Genere
Sparatutto
Lingua
Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
26/11/2008

Resistance 2

Resistance 2 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment America
Sviluppatore
Insomniac Games
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Sony Computer Entertainment Italia
Data di uscita
26/11/2008
Data di uscita americana
4/11/2008
Lingua
Italiano
Giocatori
60
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Resistance 2 è un'esclusiva PlayStation 3 e in quanto tale, per essere apprezzato, richiede l'utilizzo della console Sony e di almeno un pad. Il gioco supporta la risoluzione video 720p e l'audio in DTS e Dolby digital 5.1. Non è richiesta installazione, ma è già stata pubblicata una prima patch da oltre 300 MB.

Multiplayer

Resistance 2, al contrario del primo episodio, non permette di affrontare lo story mode in cooperativa. La modalità co-op, infatti, è costituita da un'intera sezione a parte, che propone obiettivi e scenari dedicati, da affrontare (in due offline, fino in otto online) vestendo i panni del team Spectre e delle tre classi di soldati che lo popolano. Fino a sessanta partecipanti possono invece sfidarsi nel multiplayer competitivo online, organizzato nelle canoniche modalità deathmatch e cattura la bandiera, oltre che in un'azzeccata divisione in squadre di cinque membri che devono affrontare obiettivi dinamici utili a limitare la dispersività dovuta ai grandi numeri.

Link

Recensione

L'odissea di Nathan Hale

Insomniac mette in scena la caduta dell'umanità.

di Andrea Maderna, pubblicato il

ATTENZIONE, IN QUESTO ARTICOLO ANALIZZIAMO LA TRAMA DI RESISTANCE 2, RIPORTANDO DETTAGLI IMPORTANTI RELATIVI ANCHE AL FINALE.

Resistance 2 prende il via dal punto esatto nel quale s'interrompeva il primo episodio. Nathan Hale è sopravvissuto al vittorioso assalto alla torre principale dei Chimera in territorio britannico, infliggendo di fatto una pesante sconfitta alla belligerante razza aliena. All'improvviso, però, dei soldati di natura ignota lo circondano, immobilizzano e trasportano su un elicottero. Qui Hale viene pesantemente sedato e incontra per la prima volta il maggiore Richard Blake, assieme al quale si trova ad affrontare un attacco a sorpresa dei Chimera e assiste impotente alla fuga da una base umana di una strana creatura chiamata Daedalus.

IN LOTTA CON IL PASSATO

Dopo un prologo che svolge anche il ruolo di tutorial, il racconto si sposta in avanti di due anni. Nathan Hale è stato integrato in una squadra speciale di soldati chiamati Sentinelle, composta solo da uomini risultati immuni al virus Chimera. Del gruppo fa parte anche Joseph Capelli, che come Hale era stato incluso nello sperimentale progetto Abraham, finalizzato allo studio del virus Chimera e alla ricerca di una cura. Obiettivo principale del team nel corso del gioco sarà la sconfitta di Daedalus, creatura nata in realtà dalla mutazione del soldato Jordan Adam Sheppard, "vittima" delle sperimentazioni operate dal dottor Malikov in una variante del progetto Abrahms.
Basandosi su premesse del genere, e sulla presenza di una squadra composta da tre uomini che condividono almeno in parte il dramma di Hale e lo accompagnano nel gioco, sarebbe lecito attendersi un racconto emozionante e ricco di pathos. In realtà le cose non funzionano come dovrebbero, soprattutto per la scarsa cura nella caratterizzazione dei personaggi.
Se Hale viene tutto sommato tratteggiato in maniera più ricca rispetto al primo episodio, dando vita alla figura di un eroe tragico e dannato, tutti coloro che gli ruotano attorno sono poco più che vuote marionette nelle mani degli eventi. E infatti, quando i membri del team incontrano una brutta fine mentre il giocatore tenta inutilmente di aiutarli, l'emozione suscitata è prossima allo zero. Impossibile affezionarsi a figure che è come se non ci fossero.

SENZA SPERANZA

Sul piano strettamente emotivo Resistance 2 offre il meglio quando si trova a rappresentare un mondo cupo, pessimista, privo anche solo di una piccola luce in fondo al tunnel. Gli Stati Uniti non si sono mai ripresi dalla Grande Depressione e lo scenario apocalittico dipinto dai grafici di Insomniac dà l'impressione che anche prima dell'invasione in America la vita non fosse proprio il massimo. Nei panni di Nathan Hale ci si muove calpestando uno scenario opprimente, con le enormi navi Chimera che occupano senza sosta il cielo sopra la sua testa, generando scorci mozzafiato che riescono davvero a emozionare, grazie anche a qualche picco di una colonna sonora nel complesso non eccezionale.
Altrettanto opprimente è il destino del protagonista: l'immunità al virus Chimera, infatti, si rivela come solo parziale, costringendo il nostro eroe all'assunzione di un antidoto secondo intervalli regolari. Nel corso del gioco Hale è costretto a rimandare spesso l'assunzione dell'antidoto, cedendo sempre più il passo all'avanzata del virus nel suo corpo. All'apice della battaglia giunge la sconfitta peggiore, coi suoi compagni massacrati da Daedalus e il suo corpo completamente abbandonato alla potenza devastante della malattia.
Sei settimane dopo, la situazione è ormai disperata, su larga scala come nel microcosmo del protagonista. I Chimera stanno vincendo, hanno rotto il perimetro difensivo e massacrato gli americani, ormai ridotti a soli tre milioni di persone. Il destino di Hale appare in fretta altrettanto tragico, perché il suo senso del dovere, il suo coraggio e la sua voglia di dare tutto per la causa lo hanno portato all'autodistruzione. Il virus è ormai inarrestabile e a Nathan rimane solo la possibilità di dare un senso alle sue ultime ore di vita fermando Daedalus.
La missione impossibile va a buon fine, Daedalus viene sconfitto e ancora una volta l'umanità infligge un colpo apparentemente micidiale alla flotta nemica. Ma stiamo parlando del capitolo centrale di una trilogia, le cose devono andare male per forza. E infatti, quando si dirada il fumo dell'esplosione, all'orizzonte sembra apparire una nuova minaccia, enorme e indecifrabile, sotto la quale si erge un Hale ormai totalmente trasformato in Chimera. Capelli, unico sopravvissuto delle Sentinelle, non può fare altro che abbatterlo, donandogli un destino che per certi versi ricorda quello dell'omonimo personaggio storico. E chi si aspettava l'intervento di un Deus Ex Machina pronto a curare il povero Nathan rimane a bocca asciutta (in attesa di scoprire cosa accadrà nel terzo episodio, ovvio).

TECNICHE NARRATIVE

La scelta di virare tutto sul cupo pessimismo, sull'odissea tragica di un eroe condannato al fallimento, dona a Resistance 2 un tratto abbastanza particolare e lontano da molti altri sparatutto. L'atmosfera di oppressione, di lotta contro un nemico inarrestabile che ci vede condannati alla sconfitta, è a tratti davvero palpabile ed emozionante. La figura del protagonista, seppur limitata nella caratterizzazione a una manciata di dialoghi, funziona abbastanza bene e tiene in piedi il racconto nonostante la pochezza di praticamente tutti gli altri personaggi.
La mancanza della voce narrante ascoltata due anni fa segna un netto cambio di rotta, che del resto ben si adatta al ritmo sincopato di questo nuovo episodio. Molto importanti, comunque, anche i vari file, stralci di diario e documenti scritti che ancora una volta è possibile recuperare in giro per il gioco. Aumentano la quantità di informazioni, gettano una luce diversa su alcuni personaggi e, in specifiche situazioni, svelano dettagli importanti (per esempio il destino del dottor Malikov).
In questo senso, come spesso accade, è possibile approfondire l'esperienza Resistance 2 tramite i vari siti ufficiali, a cominciare da quello dedicato al progetto Abraham, che mostra una specie di "mini telefilm" con fra l'altro una guest star come la Katee Sackhoff di Battlestar Galactica. In aggiunta, segnaliamo il sito dedicato ai cospirazionisti che vogliono svelare le trame nascoste del governo americano, la pagina di reclutamento dell'esercito e l'interfaccia web utilizzata dall'organizzazione scientifica e militare Srpa.


Commenti

  1. |Sole|

     
    #1
    Thread ufficiale di discussione:



    http://community.videogame.it/forum/t/313751/
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!