Genere
Sparatutto
Lingua
Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 49,99
Data di uscita
7/10/2011

RAGE

RAGE Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Bethesda Softworks
Sviluppatore
id Software
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Data di uscita
7/10/2011
Lingua
Italiano
Giocatori
4
Prezzo
€ 49,99

Lati Positivi

  • Stile a profusione
  • Tante cose da fare
  • Longevo e divertente
  • Fluidità ineccepibile

Lati Negativi

  • Fisica quasi assente
  • Sistema di illuminazione datato
  • Carenza di opzioni per la grafica

Hardware

Provato su un PC con processore Core i7 a 2,8 GHz, 6 GB di RAM e scheda video GeForce GTX 260 da 896 MB, il gioco ha trovato un buon bilanciamento tra dettagli e prestazioni, viaggiando quasi sempre a 60 frame per secondo e calando a 30, per via del V-Sync attivato, solo nelle fasi di guida. Come requisiti minimi troviamo un processore Intel Core 2 Duo o equivalente, 2 GB di RAM e scheda video di classe GeForce 8800 o Radeon HD 4200. Il gioco adatta il livello di dettaglio all'hardware su cui si trova a girare e non consente quasi nessuna regolazione di fino, a meno di non smanettare con un file testuale di configurazione. È consigliabile tenere un pad sempre collegato e utilizzarlo nelle fasi di guida.

Multiplayer

Le modalità multiplayer sono due, la prima dedicata al deathmatch su quattro ruote, con alcune varianti, e la seconda alle missioni cooperative per due giocatori. Non sono presenti purtroppo server dedicati e si è quindi costretti ad affidarsi al caso, alla lista amici e alle connessioni peer-to-peer.

Modus Operandi

Abbiamo giocato per un paio di giorni alla versione completa su Steam, prestando particolare attenzione agli aspetti tecnici, provando per qualche ora il multiplayer, ma senza portare a termine la campagna.

Link

Recensione

Grido di rabbia

Non li fanno più i John Carmack di una volta.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Se la prima recensione di RAGE che vi abbiamo proposto è relativa alla versione Xbox 360 qualcosa vorrà pur dire, e l'ha ribadito anche John Carmack pochi giorni dopo l'uscita del gioco: gli utenti della versione PC non si aspettino nulla più che un gioco per console ma a risoluzione più elevata, controllabile - ovviamente - anche via mouse e tastiera, ma senza alcuna pretesa di fare da paradigma grafico per i personal computer negli anni a venire. Per quello, volendo, c'è ancora il vecchio Crysis, ci sarà Battlefield 3 ma, a questo giro, id Software si è chiamata fuori. Inutile aggiungere che molti non l'hanno presa benissimo e i problemi che hanno segnato il lancio in casa Windows sono stati eretti da qualcuno a simbolo del "tradimento" consumato ai danni dello zoccolo duro dei fan.

e luce non fu

Il fatto che RAGE sia anche un titolo pazzescamente bello da guardare, in movimento come negli screenshot, è stato derubricato a questione di secondaria importanza, ma non lo è affatto. Una volta accontentata la schizzinosità del motore grafico in materia di driver (principale causa dei suddetti problemi di lancio), il gioco di id Software non fa altro che sciorinare vedute mozzafiato in sequenza, una dopo l'altra, mentre il giocatore incassa i colpi alla mascella come un pugile suonato che vuole solo farsi picchiare ancora. La sensazione non dura più di qualche ora ma tanto basta per arrivare a metà campagna con gli occhi già appagati (ma le mani non ancora sazie di sparatorie e divertimento). Considerata la lunghezza del gioco in singolo e le due modalità multiplayer, nessuno può accusare RAGEdi non dimostrare ampiamente i quattro anni di sviluppo alle spalle, questo proprio no.

I boss giganti erano stati ampiamente spoilerati nei mesi scorsi - RAGE
I boss giganti erano stati ampiamente spoilerati nei mesi scorsi
In un mondo perfetto RAGE avrebbe avuto una versione PC più curata, magari con qualche effetto DirectX 11, e un menu di opzioni degno di tale nome, con tutto il necessario agli smanettoni per effettuare le loro prove e trovare il miglior compromesso (inevitabilmente soggettivo) tra qualità e prestazioni. Invece no, il gioco fa tutto da solo e se quel corrimano con la texture orrenda non ti sta bene, fattene una ragione, sii felice che il gioco va a 60 frame per secondo e fa finta che il corrimano non esista. Quanti si sarebbero contentati di qualche "drop" di fluidità (senza tearing, beninteso) in cambio di texture a qualità più costante? Noi solleviamo timidamente la manina, sperando di non trovarcela mozzata da uno Wingstick.

jurassic park

Premesso che sottoscriviamo in toto quanto riportato nella recensione della versione Xbox 360, ci permettiamo di muovere da quel commento - positivo senza riserve - per una considerazione un po' "malinconica" sul gioco che RAGE, in tutta evidenza, non è, ma sarebbe potuto essere se fosse stato concepito in modo diverso. Come ormai sappiamo, Carmack ha infatti preferito lo stile pittorico a quello realistico e ha messo i suoi artisti al lavoro su un'opera colossale: ricreare un mondo post-apocalittico con la maggior cura e attenzione possibile ai dettagli, fissandolo come farebbe un pittore sulla tela e cercando di sfruttare al massimo i pro dell'illuminazione offline, senza far troppo pesare i contro. Ci è riuscito, sì, ma a quale prezzo?

I banditi più primitivi non costituiscono una grossa minaccia: la pistola basta e avanza - RAGE
I banditi più primitivi non costituiscono una grossa minaccia: la pistola basta e avanza
Proprio come un quadro, o come una foto, il mondo di RAGE sembra congelato in un'istante, con la luce a fare eco alla staticità degli oggetti dello scenario: nulla può muoversi o essere distrutto, a eccezione di quelle poche cose funzionali al gameplay, vedi i barili esplosivi e qualche sporadica cassa di legno. In questa cornice tecnologica, che è senza dubbio un salto indietro nel tempo, a prima che uscissero Half-Life 2 e Crysis, il gioco in senso stretto vince la battaglia contro la diffidenza della "graphics whore" che è in ognuno di noi. Il level design, la genuina goduria nell'uso delle armi, l'attenzione con cui è calibrato il ritmo, persino le modalità multiplayer: nulla è stato trascurato di ciò che conta davvero in un FPS. E pazienza se tra poco arriveranno i Battlefield e i Call of Duty a occupare d'ufficio le discussioni tra appassionati; il "dinosauro" RAGE ha già trovato un posticino nel nostro cuore. Proveremo a non dimenticarlo in fretta.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Esalta e delude, diverte e lacera: nella sua ricerca di un compromesso tecnologico impossibile, RAGE accompagna il giocatore in un lungo viaggio tra le rovine degli FPS del tempo che fu.

Commenti

  1. Dypa77

     
    #1
    Sono d'accordo in alcune parti della recensione.
    Sono d'accordo sul fatto che Rage è un titolo della "nuova" id, imperniata su console e sotto un marchio, Bethesda, che non è mai stato il campione del testing pre-uscita (oddio, Skyrim il prossimo mese...). Sarei d'accordo con Carmack sulla scelta di base: io ti do il gioco fluido, poi però scelgo io cosa farti vedere. Sarei, se il gioco però non fosse uscito sugli scaffali buggato over the max. E non era problema di driver: gente come me e come altri tornando ai driver vecchi e non usando quelli da loro consigliati ha risolto molti problemi anche senza la patch. E c'è gente con ATI che ancora oggi ha problemi. Non sarei d'accordo nemmeno sul trionfo del game design: divertente fin che vogliamo, ma si trovano espedienti per proseguire nei livelli che erano già presenti in Doom 2...
  2. babalot

     
    #2
    non ho parlato di trionfo del game design, attenzione, altrimenti le stelle sarebbero state cinque a dispetto della tecnologia obsoleta - che francamente, mi interessa fino a un certo punto. il "viaggio tra le rovine degli FPS del tempo che fu" vuol dire proprio questo: un excursus tra soluzione di gameplay vecchie, se non proprio morte e sepolte, ormai alla pari di ruderi. ciò non toglie che uno possa divertirsi anche così, altrimenti non vedo perché esaltarsi per un hard reset o un serious sam (e io sono uno di quelli a cui piace ancora quello stile lì)
  3. Dypa77

     
    #3
    babalotnon ho parlato di trionfo del game design, attenzione, altrimenti le stelle sarebbero state cinque a dispetto della tecnologia obsoleta - che francamente, mi interessa fino a un certo punto. il "viaggio tra le rovine degli FPS del tempo che fu" vuol dire proprio questo: un excursus tra soluzione di gameplay vecchie, se non proprio morte e sepolte, ormai alla pari di ruderi. ciò non toglie che uno possa divertirsi anche così, altrimenti non vedo perché esaltarsi per un hard reset o un serious sam (e io sono uno di quelli a cui piace ancora quello stile lì)


    Ah, ok: messa così si può discuterne fin che vuoi, ma va a gusto personale.


    Poi non vorrei essere frainteso: a me interessa relativamente la grafica in sè, quello che non mi è piaciuto di questa storia è la pressapochezza messa in campo nel lancio del gioco, con un titolo malfunzionante o non funzionante del tutto in certi casi, Carmack che scarica i barili con Ati-Nvidia mettendo le mani avanti: io il titolo l'ho fatto, è venuto male per colpa loro, ma non prendetevela tanto non siete più voi che mi date i soldi quindi avete poco da pretendere, prendetevelo così e basta.


    Poi il gioco può piacere o no, figuriamoci.
  4. Bruce Campbell87

     
    #4
    a me quello che infastidisce è principalmente il game design, veramente rozzo. Daje, è un gioco imperniato sul uccidere nemici in sequenza e fare corse a parte. Però devi andare da una quest e l'altra che in un gioco del genere ci stanno come le cozze nel latte. Anche perchè non è che sono quest, sono motivi per blastare. E un giocatore "vecchia data" non ha bisogno di motivi per farlo, perchè sa che se non lo fa in un gioco del genere non fa nient'altro.

    Proprio Hard Reset e Serious Sam schiaffeggiano malamente questo prodotto "moderno" che vorrebbe essere vecchio e non ci riesce. Ma carmack, ma dammi ondate di nemici, fammi proseguire tra un'arena di gameplay e l'altra, non cagarmi il cazzo con "quest completed, torna indietro prendi la ricompensa e guadagnati la prossima quest". E in tutto questo non ci sono nemmeno arene di gameplay grosse perchè i nemici sono sempre pochi, sia per aiutare la gente che gioca col pad, sia probabilmente per i 60 frame e motivi di rendering.

    Questo gioco dopo 3 ore è un grosso "mah".
  5. babalot

     
    #5
    bruce, nemmeno io ci impazzivo per il sistema a quest e i trasferimenti in auto, mi sembravano un tentativo di infilare a forza un elemento estraneo al contesto. poi, per prima cosa, ho collegato un pad, e i trasferimenti sono diventati di colpo fighi :D e il deathmatch con le auto è ancora più figo (o è la voce nostalgica di quake 3 arena che mi manda in sollucchero? you've taken the lead! you lost the lead! quad damage! aaahhh).
  6. Bruce Campbell87

     
    #6
    babalotbruce, nemmeno io ci impazzivo per il sistema a quest e i trasferimenti in auto, mi sembravano un tentativo di infilare a forza un elemento estraneo al contesto. poi, per prima cosa, ho collegato un pad, e i trasferimenti sono diventati di colpo fighi :D e il deathmatch con le auto è ancora più figo (o è la voce nostalgica di quake 3 arena che mi manda in sollucchero? you've taken the lead! you lost the lead! quad damage! aaahhh).

    un FPS col PAD, un FPS col PAD???????????????????



    :DD :DD
  7. babalot

     
    #7
    ovviamente il pad solo quando guidi, mica quando spari (lo so che avevi capito ma lo dico a beneficio di altri che potrebbero dubitare della mia sanità mentale :P)
  8. Bruce Campbell87

     
    #8
    ah ma quindi funziona come mafia2, controlli intercambiabili?Quindi lascio attaccato il PAD, quando guido lo prendo in mano, quando sono a piedi torno a mouse e tastiera? Devo provare, credevo non si potesse fare, buono. Se devo passare dal menù ogni volta no, due palle :D
  9. babalot

     
    #9
    Bruce Campbell87ah ma quindi funziona come mafia2, controlli intercambiabili?Quindi lascio attaccato il PAD, quando guido lo prendo in mano, quando sono a piedi torno a mouse e tastiera? Devo provare, credevo non si potesse fare, buono. Se devo passare dal menù ogni volta no, due palle :D
    no no, mi sarei scoraggiato anch'io, figurati. passi dal mouse al pad quando ti pare - ho provato solo con quello di X360 però.
  10. Andrea_23

     
    #10
    La modalità Solidino pare alquanto appropriata, dunque : >.

    "I boss giganti erano stati ampiamente spoilerati nei mesi scorsi"
    <3 baba-frecciatina
Continua sul forum (19)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!