Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
16+
Prezzo
ND
Data di uscita
5/6/2009

Red Faction: Guerrilla

Red Faction: Guerrilla Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
THQ
Sviluppatore
Volition
Genere
Sparatutto
PEGI
16+
Distributore Italiano
THQ Italia
Data di uscita
5/6/2009
Data di uscita americana
9/6/2009
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
16
Formato Video
HDTV

Hardware

Provato su PlayStation 3 (ma disponibile anche per Xbox 360 e - più avanti nell'anno su PC), Red Faction: Guerrilla richiede una confezione originale del gioco e una PlayStation 3 con sufficiente spazio su Hard Disk per l'installazione del gioco.

Multiplayer

Fino a sedici giocatori possono sfidarsi su un totale di ventuno mappe sfruttando (online o via LAN) le sei modalità di gioco disponibili (Anarchia, Anarchia a squadre, Obiettivi di squadra, Assedio e Pentolone). Inoltre fino a quattro giocatori possono partecipare alla modalità offline Squadra demolizioni utilizzando anche un solo controller.

Link

Recensione

Demoliamo Marte!

Il primo distruttivo impatto con Red Faction: Guerrilla!

di Francesco Destri, pubblicato il

Da quando Volition Games si è innamorata (si fa per dire) di Grand Theft Auto le sue fortune sono aumentate in modo significativo, grazie ai due capitoli di Saint's Row (un terzo è in arrivo) che hanno però fatto dimenticare agli occhi dei più giovani la serie Red Faction.
Eppure i due episodi del 2001 e del 2002 di questa saga ambientata su Marte hanno riscosso un buon successo di pubblico, anche se rivedere il ritorno di Red Faction dopo sette anni fa una strana impressione.

ALEC CONTRO TUTTI

Ambientato sempre su Marte nel 2128, quando il pianeta rosso è nelle mani del governo semidittatoriale della Earth Defence Force (EDF), Red Faction: Guerrilla ci mette nei panni del minatore Alec Mason, giunto sul pianeta per lavorare assieme al fratello nei molti siti minerari del pianeta. Alec si accorge da subito che la EDF sfrutta i lavoratori come schiavi e che il fratello fa parte di un gruppo rivoluzionario impegnato a combattere il potere governativo con atti di sabotaggio e resistenza armata.
Lo scenario, tipico della serie (da sempre incentrata sullo scontro tra libertà e oppressione e tra resistenza e dittatura), coincide però con un approccio molto diverso rispetto al passato, anche se alla base di tutto c'è sempre il concetto di distruttibilità dell'ambiente che raggiunge in questo terzo episodio la sua massima espressione.
In Red Faction: Guerrilla il Geo-Mod 2.0, successore di quel Geo-Mod che tanto scalpore fece in Red Faction, permette infatti di devastare l'ambiente circostante in quasi la sua interezza; fin dall'inizio del gioco, armati solo di un enorme martello, possiamo abbattere recinzioni, mura, distruggere veicoli o pareti di un laboratorio e far crollare addirittura intere costruzioni. L'esperienza iniziale è davvero esaltante, non solo per l'effettiva libertà di fare a pezzi qualsiasi cosa ci capiti di fronte, ma anche per il modo in cui ciò avviene sfruttando proprio le routine fisiche del Geo-Mod 2.0. La parola d'ordine in Red Faction: Guerrilla è insomma "distruggere" e ciò può essere fatto nelle maniere più disparate e fantasiose.

LE MERAVIGLIE DEL GEO-MOD 2.0

Il martello è sempre una sicurezza, ma ci si accorge presto quanto sia ancor più divertente e spettacolare piazzare o lanciare mine a distanza su torri o cisterne e farle esplodere, contemplando possibilmente da lontano (i detriti possono fare molto male) la nostra opera demolitrice. Volendo, si può ricorrere anche ai veicoli più grossi (dei veri e propri autoarticolati) per sfondare le pareti di un edificio e travolgere tutto quello che vi è all'interno, senza dimenticare il lanciarazzi (acquistabile più in là nel gioco) e altre chicche che vi lasciamo scoprire da soli. Chi ha sempre sognato, fin dai tempi di Rampage, di demolire qualsiasi cosa con qualsiasi arma o mezzo ha finalmente trovato pane per i suoi denti; su questo versante infatti Red Faction: Guerrilla si spinge molto oltre Crysis, Battlefield: Bad Company e Fracture, segnando in tal senso (e molto di più rispetto a quanto visto allora in Red Faction) una nuova pietra di paragone per i futuri shooter.
Peccato solo che, a differenza di Fracture, Volition non abbia riservato la stessa attenzione alla modificazione del terreno, dando al giocatore la possibilità di scavare buche o di alzare barriere di terra, ma a parte questa piccola mancanza non possiamo che applaudire i risultati del Geo-Mod 2.0 e goderci almeno quindici/venti ore di sana distruzione marziana.


Commenti

  1. SixelAlexiS

     
    #1
    checco ha scritto:
    Red Faction: Guerrilla: Il primo e distruttivo impatto con Red Faction: Guerrilla.
    "motore fisico eccellente"
    :approved:
  2. Meshuggah 81

     
    #2
    d' accordo con la rece.
    mi ci sto divertendo parecchio online..davvero un gioco molto valido.
  3. zeldatop

     
    #3
    Che gran sorpresa...gran gioco davvero..lo si vede già dai menu....grafica ottima,motore fisico incredibile,molto molto bello,per ora 8,5 pieno
  4. Elciuwa

     
    #4
    Mi sta ispirando e non poco, a breve leggerò la rece (ora la natura mi chiama).
    Qualcuno mi sa dire se, per capirci qualcosa della trama, devo giocare i precedenti episodi? Perchè se non erro, è il terzo, no?
    O fa episodio a sè?
  5. checco

     
    #5
    No vai tranquillo....puoi benissimo capirla lo stesso anche se non hai giocato i primi due ;)
  6. Elciuwa

     
    #6
    checco ha scritto:
    No vai tranquillo....puoi benissimo capirla lo stesso anche se non hai giocato i primi due ;)
      Grazie per l'info ;)
  7. Meno D Zero

     
    #7
    volition rulla, quindi anche i loro giochi.
  8. auron2002

     
    #8
    Meno D Zero ha scritto:
    volition rulla, quindi anche i loro giochi.
      Vecio, che faccio? Io mi fido di te :DD
  9. zeldatop

     
    #9
    auron2002 ha scritto:
    Vecio, che faccio? Io mi fido di te :DD
     vai a occhi chiusi.....
  10. babaz

     
    #10
    provata la (breve) demo su xbox360
    che dire, impressionante davvero il grado di distruzione e di fisicità degli ambienti. Mi sono esaltato come un riccio a far saltare OGNI cosa senza pudore (bellissime le auto lanciate in inseguimento che riflettono ESATTAMENTE la dinamica di un missile che le becca in pieno o le striscia facendole ribaltare).
    sembra eccezionale... anche se così su 2 piedi credo pecchi di caratterizzazione, di atmosfera
    la tecnica c'è TUTTA
    impressionante.
Continua sul forum (52)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!