Genere
Sparatutto
Lingua
Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 49,99
Data di uscita
7/10/2011

RAGE

RAGE Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Bethesda Softworks
Sviluppatore
id Software
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Data di uscita
7/10/2011
Lingua
Italiano
Giocatori
4
Prezzo
€ 49,99

Hardware

RAGE uscirà il 7 ottobre, su PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

Multiplayer

Saranno presenti una modalità cooperativa e una competitiva, basata sulle gare tra veicoli.

Modus Operandi

Abbiamo provato RAGE per due ore abbondanti, negli uffici londinesi di Bethesda.

Link

Hands On

Sete di sapere

Analisi bramosa della formula di gioco.

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

Non si fa a tempo a muovere pochi passi all’esterno del sepolcro tecnologico in cui eravamo imprigionati che si viene assaliti repentinamente da un paio di predoni, che altrettanto repentinamente vengono freddati da alcuni colpi di fucile, esplosi da chissà dove. Guardando verso la strada, notiamo il nostro salvatore: un uomo di colore, Dan Hagar, che si avvicina verso di noi con la sua buggy, offrendosi di darci un passaggio. È decisamente il nostro giorno fortunato. Mentre ci porta nel suo insediamento, una piccola comunità sorta su quella che una volta doveva essere una stazione di servizio, Dan ci fa un riassunto a grandi linee di quello che è rimasto della società. Scopriamo così che in giro c’è ancora della brava gente, ma anche parecchia gente cattiva. Tra questa ci sono sicuramente i membri del Ghost Clan, una banda di predoni che Dan ci propone di eliminare, una volta arrivati a casa sua.

Il protagonista ha frequentato la stessa scuola di Gordon Freeman, quella dei ragazzoni timidi, che durante i dialoghi non proferiscono una parola  - RAGE
Il protagonista ha frequentato la stessa scuola di Gordon Freeman, quella dei ragazzoni timidi, che durante i dialoghi non proferiscono una parola

A video appare dunque un contratto, che possiamo accettare o rifiutare. Optiamo per la prima scelta e ci vengono dati una pistola, munizioni, qualche benda e un ATV. Prima di partire in missione seguendo il tragitto indicato sulla minimappa a schermo, però, decidiamo di placare un po' la nostra curiosità. Usciti dal locale, ci fermiamo a parlare con la bella Holook, che ci chiede se vogliamo imparare a usare i Wingstick, quella sorta di boomerang visti in azione sin dalle prime apparizioni di RAGE. Accettiamo, e parte così un minigioco, in classico stile “tira giù la sagoma del cattivo”, alla fine del quale otteniamo il simpatico accessorio.
Poi mettiamo il naso nel menu, per scoprire che è strutturato in un inventario, dove finiscono indistintamente tutti gli oggetti ed è possibile assegnarne alcuni alla scelta rapida, mentre lì a lato viene indicato il conto dei soldi in nostro posseggo. Già, perché, anche se la civiltà è andata a ramengo, il dollaro detta ancora legge. La seconda pagina è dedicata all’Engineering, una sezione, scopriremo più tardi, dove combinare assieme ingredienti di vario genere, per ottenere munizioni, curativi, granate con particolari proprietà, trappole e altro ancora. A patto di possedere i relativi progetti. La terza schermata è dedicata alle armi, che possono essere caricate con diversi tipi di munizioni. Quanto alla trasportabilità, RAGE propone un ottimo compromesso tra vecchia scuola e semplificazione da tempi moderni: appresso si possono portare armi senza limiti (più in là abbiamo visto la pistola, il fucile d’assalto, il lanciarazzi, la mitraglietta dell’Autorità, il fucile a pompa, il fucile da cecchino e la balestra), ma in azione, via scelta rapida, è consentito accedere fino a un massimo di quattro.

La quarta voce principale del menu è dedicata agli incarichi attualmente in corso e, come in un gioco dall’impronta GdR, nel caso se ne abbia più di uno è possibile scegliere quale seguire al momento. L’ultima è una schermata di riepilogo, comune a molti titoli dall’impostazione open, dove si possono trovare vari dati, come il tempo di gioco trascorso, il numero di uccisioni, i salti più lunghi effettuati con la buggy, il proprio record personale nel Bash TV (uno spettacolo-arena) e cose di questo genere. Insomma, pur non prevedendo punti esperienza e alberi di sviluppo, RAGE per diverse cose ha un’impostazione da gioco di ruolo. Un taglio corroborato anche dalla presenza della compravendita di armi, munizioni, curativi, ingredienti o anche semplici cianfrusaglie raccoglibili in giro, come quella che ad Hagar è possibile intraprendere presso il negozio di Halek. Se e come sia stata interpretata questa vocazione della formula di gioco, includendo eventualmente elementi sandbox che in esperienze del genere possono fare la differenza tra un mondo (in)credibile come la Zona di S.T.A.L.K.E.R. e uno screen saver interattivo come l’Africa di Far Cry 2, potremo dirlo solo dopo aver speso col gioco qualcosa di più che un paio d’ore.


Commenti

  1. Meno D Zero

     
    #1
    teo non leggo il tutto per la mia solita avversione agli spoiler.
    il gioco così a pelle mi pare come un fallout con le fasi sparacchine fatte (molto) meglio, mi confermi o smentisci quest'impressione?

    di fatto è un gioco aperto pieno di side quest, personaggi e cazzi vari?

     già prenotato e pagato dal block lasciando giù 2 giochini valutati come gold
  2. giopep

     
    #2
    Teo è in ferie. Non so se si connetterà comunque per commentare, spero per lui di no, ma nel caso non lo faccia, è per quello. :)
  3. Dark76

     
    #3
    8 pagine monumentali (il numero lo conoscevo gia..un uccellino via steam me lo aveva pre annunciato qualche giorno fa XD)
    mi ci vorrà una sera intera per metabolizzarle :D
    :applausi: Teo :*
  4. Lylot72

     
    #4
    Meno D Zeroteo non leggo il tutto per la mia solita avversione agli spoiler.
    il gioco così a pelle mi pare come un fallout con le fasi sparacchine fatte (molto) meglio, mi confermi o smentisci quest'impressione?

    di fatto è un gioco aperto pieno di side quest, personaggi e cazzi vari?

     già prenotato e pagato dal block lasciando giù 2 giochini valutati come gold

    Magari fosse alla Fallout... invece a me pare il solito fps con l' aggiunta di qualche npc e fasi con auto.
  5. fortieTHief

     
    #5
    mi domando se c'era il bisogno di sacrificare la fisica sull'altare delle texture superpompate,in un gioco del 2011 è una gravissima mancanza.
  6. Bruce Campbell87

     
    #6
    quali texture super pompate? Minchia che massacro sto pezzo. :D
  7. Stefano Castelli

     
    #7
    fortieTHiefmi domando se c'era il bisogno di sacrificare la fisica sull'altare delle texture superpompate,in un gioco del 2011 è una gravissima mancanza.

    Assolutamente vero.

    Praticamente chiunque parli del gioco lo definisce come "troppo statico".
  8. Bruce Campbell87

     
    #8
    Purtroppo ID non conta tanti elementi dentro, la decisione è stata sbagliata all'inizio di focalizzare lo sviluppo sulle console.. un conto era se usciva 3 anni fa, ma se esce ora in queste condizioni, boh..

    Comunque Meno, ma dopo 8 pagine di hands on, una roba mai vista in giro, se fossi Teo ti ci manderei, altro che darti spiegazioni pure via forum X°D
  9. El_Maria

     
    #9
    Meno D Zero
    il gioco così a pelle mi pare come un fallout con le fasi sparacchine fatte (molto) meglio, mi confermi o smentisci quest'impressione?

    Così a occhio direi che è più simile ai due esempi portati proprio in questa anteprima, cioè Stalker e Far Cry 2. Open world, side quest, ecc, ma ritmi di gioco molto differenti da Fallout. Il problema direi che sta proprio nel fatto di vedere se questo RAGE riuscirà a creare un mondo vivo come quello di Stalker oppure qualcosa di bello da vedere e basta di Far Cry 2.
  10. Meno D Zero

     
    #10
    Bruce Campbell87Comunque Meno, ma dopo 8 pagine di hands on, una roba mai vista in giro, se fossi Teo ti ci manderei, altro che darti spiegazioni pure via forum X°D

    eh lo so, ma non mi piace farmi raccontare il gioco da altri, ho quasi smesso anche di vedere i trailer, voglio che per me sia tutto una sorpresa.
Continua sul forum (29)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!