Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
7/9/2011

Resistance 3

Resistance 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment
Sviluppatore
Insomniac Games
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Sony Computer Entertainment Italia
Data di uscita
7/9/2011
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Resistance 3 rimane ovviamente un'esclusiva PlayStation 3.

Multiplayer

Non possiamo che aspettarci una solidissima componente multiplayer, come da tradizione della serie.

Modus Operandi

Abbiamo assistito a una presentazione a porte chiuse, dalla durata di circa mezz'ora, durante la Gamescom 2011.
Eyes On

Resistenza in azione

La demo della Gamescom 2011.

di Andrea Maderna, pubblicato il

All'E3 2011, Resistance 3 si era presentato con una serie di postazioni tramite cui provare il multiplayer e la riproposizione della demo single player che avevamo provato a Londra a gennaio. A Colonia, invece, finalmente, ci è stata mostrata una nuova porzione della campagna, che metteva in mostra alcuni esempi di come il prode Joseph Capelli si troverà a interagire con i vari gruppi di umani sopravvissuti all'invasione aliena.

Le animazioni degli alieni e il modo in cui reagiscono a colpi e attacchi vari vedono corposi passi in avanti rispetto al passato - Resistance 3
Le animazioni degli alieni e il modo in cui reagiscono a colpi e attacchi vari vedono corposi passi in avanti rispetto al passato

do ut des

La demo si apriva su un Capelli intento a convincere il capo di un gruppo di sopravvissuti a donare alcune medicine a Malakov, altro ritorno dal precedente episodio, messo in difficoltà dall'infezione del solito virus Chimera. Dopo una breve discussione, i due giungono a un accordo: Le medicine vengono concesse, Capelli aiuterà i ribelli a impadronirsi di una cella energetica aliena e, una volta completata l'operazione, il nostro eroe godrà di un passaggio fino alla sua successiva destinazione. Da tutto questo nasce un'operazione di guerriglia, durante la quale gli umani utilizzano un drone catturato, facendosi identificare appositamente, per attirare in trappola una nave aliena e abbatterla a cannonate. Inaspettatamente, però, arrivano dei rinforzi veri e propri, e si scatena l'azione.
Lo scontro armato, lo diciamo subito, conferma la buona impressione che già ci aveva fatto Resistance 3 al nostro precedente incontro, quando ci aveva ricordato i momenti migliori del primo episodio: sebbene in questo caso l'arena di gioco sia più ristretta, trattandosi di una strada cittadina, l'azione si sviluppa comunque in maniera molto ampia, anche in senso verticale. Gli alieni sbucano letteralmente da tutte le parti, sfruttando porte, finestre, vie d'accesso laterali, senza contare poi la presenza dei Chimera volanti che entrano in campo dall'alto, saltellando fra un tetto e l'altro dei vari palazzi. Uno scontro a fuoco quindi massiccio, vario, dallo sviluppo apparentemente non troppo lineare, che giunge però a improvvisa conclusione nel momento in cui i nostri eroi recuperano il loro obiettivo.

L'intelligenza artificiale dei Chimera, almeno per quanto riguarda la demo visionata, sembra essere stata ripulita dei “vuoti” episodici di Resistance 2 - Resistance 3
L'intelligenza artificiale dei Chimera, almeno per quanto riguarda la demo visionata, sembra essere stata ripulita dei “vuoti” episodici di Resistance 2

in fuga per la libertà

A questo punto inizia invece una fase molto più lineare, cinematografica, simile a certi momenti di Resistance 2, in cui il nostro compagno d'avventura porta in grembo la cella energetica e Joseph Capelli lo deve proteggere dal caos. In questa fase, ricca fra l'altro di eventi scriptati, viene messo in evidenza un elemento interessante di Resistance 3: esistono ora due fazioni di Chimera nettamente distinte, che vedono da una parte quelli organizzati, militarizzati, intenti a portare avanti la loro battaglia, dall'altra le bestie selvagge, intente a girare per il pianeta Terra portando morte e distruzione. E fra i due gruppi non scorre molto amore. Durante la fuga verso il rifugio, infatti, ci si ritrova a osservare una battaglia spettacolare fra l'esercito Chimera e un enorme ragno mutante, con ovviamente l'obbligo di transitare nel bel mezzo dello scontro, evitando zampe, fucilate, esplosioni.
Tutto risulta molto spettacolare e coinvolgente, grazie anche ai tanti piccoli eventi piazzati strategicamente qua e là, ma certo manca un po' quel bel gameplay ricco, emergente, che sembrava fare capolino nella prima fase di battaglia. La speranza è che Insomniac riesca a bilanciare al meglio quelle che sono di fondo le due anime in contrasto della serie, tirandone fuori un gioco ritmato e coinvolgente. Le basi, comunque, sembrano esserci, fra il recupero di alcune belle idee del primo episodio e la cura notevole riposta nell'impianto grafico. Proprio su questo aspetto, infatti, vogliamo porre una certa enfasi: Resistance 3, in movimento, è davvero un bel vedere, con tanti dettagli ricercati, tanta cura e attenzione ai particolari e, soprattutto, un design degli alieni che ci convince per davvero fino in fondo per la prima volta. Anche, soprattutto, i Chimera che tornano dai precedenti episodi sembrano aver conquistato una nuova identità, dotata di maggior carattere.

Il ragnone che rompe le uova nel paniere nel bel mezzo della missione - Resistance 3
Il ragnone che rompe le uova nel paniere nel bel mezzo della missione

A questo punto l'articolo sembrerebbe concluso, ma c'è in realtà un altro piccolo aspetto da citare, che ci è stato mostrato come “bonus” al termine di una presentazione altrimenti incentrata su materiale che era già stato presentato a eventi americani. Si passa infatti a una fase più avanzata del gioco, ambientata in Pennsylvania, all'interno di una prigione. Come da classico scenario post-apocalittico, il carcere è diventato dominio della feccia dell'umanità, e sembra proprio che venga utilizzato come arena per combattimenti in stile gladiatorio. Non sappiamo i perché e i percome, ma Capelli si trova nel bel mezzo dell'arena, armato solo di un grosso martello, intento a cercare di respingere orde di Chimera “corridori” fracassandoli di martellate sul cranio. Da questa sequenza deduciamo alcuni dettagli: anche questa variante Chimera ha guadagnato tantissimo carattere e stile nel design grafico; lo splatter raggiunge livelli forse inediti per la serie, con pezzi di cervella che si accumulano, colpo dopo colpo, su uno spigolo del martello; saranno presenti armi per il combattimento corpo a corpo. Resta da capire se le avremo a disposizione solo in situazioni particolari come questa o in generale nel gioco. Vedremo.


Commenti

  1. joint

     
    #1
    Bel pezzo, inizia a montarmi una discreta scimmia, non vedo l'ora di provarlo.
  2. fortieTHief

     
    #2
    quello dell'arena mi giunge nuovo,sembra interessante,comunque ho gia la prenotazione pronta :)
  3. ice79

     
    #3
    Non vedo l'ora di giocarci anche io.........!!!!!! Manca poco ;)
  4. Arit72

     
    #4
    Bene bene....
  5. fortieTHief

     
    #5
    ho provato la demo inclusa nel film in BD World Invasion (notevoli Fx anche se poi ha una trama scontatissima),dicevo della demo,molto bella,è quella del barcone che viene assalito dai chimera,a breve dovrebbe uscire su PSN una nuova demo SP fatta col motore finale del gioco.
  6. SixelAlexiS

     
    #6
  7. SixelAlexiS

     
    #7
  8. SixelAlexiS

     
    #8
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!