Genere
Guida
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
69 Euro
Data di uscita
21/2/2002

RalliSport Challenge

RalliSport Challenge Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Digital Illusions
Genere
Guida
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
21/2/2002
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
4
Prezzo
69 Euro

Lati Positivi

  • Graficamente eccezionale
  • Immediato e coinvolgente
  • Valido sistema di controllo
  • Numerose macchine, piste e modalità
  • Supporta fino a quattro giocatori in split screen

Lati Negativi

  • Garage particolarmente ridotto
  • Riproduzione dei danni perfezionabile
  • Le note del navigatore sono spesso troppo lente

Hardware

Per giocare a RalliSport Challenge dovrete aspettare il 14 marzo e accaparrarvi un Xbox europeo.

Multiplayer

Il gioco permette a quattro giocatori di sfidarsi in modalità split screen.

Link

Recensione

RalliSport Challenge

Dai creatori di Rally Masters e Swedish Touring Car Championship un nuovo gioco di rally si prepara a conquistare Xbox, ormai prossimo al tanto atteso lancio ufficiale sul Vecchio Continente. Con una grafica impareggiabile e un gameplay altrettanto valido, RalliSport Challenge diventa di diritto uno dei titoli più appetibili del sempre più ricco catalogo della console di Microsoft. Siete pronti a sfrecciare a oltre 200 Km/h attraverso impervie stradine di montagna a strapiombo sul mare? Le auto da rally più belle degli ultimi vent'anni vi stanno aspettando...

di Luca Cominelli, pubblicato il

A rendere ancora più coinvolgente e valido il controllo della vettura è l'incredibile sensazione di velocità offerta da RalliSport Challenge (il frame-rate è infatti particolarmente elevato), che rende il margine di errore davvero molto sottile. Una curva troppo stretta o il gas aperto troppo presto sono sufficienti a far perdere il controllo o, peggio ancora, a lanciare in spettacolari evoluzioni aeree la propria auto. Purtroppo a portare fuori strada (letteralmente e non) il pilota ci si mette anche il navigatore, la cui parlantina risulta spesso troppo lenta per assicurare una efficace descrizione del tracciato. A tal proposito va detto che le scampagnate oltre la carreggiata sono piuttosto ridotte: una decina di metri di troppo trascorsi a raccogliere funghi e bacche e si verrà magicamente riportati al centro della pista.

L'INVASIONE DELLA TERZA DIMENSIONE

Se è bello da giocare, RalliSport Challenge è altresì bello da guardare, come hanno dimostrato gli entusiastici commenti degli addetti alla stampa specializzata, che per primi hanno avuto l'occasione di ammirare il gioco nel corso della presentazione ufficiale di Milano.
L'hardware di Xbox, come ha più volte sottolineato il Product Manager di Digital Illusions, ha permesso di realizzare un motore grafico particolarmente solido, capace di riprodurre con impressionante dettaglio le auto e l'ambiente circostante senza che il frame-rate ne uscisse tristemente mutilato. La realizzazione delle auto è ottima e le vetture, pur non riportando la livrea originale delle scuderie in lizza nel Campionato del Mondo, prestano comunque fede al telaio delle controparti reali. Molto belle sono le trasparenze dei vetri e i riflessi della carrozzeria, che riporta fedelmente i giochi di luce e ombre generati dall'ambiente circostante. Meno convincente è invece la riproduzione dei danni, non tanto dal punto di vista grafico (belli i fanali e i vetri rotti) ma quanto piuttosto per l'effettivo realismo con cui gli scontri si ripercuotono sulla carrozzeria, troppo resistente rispetto a quanto accade nella realtà.
Il meglio di sé l'engine di RalliSport Challenge lo offre comunque negli scenari, dove gruppi di spettatori e fotografi fanno sfoggio della loro tridimensionalità insieme a decine di altri oggetti di contorno come case, animali, cespugli, alberi (che se urtati lasciano cadere le foglie). Alle bellissime texture in alta risoluzione della pista si aggiunge un altro grande pregio: la totale assenza di pop-up, che in particolare nelle gare in salita permette di vedere i tratti di pista già percorsi o ancora da percorrere per un colpo d'occhio davvero notevole.
Insomma, il tempo dei giochi di rally con gli alberi e gli spettatori tristemente bidimensionali è finito? Sembrerebbe proprio di sì, e come già abbiamo accennato in precedenza tutto ciò è stato possibile senza che al frame rate venga storto un solo capello.
Chiudiamo il discorso sulla grafica con una breve panoramica sulle telecamere disponibili. Sono in tutto otto le visuali offerte dal gioco, che forse proprio per dimostrare la sua fede ad un'impostazione più arcade che simulativa, ha escluso la classica inquadratura all'interno dell'auto. A parte quella sul paraurti e sul cofano le telecamere restanti sono tutte poste dietro la macchina, ad una distanza e con un'inclinazione diversa, ma che comunque non si discosta poi molto da quella utilizzata dalla stragrande maggioranza dei giochi di guida.
In linea con la qualità globale di questo gioco è infine il reparto audio, che se accompagnato da un impianto audio sufficientemente valido offre quella marcia in più durante la gara, resa ancora più coinvolgente dall'ottima riproduzione del motore (sempre diverso a seconda della vettura) e dai realistici suoni generati dai pneumatici sulle diverse superfici e dagli altri elementi di contorno

TIRANDO LE SOMME E IL FRENO A MANO

In linea di massima, unendo l'ottima qualità tecnica al valido gameplay scelto da Digital Illusions, verrebbe da consigliare RalliSport Challenge a chiunque si dichiari amante dei giochi di guida. Scendendo più nel dettaglio appare tuttavia chiaro che la natura di questo gioco rende il titolo decisamente più appetibile a chi all'estremo realismo preferisce l'immediatezza e la facilità di utilizzo. RalliSport Challenge non vuole diventare il punto di riferimento per gli appassionati di rally ma, ciononostante, diventa uno dei giochi di guida dedicati a questa disciplina più validi attualmente disponibili su console.
Ventinove auto, tra cui figurano le mitiche appartenenti al gruppo B degli Anni '80; oltre cinquanta tracciati diversi aperti e chiusi da correre soli o con tre avversari; una grafica straordinariamente limpida e veloce, un gameplay vincente (ottimo connubio tra giocabilità e longevità) e la possibilità di giocare in modalità split screen fino ad un massimo di quattro giocatori, sono alcuni dei motivi principali per cui RalliSport merita tutta l'attenzione del pubblico. Non sarà forse una killer application, come è stato per esempio Gran Turismo 3 A-spec per PlayStation 2, ma sappiate comunque che dal momento esatto in cui inserirete il DVD di gioco saranno molte le ore di sonno che finirete col perdere...

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Indubbiamente RalliSport Challenge è un titolo di ottima fattura, che assieme a Project Gotham Racing rappresenta un valido punto di riferimento per gli amanti delle corse in procinto di acquistare la nuova console di Microsoft. A metà tra la simulazione e l'arcade, ma decisamente più sbilanciato verso quest'ultimo genere, il titolo di Digital Illusions si è dimostrato particolarmente immediato e coinvolgente, oltre che eccezionalmente solido dal punto di vista tecnico. La scelta di ridurre così pesantemente la sezione garage e di non avere dedicato un poi così grande spazio alle competizioni a tappe tipiche dei rally potrebbe fare storcere il naso ai più fedeli appassionati del genere; se si pensa tuttavia a quale è stato l'obiettivo degli sviluppatori (creare un gioco appetibile ad un pubblico quanto più possibile vasto) non si può che affermare il pieno successo di questo progetto. Se tutto quello che solitamente chiedete a un gioco di guida è di poter salire a bordo dell'auto e correre senza pensare ad altro, RalliSport Challenge è tutto quanto possiate desiderare.