Genere
Sparatutto
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Resistance: Burning Skies

Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment
Sviluppatore
Nihilistic Software
Genere
Sparatutto

Hardware

Resistance Burning Skies è un'esclusiva PS Vita, in vendita sia in versione retail che sullo Store del PSN. La versione scaricabile pesa 2898 MB.

Multiplayer

Tre modalità competitive per otto giocatori su sei mappe. Il gioco prevede un pass online per accedere alle funzionalità multiplayer.

Modus Operandi

Abbiamo terminato la Campagna principale e giocato alcuni match nelle tre modalità multiplayer. La longevità si assesta sulle 6 ore circa a livello hard. Molto meno se non si cercano potenziamenti e intel.
Recensione

Cede l’ultima sacca di resistenza

Il primo “vero” FPS portatile manca il bersaglio, ma lascia ben sperare per il futuro.

di utente_deiscritto_116, pubblicato il

Si lasciano male, Sony e Resistance. Non malemale di quelle storie che alla fine ci si lancia i piatti e si litiga su chi si tiene il cane, ma – forse peggio ancora – una cosa tipo “non sei tu, sono io”. Di quelle che si arriva dopo cinque giochi a non avere più niente da dirsi, e peggio ancora, a non avere molto da dire al giocatore, eccetto un grigio “ciao cara, sono un alieno con sei occhi, e da oggi sono anche su Vita”. Lacrimoni. E sì che il matrimonio era iniziato sotto i migliori auspici. Lei giovane console di belle speranze, lui nuovo e promettente marchio con un pedigree mica male… Milioni di copie meritatamente vendute, un primo capitolo che ancora oggi è tra gli FPS migliori in circolazione. Poi la realtà di tutti giorni e un mercato ipercompetitivo ci si mettono di mezzo, e ci si rende conto che no, non conquisterai mai il mondo con un secondo capitolo e un terzo – buoni, per carità – ma che si trovano a vedersela con colleghi che piazzano milioni-di-milioni di copie.

Che fine ha fatto la meccanica di mira mista stick/giroscopio di Uncharted? Come è possibile che Sony non riesca a far condividere agli studi cui si affida alcune delle migliori idee dei suoi giochi?    - Resistance: Burning Skies
Che fine ha fatto la meccanica di mira mista stick/giroscopio di Uncharted? Come è possibile che Sony non riesca a far condividere agli studi cui si affida alcune delle migliori idee dei suoi giochi?

E allora ti trovi per le mani un FPS sulla nuova console portatile e dopo una manciata di ore di gioco ti chiedi: come siamo arrivati a questo? Cosa è andato storto? Sei tu che sbagli il punto di vista? Lo stai giudicando con gli standard di una console da casa? Sarà la grafica o il level design? O è Nihilistic che non è capace? Un po’ tutto, e un po’ niente. Chiariamo: che Nihilistic non passerà alla storia per i suoi lavori è certo. Sony Bend, autori di quel Resistance Retribution per PSP che fa le meches a Burning Skies per cura realizzativa un po’ su tutti i fronti, è un’altra pasta, e proprio nel confrontare Uncharted Vita con la sua controparte PS3 mentre ripensi a Burning Skies e Fall of Man ti dà la misura di quanta distanza ci sia tra i due team. Ma non è solo un problema di manovalanza: ci sono dietro le ambizioni, o la loro mancanza, ci sono scelte che si trascinano da tempo, e sì, come negarlo, c’è anche a un marchio che appare destinato a essere lavato, imbustato e messo in un armadio senza troppi rimpianti per nessuno.

Le armi sono quasi tutte rimasticature dei capitoli precedenti. Tra le nuove spicca il curioso ibrido Fucile/Balestra, da armare caricando la molla via touch screen.  - Resistance: Burning Skies
Le armi sono quasi tutte rimasticature dei capitoli precedenti. Tra le nuove spicca il curioso ibrido Fucile/Balestra, da armare caricando la molla via touch screen.

COPPIE APERTE E SCENARI CHIUSI
Lo diciamo con sincerità, che nei rapporti in crisi è sempre importante: se non fosse il primo FPS “vero” su console portatile (il virgolettato è solo per scansare i piatti di chi ha giocato Metroid Prime Hunters su DS), questo Burning Skies andrebbe dallo scaffale al cestone nel silenzio generale. Con un paio di “ok, però non è male” di chi lo ha raccattato a 9,99, e un po’ di santi di chi si sente dire dal gioco “niente multiplayer perché hai una connessione con router”. D’altro canto, se ti sfugge il senso stesso della serie che ti affidano, i suoi punti di forza e come sfruttarli, un po’ te lo meriti. Se non riesci a dare la tua impronta al gioco e neanche a copiare come si deve quello che hanno fatto gli altri, non è che si possa dire molto in tua difesa. Ok, ci sono le armi “alla Insomniac” che fanno cose strane. Alcune sono anche carine, vero. Un paio, peraltro, come l’ibrido steampunk fucile/balestra, sembrano roba uscita direttamente da BioShock. Ma se gli scontri sono per 2/3 del gioco in scenari “due camere e cucina”, con tre o quattro alieni che arrivano alla spicciolata, si prendono due colpi in testa e vanno giù anche al massimo della difficoltà, il senso di avere una ruota delle armi come si deve, tante opzioni tattiche, va a farsi benedire. Al di là di questioni legate alla disponibilità di munizioni, si potrebbe andare avanti in tutto il gioco con due armi in croce di quelle più semplici. Che senso ha?


Commenti

  1. Keyblade4ever

     
    #1
    Davvero un peccato,non mi aspettavo questo fallimento totale...
  2. re1994

     
    #2
    Spero non sia la fine dell'intera saga, perchè di storie ne ha ancora da raccontare, mi dispiace che Insomniac l'abbia abbandonata così, con un finale banale, mi dispiace che Sony la reputi come saga di secondo piano... Potevano fare di più, molto di più...
  3. Ironboxe

     
    #3
    Aspettate...mi sto ancora asciugando le lacrime...COM'é POSSIBILEEE??? NOOOOOOOOO!!!!!!!!!
  4. anpo477

     
    #4
    Amo questo vi ringrazio io sono disposto a!
  5. [Alcatraz]

     
    #5
    peccato... ma io me lo compro lo stesso!:D la demo mi è piaciuta moltissimo.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!