Genere
ND
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
ND
Data di uscita
18/5/2004

Rallisport Challenge 2

Rallisport Challenge 2 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
PEGI
3+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
18/5/2004
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16

Hardware

Per giocare a Rallisport Challenge 2 sarà necessario un Xbox PAL dotato di joypad. Un abbonamento a Xbox Live sarà necessario per giocare online.

Multiplayer

Rallisport Challenge 2 sarà totalmente "Live Enabled".

Link

Intervista

Esclusiva! - Rallisport Challenge 2 - Intervista a Patrick Bach e Jenny Huldschiner

In una Stoccolma affascinante, fredda com'era logico attendersi ma immersa in un sole decisamente inaspettato, abbiamo incontrato due membri del team Digital Illusions, gli artefici di RalliSport Challenge 2, il nuovo "must have" rallistico per la console Microsoft. Tra una partita e l'altra c'è stato il tempo per una lunga chiacchierata...

di Simone Soletta, pubblicato il

Nextgame.it: Seguite con attenzione il lavoro dei vostri concorrenti? Ci sono cose che avete visto in Colin McRae, WRC o Richard Burns Rally che avete apprezzato in maniera particolare?

Jenny Huldschiner: Si, è assolutamente necessario seguire quello che fanno gli altri team e vedere cosa stanno facendo, che strade stanno seguendo.

Patrick Bach: Abbiamo cercato di affrontare lo sviluppo di questo gioco con una mentalità molto aperta, guardandoci intorno, decidendo quali dovessero essere gli obiettivi del nostro gioco, cosa potevamo fare per ottenere un gioco migliore rispetto a quello che c'erano sul mercato. Abbiamo ragionato su quale fosse per noi l'obiettivo assoluto di ogni gioco di guida, e abbiamo posto alcuni punti fermi, come il giocatore nel ruolo del protagonista, la presenza di un gran numero di auto che offrissero un feeling realistico, il divertimento... in pratica abbiamo ragionato attorno a queste cose, guardando anche cosa avevano fatto gli altri team. In altri giochi ci sono cespugli che, se urtati, bloccano l'auto, e noi abbiamo invece voluto mantenere un approccio realistico, realizzando un mondo in cui un cespuglio si piega quando viene urtato. Quindi, al di là dei nostri punti cardine e dalle soluzioni che era presenti sul mercato (effetti atmosferici, demolizioni varie), ci siamo semplicemente chiesti "come dovrebbe essere il gioco?" e ritengo che in Rallisport Challenge 2 siamo riusciti a inserire particolari unici anche in branche molto specifiche, al punto da farci pensare di aver innalzato gli standard qualitativi del genere.

Nextgame.it: A proposito del gioco online, le partite attraverso Xbox Live talvolta possono risultare rovinate da problemi di latenza tra i due o più utenti in gioco. Avete adottato particolari accorgimenti per minimizzare la cosa?

Patrick Bach: Si, talvolta la latenza può essere elevata e abbiamo realizzato un sistema per risolvere alcuni di questi problemi. In pratica, ogni console in gioco simula la fisica di tutte le auto in corsa, così quando - per qualsiasi motivo - la connessione non dovesse permettere l'aggiornamento istantaneo delle posizioni, ogni Xbox potrà conoscere l'ultima posizione nota e approssimare il movimento dell'auto "remota". In pratica, può capitare di vedere in questi casi l'auto avversaria muoversi in maniera strana, ma mai con scatti avanti e indietro. Inoltre, è importante che sia chiaro che il gioco non "bara" in nessun modo, il vincitore sarà sempre quello che attraverserà per primo il traguardo. L'unico problema in realtà potrebbe venire dalle collisioni in caso di problemi di lag, ma il vincitore non sarà mai in discussione, perché ogni console invierà tempi precisissimi a tutte le altre console. Credo che abbiamo studiato alcune soluzioni per minimizzare i possibili problemi che i giocatori potrebbero incontrare.

Nextgame.it: Quali sono le migliorie più importanti che avete inserito ascoltando i commenti dei giocatori?

Jenny Huldschiner: I percorsi lunghi sono stati l'innovazione più gettonata, che ci ha portati a sviluppare lo Streaming System e a rivedere tutta la parte tecnica del gioco. Molti utenti ci hanno chiesto "perché non ci sono percorsi più lunghi", e ora che abbiamo risolto le limitazioni avremo percorsi lunghi oltre 18 chilometri, molto difficili da guidare (magari di notte, con la pioggia...) a causa della concentrazione che richiedono. Questa è stata la variazione più sensibile che abbiamo inserito alla struttura del gioco.

Patrick Bach: Inoltre in molti ci hanno chiesto di variare la linearità della modalità carriera, il numero delle vetture, di chiarire gli obiettivi che è necessario raggiungere per sbloccare i bonus nel gioco. Abbiamo raccolto tutti i commenti, ci siamo seduti e abbiamo cercato di inserire variazioni senza smarrire il "cuore" del gioco precedente. Sebbene Rallisport Challenge 2 sia un titolo completamente nuovo, infatti, ha ancora molto in comune con il suo predecessore.

Nextgame.it: Sentite la mancanza di un supporto ufficiale per le periferiche Force Feedback su Xbox?

Patrick Bach: Si, è una cosa particolarmente dolorosa perché avremmo voluto veramente inserire il supporto Force Feedback nel gioco. Stiamo cercando di far capire a Microsoft quanto sarebbe importante realizzare un volante con ritorno di forza.

Nextgame.it: Grazie per questa bellissima chiacchierata!

Jenny Huldschiner e Patrick Bach: Grazie a voi!