Genere
ND
Lingua
Manuale in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
499,00 Euro
Data di uscita
24/3/2003

Radeon 9800 PRO

Radeon 9800 PRO Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
ATI
Data di uscita
24/3/2003
Lingua
Manuale in Italiano
Giocatori
0
Prezzo
499,00 Euro

Lati Positivi

  • Veloce
  • Ricca di feature

Lati Negativi

  • Un po' costosa...

Hardware

La Radeon 9800 PRO è stata provata rispettivamente su un Pentium 4 da 1,7 GHz con 256 MB di memoria RAMBUS e hard disk IBM DTLA da 30 GB montati su scheda madre Intel i850GB, e su un Pentium 4 da 2,2 GHz con 512 MB di memoria DDR PC2100 e hard disk IBM GXP da 60 GB montati su scheda madre Intel con chipset 845D. In entrambi i casi si sono adottati Windows XP PRO come sistema operativo e i driver Catalyst release 7.84 fornitici con la scheda grafica.
Recensione

Radeon 9800 PRO - La recensione

Eccola qua. Non sono passati che pochi mesi dalle prove che hanno sancito la leadership della Radeon 9700 PRO e dall'arrivo sul campo della diretta concorrente GeForceFX, che siamo pronti a verificare se e di quanto R350, alias Radeon 9800 PRO, migliorerà i risultati delle attuali schede che si collocano al vertice del mercato. E dunque passiamo subito a vedere i numeri!

di Antonino Tumeo, pubblicato il

Interessante è dare un'occhiata allo spaccato completo dei risultati nella modalità di default di 3D Mark 03, dove vengono in luce i risultati di fill rate e i risultati, veramente molto buoni, fatti registrare dai test specifici su Pixel e Vertex Shader. Ma, come sempre su Nextgame.it, i risultati con i benchmark sintetici servono solo per dare un assaggio della rassegna della realtà di fatto con i giochi. E non ci si poteva, naturalmente, esimere dal classicissimo Quake III Arena: se con Radeon 9700 PRO si poteva notare come la scheda cominciasse a essere sfruttata in pieno arrivando sui 1024x768 con AntiAliasing 4X e Anisotropic Filtering al massimo della qualità (ossia, si poteva cominciare a notare una lieve differenza nel frame rate tra questa modalità e quelle a qualità o risoluzione minore), con Radeon 9800 PRO questa sorta di "cedimento" si può notare veramente solo passando, alla stessa risoluzione e con lo stesso livello di Anisotropic Filtering, attivano l'AntiAliasing 6X. Naturalmente è un cedimento per modo di dire, visto che si tratta di numeri, già sul nostro sistema di prova, assolutamente di pienissima giocabilità (diremmo almeno tre volte oltre la soglia di giocabilità...) e ciò significa che non ci sono veramente problemi a raggiungere i 1600x1200 anche con tutti i filtri al massimo senza farsi remore per le prestazioni, anche sul sistema meno potente utilizzato per le prove, il Pentium 4 da 1,7 GHz.
L'impressione è confermata con quello che si può probabilmente considerare il gioco di riferimento più impegnativo al momento, ossia Unreal Tournament 2003. Risultati strabilianti a tutte le risoluzioni, assolutamente di pienissima giocabilità a 1024x768x32 bit con Anisotropic Filtering 16x e AntiAliasing 4X (ipoteticamente il nostro obiettivo in termini qualitativi per le attuali schede grafiche) tanto che diventa veramente un peccato non portarlo a 6X, visto che non sembra proprio esserci carenza di prestazioni. E anche spingendoci al massimo possibile, ossia 1600x1200x32 bit, con AntiAliasing 6X e Anisotropic Filtering 16X, otteniamo dei valori di tutto rispetto che possono garantirci un'esperienza piacevole e assolutamente giocabile.
Il fatto che, comunque, a 1600x1200x32 bit si riescano a evidenziare le effettive prestazioni della scheda (è cioè la parte grafica che diventa limitante rispetto a CPU sottostanti di basso e medio livello), è confermato dal fatto che anche le prestazioni dei test effettuati con un Pentium 4 a 1,7 GHz cominciano a livellarsi a quelle del Pentium 4 a 2,2 GHz. Sempre su questa linea sono i risultati ottenuti con Serious Sam: The Second Encounter. Come sempre il livello scelto è più CPU che GPU limited, e gli effetti dei limiti della scheda video cominciano a notarsi solo salendo con risoluzione e, soprattutto, alta qualità. Bene, possiamo dire che con Radeon 9800 PRO l'effetto livellamento sopra evidenziato comincia ad essere sensibile solo a 1280x1024x32 bit con AntiAliasing a 4 o 6X, e che i numeri forniti sono i più alti da noi visti fino ad ora...
Ancora, molto buoni sono i valori ottenuti con BenchMark Creatures di CodeCult, con i quali possiamo anche dare un'indicazione di quanto incidano le diverse CPU utilizzate nei sistemi di test. Rimane l'incognita dell'F-Buffer: come per i Pixel e Vertex Shader più flessibili e lunghi di CineFX per il concorrente nVidia, non c'è modo di provarne adesso l'efficacia con il software attuale, benché sulla carta l'idea paia sicuramente interessante per superare una volta per tutte quelli che possono essere i limiti imposti dalla lunghezza.

IL GIUDIZIO

Tutti i risultati dicono sostanzialmente chiara una cosa: Radeon 9800 PRO prende decisamente la leadership e migliora, ulteriormente, quelli che erano i pregi di Radeon 9700 PRO, soprattutto nelle situazioni più critiche con AntiAliasing e Anisotropic Filtering attivati. Anche quei pochi frangenti dove GeForceFX risultava un po' più veloce (sebbene con qualità grafica complessiva non dello stesso livello) sono stati praticamente ricolmati, e il guadagno è abbastanza significativo anche in quei settori dove Radeon 9700 PRO già si comportava eccellentemente. Insomma, gli obiettivi del refresh sono stati centrati tutti: frequenze più alte, architettura migliorata ed ottimizzata, presenza di qualche interessante feature tecnica che ha, almeno stando a sentire i commenti di Sweeney, Sekulic di Croteam, Lepage e Lapointe di Ubi Soft, già catalizzato un po' di attenzione da parte degli sviluppatori. E attenzione catalizzata sul nuovo prodotto, piuttosto che su quello della concorrenza, che risulta in quasi tutte le situazioni rimanere sotto prestazionalmente, e soffrendo soprattutto con AntiAliasing e Anisotropic Filtering attivati. Le prestazioni sono letteralmente da urlo, e al momento è proprio difficile, posto di avere un buon sistema sotto, naturalmente, trovare gioco in grado di mettere in crisi la scheda pur con impostazioni qualitative (AntiAliasing e Anisotropic Filtering) molto elevati.
Dunque, Radeon 9800 PRO è sicuramente la scelta principe al momento se si vuole la scheda top di gamma e si ha il budget adeguato per permettersela. Nel rapporto complessivo tra prezzo / qualità / prestazioni / funzionalità stravince sia sui suoi predecessori, sia con gli attuali concorrenti. Se vogliamo, c'è solo un caso di upgrade dove, pur avendo i soldi per farlo, si potrebbe e forse dovrebbe fare a meno di procedervi, e cioè se se si ha già una Radeon 9700 PRO. I vantaggi, come evidenziato, ci sono e sono abbastanza tangibili, ma non è forse una buona scelta sostituire la scheda rimasta al vertice di prestazioni fino ad ora e comunque in grado di offrire velocità più che adeguate e comunque non molto lontane dal nuovo prodotto. Anche perché, come sempre, nVidia sta ovviamente preparando la sua nuova risposta, e anche ATi ha già naturalmente in cantiere le sue novità, e l'ex top di gamma non è certo ancora una scelta povera... Per tutti i casi restanti, invece, non c'è dubbio: il massimo, ora, è Radeon 9800 PRO.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
ATi rimette la freccia e rientra nuovamente in corsia di sorpasso. Dopo il successo di Radeon 9700 PRO, e la reazione di nVidia, al momento non così efficace, con GeForce FX 5800 Ultra, ATi centra nuovamente il suo obiettivo e ruba buona parte delle attenzioni (che ricominciavano a essere rivolte alla concorrenza) con Radeon 9800 PRO. Sviluppato sull'architettura del predecessore, il chip grafico che muove il nuovo prodotto di ATi offre maggiori frequenze, alcune ottimizzazioni soprattutto dal lato del controller di memoria, e qualche interessante nuova caratteristica grafica (l'F-Buffer), che si rispecchiano in un eccellente guadagno prestazionale, principalmente e soprattutto con AntiAliasing e Anisotropic Filtering attivati, rispetto al vecchio chip, che già non era certamente collocabile tra i prodotti "lenti". Insomma, Radeon 9800 PRO riconferma un prodotto ATi all'attuale vertice del mercato delle schede grafiche e rappresenta certamente la scelta più indicata se, avendo il budget necessario a disposizione, si desidera il meglio disponibile.