Genere
Sparatutto
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
€ 34,99
Data di uscita
13/9/2011

Red Orchestra 2: Heroes of Stalingrad

Red Orchestra 2: Heroes of Stalingrad Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Tripwire Interactive
Genere
Sparatutto
Distributore Italiano
Steam
Data di uscita
13/9/2011
Giocatori
64
Prezzo
€ 34,99

Link

Intervista

Intervista a Triwpire - 5

Killing Floor 2, bella gente dell'industria, brutta gente dell'industria.

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

Videogame.it: Ok, ragazzi. Ora, a uno che finora di vostro ha preferito Killing Floor piuttosto che Red Orchestra, potreste dire quando esce Killing Floor 2? Perché lo state facendo, vero?

Alan Wilson: Aahahah. Di Killing Floor abbiamo venduto un milione di copie, per cui potete aspettarvi qualcosa. Ma non abbiamo alcun piano al riguardo, non abbiamo pianificato nemmeno un eventuale annuncio. Per cui diciamo che se faremo Killing Floor 2, e sospetto che lo faremo (risate generali, NdR), se ne parlerà tra un paio di anni. Il primo Killing Floor sta vendendo più velocemente ora rispetto a quando lo abbiamo lanciato, non avremmo davvero una ragione valida per affrettarci con il seguito.

Videogame.it: E quanto avete venduto col primo Red Orchestra?

Alan Wilson: Circa 650.000 copie, da quel che ricordo, ma stiamo continuando a vendere tuttora. Pensate che quando abbiamo annunciato che chi lo possedeva otteneva uno sconto più rilevante sulla prenotazione del secondo abbiamo cominciato a venderne ancora un sacco (ride, NdR).

Killing Floor 2? C'è da aspettare ancora un bel po' - Killing Floor
Killing Floor 2? C'è da aspettare ancora un bel po'

Videogame.it: Ma è vera la storia che Steam ha salvato la vostra società?

Alan Wilson: Aahahahahaahaha!

Videogame.it: Dai, su, diteci la verità sulle voci che giravano in Rete!

Alan Wilson: No, noi abbiamo salvato la nostra società. Quando abbiamo cominciato avevamo 34.000 dollari, una licenza per lo sfruttamento dell’Unreal Engine e basta. Penso che sia corretto affermare che Steam ci ha salvato dal venire mangiati da un grosso publisher. Nel 2005 avevamo dei contatti con un gente di questo tipo e le condizioni proposte erano piuttosto dure.

Videogame.it: Quindi vi ha permesso di rimanere tuttora indipendenti?

Alan Wilson: Provando a immaginare cosa sarebbe successo se non ci fosse stato Steam… Non lo so. Saremmo ancora qui? Probabilmente no. Attraverso la distribuzione digitale otteniamo il 60/70% del “prezzo di copertina” del gioco. Quando siamo stati da dei publisher per parlare di versione scatolata abbiamo capito che avremmo visto all’incirca il 10%. È una differenza enorme. Poi il digital delivery non è solo Steam, ma Steam è stato per noi la chiave di volta nel 2005/2006. Ora ci sono un sacco di alternative, anche se Steam rimane un canale molto forte. Ci piace molto lavorare con Valve, ci hanno coinvolto nel Potato Sack ARG, all’inizio di quest’anno. Diciamocelo: chi altro coinvolgerebbe un gruppo di sviluppatori indipendenti come noi per pasticciare con le sue proprietà intellettuali? Abbiamo potuto prendere le loro IP, il loro staff per il doppiaggio, e buttarle dentro Killing Floor. Avevamo la ragazza che fa GlaDOS che ha registrato cose nuove per noi, da mettere nel gioco. Sono incredibilmente aperti, quando certi sviluppatori sono terribilmente protettivi. Com’era la storia? Ci sono stati dei bisticci piuttosto pesanti intentati da Bethesda contro Mojang a proposito della parola “scroll”. Crescete, è così stupido!

Tony Gillham: Mi è piaciuto un sacco il modo con cui voleva risolvere la questione!

Alan Wilson: Sì, aveva detto “chi se ne frega degli avvocati, posso sfidare qualsiasi dei vostri impiegati a un deathmatch di Quake. Chi vince ottiene l’uso della parola ‘scroll’”. Ho amato questa cosa. Tornando a Valve, adoriamo lavorare con loro, sperimentare assieme a loro, aiutandoli a nostra volta. È un grandissimo partner terze parti con cui abbiamo una bella relazione da circa sei anni, ormai. Caspita, come passa fottutamente in fretta il tempo!


Commenti

  1. babalot

     
    #1
    solo due pagine, ho potuto leggere, per adesso, ed è già una figata di intervista. che belli che siete :*
  2. El_Maria

     
    #2
    Vabbeh, ma Alan Wilson vince di default perchè è anche il doppiatore dei personaggi di Killing Floor "Wayne Rooney's smarter than you!" XD.
  3. Bruce Campbell87

     
    #3
    intervista capolavoro. Mamma mia quante robe nuove, finalmente tripwire che dona dati di vendita, novità su rising storm che non sapeva nessuno ,spettacolo. Grandissimo Teo come al solito, anche se ci sono fanboy che lo vorrebbero più pellegatti, ma va beh :D
  4. Dark76

     
    #4
    una mega intervista..teo..grande!!! ...cmq si preannuncia un gran gioco..
    fossi in loro farei un weekend free di prova su steam...aiuterebbe tanti a provarlo ed eventualmente ocnvincersi a comprarlo
    bello il fatto dello status di eroe con benefici in gioco....p.s: su amazon uk è in offerta pre ordine molto conveniente rispetto allo stesso prezzo di steam..ed è steamworks quindi attivabile su steam
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!