizioni sul mercato per sviluppare questo tipo di prodotti. Chi oggi, dopo aver realizzato uno sparatutto fino all'altro giorno decidesse di entrare nel settore dei giochi di guida, dovrebbe recuperare tutta l'esperienza che noi già abbiamo e sicuramente partirebbe svantaggiato. Se vogliamo, si potrebbe dire che Racing Evoluzione si avvale di tutta l'esperienza dei giochi precedenti.

Nextgame.it: Per finire, una domanda un po' strana: avete mai pensato di inserire in Racing Evoluzione qualche pista, ormai storica, dei vostri precedenti titoli?

Antonio Farina: (Ridendo, NdR) No, in effetti non ci abbiamo mai pensato, le piste sono tutte completamente nuove, anche se forse sarebbe curioso vedere come si comportano i vecchi tracciati di Screamer in Racing Evoluzione.

Nextgame.it: Bene, dovrebbe essere tutto. Grazie mille per la disponibilità e soprattutto per aver sviluppato Racing Evoluzione!