Genere
Sparatutto
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
59, 90 Euro
Data di uscita
23/7/2004

Red Dead Revolver

Red Dead Revolver Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Rockstar San Diego
Genere
Sparatutto
Distributore Italiano
Take2
Data di uscita
23/7/2004
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
4
Prezzo
59, 90 Euro

Hardware

Per pulire Tombstone dal marcio ci sarà bisogno di una PlayStation 2 europea, di un joypad e di una Memory Card.

Multiplayer

Sono previste alcune modalità multiplayer, ma Capcom non si è ancora proninciata a riguardo.

Link

Anteprima

Red Dead Revolver

"Giochi di sguardi che si seguono nervosamente, dita che accarezzano la fondina della pistola, il sole a picco: suona mezzogiorno e a questo punto o sei morto o sei vivo. Goditi però questi ultimi momenti di felicità visto che il tuo regno del terrore sta per finire: dopo anni di ricerche finalmente avrò la mia vendetta. Scappa se vuoi, tanto ti prendo..."

di La Redazione, pubblicato il

Le ambientazioni sono assai varie ed appaiono ricche di particolari interessanti: le città sembrano disegnate molto bene, con grossa cura nei dettagli e non mancano edifici realizzati secondo i tipici canoni imposti dai film, quali la banca, il saloon e l'ufficio dello sceriffo con tanto di piccola prigione attigua. Le ambientazioni non sono soltanto cittadine, ma si snodano anche nelle praterie o nei canyon: interessante anche la presenza di momenti galvanizzanti, come l'assalto al treno o alle diligenze, con una cura dei particolari davvero notevole.
Saranno presenti nel gioco diverse condizioni climatiche come per esempio il vento, capace di sollevare una sabbia tanto fastidiosa quanto utile per nascondersi. Capcom inoltre promette un numero elevato di animazioni per ogni personaggio: da notare una chicca, ovvero come Red faccia girare la pistola tenendo l'indice come perno per poi riporla nella fondina, tipica mossa spettacolare presente nei film western. Insomma, Capcom promette di farci vivere un'esperienza spettacolare con un'immedesimazione elevata e una ricerca per ogni particolare, che si palesa nei dettagli dei fondali o nei vestiti dei personaggi. La "fauna" dei malviventi appare anch'essa molto ricercata: non mancano i tipici luoghi comuni del genere, ma il risultato potrebbe soddisfare anche i palati più fini.
Non manca anche un leggero aspetto "gore" nel gioco: ogni uccisione o tiro particolare viene accompagnato con cadute molto convincenti, esaltate dal rallenty che fa capolino in queste occasioni e condite da un'immancabile presenza di sangue. Capcom dal lato sonoro ha fatto una scelta da trenta e lode e bacio accademico: possiamo definirlo come il miglior regalo possibile per gli amanti del genere! Invece che codificare un comparto sonoro, che avrebbe potuto essere deludente, la casa nipponica ha comprato le licenze per le musiche di Ennio Morricone, suggellando in maniera inequivocabile il binomio che lo vede come il miglior compositore possibile per il genere western. L'aspetto sonoro sarà quindi probabilmente perfetto quindi per quanto concerne le musiche: non si tratta di improvviso entusiasmo, ma di una considerazione oggettiva, basata anche sui ricordi in celluloide dei film di Sergio Leone.
Anche il comparto degli effetti audio appare solido: le sparatorie sembrano molto convincenti e gli effetti sonori aiuteranno il giocatore a immedesimarsi nell'azione.

IL BUONO, IL BRUTTO, IL CATTIVO

Il gameplay è fortemente influenzato dalle ambientazioni e propone una varietà di situazioni davvero interessante: il giocatore potrà nascondersi utilizzando gli elementi del paesaggio, fruire dei cavalli presenti in modo da spostarsi più velocemente e potrà utilizzare le numerose armi del genere quali pistole, candelotti di dinamite (i classici, quelli rossi con tanto di scritta T.N.T. in nero), lo shotgun fino ad arrivare alla maestosa gatling gun, ovvero una mitragliatrice dotata di diverse canne da fuoco e di una potenza superiore. L'azione avviene senza sosta e permette alcuni particolari interessanti che donano uno spessore strategico nella sparatoria: la possibilità di mirare in diversi punti del corpo del nemico renderà possibili diverse tattiche. Per esempio un nemico troppo abile nella mira potrebbe trovarsi spacciato se ferito a una mano o un altro troppo lesto nella fuga potrebbe ritrovarsi "infortunato" a una gamba.
Ovviamente non mancheranno momenti nei quali ci sarà da dimostrare solo una grande prontezza di riflessi, visto che le sparatorie saranno all'ordine del giorno. Interagire con l'ambiente circostante non vuol dire soltanto sparare, ma anche creare delle relazioni con la gente di Tombstone: non tutti sono ostili a Red, ma il giocatore non lo sa, e sta a lui pensare prima di sparare. La caccia forsennata potrebbe farci perdere dei preziosi alleati, utili per le situazioni più intricate. Il giocatore quindi è libero di agire, scegliendo la strada del denaro o della calma e le sue azioni si rifletteranno sullo svolgimento del gioco: il mancato completamento di determinati obiettivi non porterà il gioco ad evolversi. Inoltre segnaliamo una complessa intelligenza artificiale per quanto riguarda i nemici: si aiuteranno in gruppo, cercheranno di nascondersi e di tendere agguati, sfrutteranno ogni singolo elemento del fondale a proprio vantaggio, un po' come farebbe un qualsiasi pistolero.
Il denaro sarà un elemento assai importante nello svolgimento del gioco: come cacciatore di taglie Red svolge il suo lavoro solo per un compenso sicuro, pronto poi a essere investito alla fine delle ostilità in altre armi. L'eliminazione di alcuni "boss", invece, sbloccherà nuove abilità. Non manca di certo la modalità multiplayer, sulla quale per ora Capcom non si è molto "sbottonata". Per concludere possiamo tranquillamente affermare che le potenzialità di questo titolo sono decisamente elevate: purtroppo manca ancora qualche mese prima dell'uscita europea, mentre gli appassionati di import potrebbero trovare il gioco sugli scaffali con un certo anticipo. Tutto ora è nelle mani di Capcom: se manterrà quanto ha promesso ci sarà decisamente da divertirsi.