Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
7/9/2011

Resistance 3

Resistance 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment
Sviluppatore
Insomniac Games
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Sony Computer Entertainment Italia
Data di uscita
7/9/2011
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16
Prezzo
€ 69,99
Notizia

PSN Pass confermato

Sony imita la concorrenza nella guerra all'usato.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Su richiesta di IGN il publisher Sony ha fatto chiarezza sulla questione PSN Pass, il cui logo era stato visto ieri sulla confezione del bundle di Resistance 3, il gioco di Insomniac in uscita a settembre in esclusiva su PlayStation 3.

Come previsto, si tratta di una funzionalità (o di una restrizione, se preferite) del tutto analoga a quella adottata da altri publisher come THQ ed Electronic Arts: insieme al manuale sarà infatti presente un codice utilizzabile una volta sola, necessario per accedere alle modalità multiplayer online.

Chi dovesse ritrovarsi a voler giocare online con una copia usata di Resistance 3 - o di un altro dei titoli non ancora annunciati che useranno lo stesso sistema - dovrà acquistare un nuovo codice su PSN a un prezzo che non è stato ancora rivelato.




Commenti

  1. GioB

     
    #1
    un conto è che lo fanno le terze parti sta cosa del codice,ma sony dopo l'attacco al psn una cosa del genere se la poteva risparmiare

    senza questa cosa avrei anche potuto prenderlo resistance 3,ora non lo prendo per principio
  2. utente_deiscritto_5167

     
    #2
    Ti giuro che lo chiedo senza ironia o polemica: il principio sarebbe?
  3. dis-astranagant

     
    #3
    Shin XTi giuro che lo chiedo senza ironia o polemica: il principio sarebbe?

    Il principio di Tafazzi credo.
  4. utente_deiscritto_5167

     
    #4
    Ovvero, controproducente? Ma se sempre più case lo stanno adottando, non è forse lecito supporre il contrario? Non sto dicendo che sia una "manovra" giusta, occhio.
  5. dis-astranagant

     
    #5
    Shin XOvvero, controproducente? Ma se sempre più case lo stanno adottando, non è forse lecito supporre il contrario? Non sto dicendo che sia una "manovra" giusta, occhio.

    E' controproducente per chi compra nuovo, che c'è da protestare? Non devi sganciare mezzo euro di più, solo inserire un codice che sarà tuo per sempre.
  6. Stefano Castelli

     
    #6
    Shin XOvvero, controproducente? Ma se sempre più case lo stanno adottando, non è forse lecito supporre il contrario? Non sto dicendo che sia una "manovra" giusta, occhio.

    Dipende. EA, dopo un inizio "in quarta" ha fatto un passo indietro. Infatti un gioco strettamente legato all'Online come Crysis 2 non usa il pass.
  7. Stefano Castelli

     
    #7
    dis-astranagantE' controproducente per chi compra nuovo, che c'è da protestare? Non devi sganciare mezzo euro di più, solo inserire un codice che sarà tuo per sempre.

    Il problema è che se prima compravi il gioco e online ci giocavi tu, tuo fratello, tuo babbo e il gatto, ora invece il codice lo usa direttamente il gatto e gli altri tre si attaccano e devono comprare altri codici. In questa situazione qui la fregatura in effetti c'è. D'altronde, anche con Xbox LIVE ciascun utente deve possedere il proprio abbonamento per giocare online, per dire.
  8. Della64

     
    #8
    Bisogna che ci facciamo sentire e si faccia una class action contro Sony, contro EA e contro THQ. Hanno rotto le palle. Questa mossa, tra l'altro, ammazza il mercato del nuovo e loro non se ne rendono conto: con tutti questi giochi in uscita, la gente per comprarli, porta dentro gli usati, per non spendere 70 euro almeno a settimana. SE non possono più farlo, le vendite del nuovo crolleranno. Hanno rotto i coglioni: l'usato esiste su ogni cosa, auto, vestiti, persino nelle macchine che riparano i CD c'è il mercato dell'usato, cazzarola! Bisogna che facciamo una class action, o ci si rivolga in massa all'antitrust, ma come consumatori, di TUTTO il mondo, dobbiamo unirci e farci sentire, altrimenti questi fanno quello che vogliono e a pagare siamo sempre noi.
  9. Dark76

     
    #9
    Stefano CastelliDipende. EA, dopo un inizio "in quarta" ha fatto un passo indietro. Infatti un gioco strettamente legato all'Online come Crysis 2 non usa il pass.
    ancora con sta storia? XD
    Crysis2 non ha il pass per un semplice motivo: Crytek si è rifiutata e Crytek detiene i diritti di Crysis.. Ea fa solo da "publisher"
  10. Stefano Castelli

     
    #10
    Dark76ancora con sta storia? XD
    Crysis2 non ha il pass per un semplice motivo: Crytek si è rifiutata e Crytek detiene i diritti di Crysis.. Ea fa solo da "publisher"
    "Solo"?
    Ti pare poco?
Continua sul forum (96)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!