Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
7/9/2011

Resistance 3

Resistance 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment
Sviluppatore
Insomniac Games
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Sony Computer Entertainment Italia
Data di uscita
7/9/2011
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Resistance 3 è una produzione esclusiva al solo formato PlayStation 3, sarà quindi richiesta la console targata Sony insieme a un controller compatibile.

Multiplayer

Come sempre troveremo una ricca componente online (su mappe e modalità apposite) al fianco della campagna per giocatore singolo. Verrà supportato anche il classico split-screen per la modalità cooperativa.
Eyes On

Un viaggio per salvare il mondo

La guerra contro i Chimera diventa un fatto personale.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Benché sia spesso considerato il fratello povero degli shooter per PS3 (quello ricco è Killzone), Resistance ha raccolto numeri consistenti sia come vendite, sia come schiere di appassionati. Una buona parte di essi, uscito il seguito, non ha perso occasione per coprire di insulti, affiancati da qualche critica costruttiva, il team di sviluppo Insomniac. Nonostante l'ampiezza di contenuti, in termini prettamente numerici, Resistance 2 si è infatti allontanato di parecchio dall'originale come design e caratteristiche, al punto da alienare i cosiddetti "puristi". Con il terzo capitolo, gli studi di Ratchet & Clank vogliono rimettere a posto le cose riconquistando i loro fan e, non ultimo, realizzare un signor sparatutto in soggettiva.

una speranza dal passato

In questo episodio, la storia e l'intera campagna per giocatore singolo avranno maggiore importanza, come lasciano intendere i molti particolari già diffusi in relazione a cast, eventi principali della trama e scenari in cui ci troveremo impegnati a combattere. Ambientato quattro anni dopo il predecessore, Resistance 3 ci mette nei panni di Joseph Capelli, nuova speranza di salvezza dell'umanità dall'oppressione degli alieni Chimera. Sì perché, dopo le battaglie dei primi due capitoli e la storia narrata in precedenza, gli invasori sono riusciti a conquistare gli Stati Uniti, iniziando come sempre dalle città più importanti. A livello cronologico, ci troviamo in una versione alternativa del dopoguerra, anni '50 in cui lo sviluppo tecnologico (sopratutto delle armi) è molto più avanti del normale, per ovvie necessità belliche.
Tornando al protagonista, il buon Joe dovrà ben presto abbandonare il tranquillo rifugio dell'Oklahoma per iniziare un lungo viaggio verso New York, dove si trova la possibile salvezza del genere umano. Non bisogna dimenticare infatti, che i Chimera possiedono un virus in grado di abbattere qualsiasi resistenza terrestre, e l'unica cura sembrerebbe arrivare dal Dottor Malikov, figura chiave già nota a chi segue da vicino questa serie. Ovviamente il cammino di Capelli sarà tutt'altro che semplice: gli stessi Chimera faranno di tutto per ostacolarne la missione, avviando un processo di sistematica rimozione delle sacche di resistanza terrestre ancora attive. Non a caso, i trailer con attori che hanno presentato il gioco nei vari eventi fieristici sottolineano le atmosfere in stile Seconda Guerra Mondiale, con gli umani alla stregua di combattenti disorganizzati e senza speranza, costretti a nascondersi dal nemico nella totale distruzione che li circonda.

due sole armi non bastano più

Sul lato del gameplay, visto il tempo che manca all'uscita gli sviluppatori si guardano bene dal rivelare troppe novità o aggiunte anche considerata la forte concorrenza presente in questo settore. Ciò nonostante, alcuni dettagli degni di nota sono filtrati sulla Rete dalle varie apparizioni di Resistance 3 sulla stampa cartacea. Il primo in ordine di importanza è il ritorno della cosiddetta "weapon wheel" presente nell'originale, ovvero un numero di armi superiore (alle due del secondo capitolo) sempre a nostra disposizione in qualsiasi momento. Le stesse armi, a confermare una certa fissazione storica degli studi Insomniac, verranno largamente ampliate in numero e varietà di utilizzo. Tra gli ultimi arrivi, si segnala l'iniettore di virus "anti-Chimera" che avvia negli alieni un processo simile a quello pensato per gli umani, contaminando in modo irreparabile il loro organismo.
Tutto questo, va ricordato, senza dimenticare la presenza degli upgrade alle armi, come sempre da sbloccare e guadagnare avanzando nel gioco. Per quanto riguarda le dinamiche di combattimento e la struttura narrativa, si dovrebbe assistere al tipico avanzamento lineare attraverso eventi perlopiù scriptati, stratagemma necessario per far colpo sul giocatore e raccontare nei dettagli tutta la storia. D'altro canto, alla linearità quasi scontata dello scenario single-player si frappongono le ampie rassicurazioni sull'intelligenza artificiale. In altre parole: se è vero che la strada per avanzare sarà una sola, dovremo impegnarci a fondo per sconfiggere i Chimera, in quanto più abili a organizzarsi, sfruttare lo scenario e sopratutto avviare attacchi di massa.

tra gioco online e schermo diviso

Naturalmente nessuno dimentica il multiplayer, componente fondamentale della serie per quanto apprezzato più in termini prettamente numerici (i 60 giocatori online, un record prima di MAG) che per il suo reale valore. Resistance 2 aveva sì parecchio da offrire all'utenza PSN, ma nessuna delle svariate componenti online risultava curata davvero nei dettagli o approfondita a livello di sparatutto meno "ampi". Proprio per questo, e ascoltando le lamentele dei fan, Insomniac assicura che il terzo episodio avrà meno giocatori, meno opzioni e meno cifre sparate dietro alla confezione, ma tutto quello che troveremo sul lato multiplayer sarà molto più perfezionato.
Oltre alle classiche modalità di tipo versus come il deathmatch, è già confermato il ritorno del gioco in cooperativa, stavolta per tutto l'arco della campagna single-player e anche su classico schermo diviso. Due giocatori, come una squadra, potranno vivere l'intera storia nello stesso modo che farà un singolo utente nei panni di Joseph Capelli, così da non separare la parte cooperativa dal gioco in singolo. Per quanto riguarda invece le modalità competitive, si parla di un sistema di avanzamento basato su esperienza e bonus come detta la grande scuola di Call of Duty, e mappe ispirate all'intera saga.
Restano da scoprire, invece, le singole opzioni inserite a livello di modalità e personalizzazione, quest'ultima fondamentale perché gli utenti PS3 tornino con regolarità alle arene multiplayer. In ogni caso, non c'è alcuna fretta di conoscere tutti i particolari con ancora otto mesi che ci separano dall'uscita, un tempo sufficiente a far sì che il codice venga ottimizzato a dovere e i bug ridotti al minimo. La terza volta potrebbe essere quella decisiva, in casa Insomniac, per dimostrare (questa volta a tutti) di essere all'altezza degli illustri rivali, anche quelli stanziati in Olanda e votati al genere futuristico.


Commenti

  1. SixelAlexiS

     
    #1
    grazie aleZ, sei sempre er meglio ^^
    Beh si conferma come il vero successonre di Resistance (anche se il 2 mi piacque ugualmente), curioso di vedere il multy... peccato che la co-op non aggiunga nulla, sarebbe stato carino se fosse stata modificatà con parti veramente co-operative.
  2. Gea-r

     
    #2
    È la volta buona che Resistance riesca a convincere anche gli haters...almeno spero.


    di essere all'altezza degli illustri rivali, anche quelli stanziati in Olanda e votati al genere futuristico.


    Non ce n'è neanche bisogno, anche solo immaginare che i Guerrilla possano essere lontanamente al livello degli Insomniac è da ergastolo.


    Team da 4 soldi che è diventato famoso solo perché è stato gonfiato di soldi da Sony, che gli ha dato il più grande budget mai speso per un gioco Sony per fare un giochino col graficone.


    Scusate ma ogni volta che sento elogi a sti incapaci mi inviperisco, se poi leggo che son migliori di uno dei team che si è fatto davvero il culo su PS3(anche e ben più dei Naughty Dog) allora altro che Orlando Furioso...
  3. Dark76

     
    #3
    resto convinto che il coop alternativo online del 2 debba tornare nel 3
    mi faccio un brodino col classico coop da story mode
    per ilr esto..massima attesa... e non rientro tra i puristi del primo... il 2 nelle novita mi ha sempre ocnvinto a lvl di gameplay
    meritava solo di non essere rushato nello sviluppo
  4. PaulVanDyk

     
    #4
    ma anche a me il 2 è piaciuto molto più del primo, soprattutto ho apprezzato tantissimo la genialata dell'auger (se non sbaglio) che ti permetteva di intravedere le sagome dei chimera dietro i muri.
    E allora si che ci davo di smitragliate pesanti 
  5. aleZ

     
    #5
    Gea-r ha scritto:
    Non ce n'è neanche bisogno, anche solo immaginare che i Guerrilla possano essere lontanamente al livello degli Insomniac è da ergastolo. Team da 4 soldi che è diventato famoso solo perché è stato gonfiato di soldi da Sony, che gli ha dato il più grande budget mai speso per un gioco Sony per fare un giochino col graficone.
      
    Insomniac probabilmente è più esperto a livello puramente tecnico ma Guerrilla ha più "genio" per quanto debba ancora fare tanta strada. Basta vedere Killzone Liberation per PSP, gioco unico nel suo genere per tanti motivi. Resistance numericamente è sempre stato enorme, qualitativamente molto meno. Killzone da questo punto di vista è più completo come FPS, pur non essendo perfetto manco lui.
    E in ogni caso come budget nemmeno Insomniac è mai stato povero, finché realizzava esclusive in casa Sony
    PS per Kevin Sixel
    grazie della solita mazzetta di complimenti :approved:
  6. SixelAlexiS

     
    #6
    aleZ ha scritto:
    Insomniac probabilmente è più esperto a livello puramente tecnico ma Guerrilla ha più "genio" per quanto debba ancora fare tanta strada. Basta vedere Killzone Liberation per PSP, gioco unico nel suo genere per tanti motivi. Resistance numericamente è sempre stato enorme, qualitativamente molto meno. Killzone da questo punto di vista è più completo come FPS, pur non essendo perfetto manco lui.
    E in ogni caso come budget nemmeno Insomniac è mai stato povero, finché realizzava esclusive in casa Sony
    PS per Kevin Sixel
    grazie della solita mazzetta di complimenti :approved:
      che ritiro subito... Insomniac si magna i guerilla con un solo dente cariato su... e poi i Guerilla hanno fatto il nulla assoluto a confronto, basta uno Spyro a caso per eclissarli.
    Vabè che mi è piaciuto il primo KZ, però ne devono fare di strada... e poi, che vuol dire che :
    "Resistance numericamente è sempre stato enorme, qualitativamente molto meno."
    ?
    Ma anche il commento di sopra, a parte il design del mondo di Killzone, nel gameplay ci vedo poco di geniale...
    Facciamo così, ecco parte del post sensato:
    "Guerilla probabilmente è più esperto a livello puramente tecnico ma Insomniac ha più "genio".
    Killzone numericamente è sempre stato enorme, qualitativamente molto meno.
    Resistance da questo punto di vista è più completo come FPS, pur non essendo perfetto manco lui"
    .
    cmq rimani "er meglio" per forza di cose qui su next :*
  7. aleZ

     
    #7
    SixelAlexiS ha scritto:
    Insomniac si magna i guerilla con un solo dente cariato su... e poi i Guerilla hanno fatto il nulla assoluto a confronto, basta uno Spyro a caso per eclissarli.
      
    Parlavo in ambito shooter, poi come sempre va a gusti io personalmente non ho mai apprezzato nessuna delle creazioni firmate Insomniac Spyro compreso, mi sono sempre sembrati l'ombra di Naughty Dog sotto moltissimi aspetti.
    Killzone, bello o brutto che sia, ha lasciato molto più il segno di Resistance in tutto il genere FPS su console. Poi vabbè speriamo tutti che la storia cambi perché la concorrenza aiuta in ogni caso. 
    Ma poi perché rispondo al re del trollaggio da due cent? Cmq vada per te è un successo :DD
  8. SixelAlexiS

     
    #8
    aleZ ha scritto:
    Parlavo in ambito shooter, poi come sempre va a gusti io personalmente non ho mai apprezzato nessuna delle creazioni firmate Insomniac Spyro compreso, mi sono sempre sembrati l'ombra di Naughty Dog sotto moltissimi aspetti.
    Killzone, bello o brutto che sia, ha lasciato molto più il segno di Resistance in tutto il genere FPS su console. Poi vabbè speriamo tutti che la storia cambi perché la concorrenza aiuta in ogni caso. 
    Ma poi perché rispondo al re del trollaggio da due cent? Cmq vada per te è un successo :DD
    ???
    Questa non l'ho capita e neanche mi ci sforzo...mi stai cadendo anche tu, brutta storia... c'è rimasto solo Giopep a stò punto :(
  9. joint

     
    #9
    aleZ ha scritto:
    Basta vedere Killzone Liberation per PSP, gioco unico nel suo genere per tanti motivi.
    Che è davvero bellissimo tra le altre cose.
    Comunque scimmia anche per Resistance 3, sperando includano nel gioco anche i filmati realizzati con attori in carne ed ossa. Magari sbloccabili come extra.
  10. Nick_Storm

     
    #10
    Gea-r ha scritto:
    È la volta buona che Resistance riesca a convincere anche gli haters...almeno spero.
    Non ce n'è neanche bisogno, anche solo immaginare che i Guerrilla possano essere lontanamente al livello degli Insomniac è da ergastolo.
    Team da 4 soldi che è diventato famoso solo perché è stato gonfiato di soldi da Sony, che gli ha dato il più grande budget mai speso per un gioco Sony per fare un giochino col graficone.
    Scusate ma ogni volta che sento elogi a sti incapaci mi inviperisco, se poi leggo che son migliori di uno dei team che si è fatto davvero il culo su PS3(anche e ben più dei Naughty Dog) allora altro che Orlando Furioso...
    :-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|:-|

    ci siamo dimenticati un pò i pregi di Killzone2 vedo...

    Ma dove gli insomniac si sono fatti il culo? Così per sapere eh?

    Resistance 1-2 e ventimila furetto che vuole essere serio con mascotte.......
Continua sul forum (16)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!